Pensioni novitÓ oggi martedý Conte rilancia oltre quota 100, opzione donna, quota 41

di Chiara Compagnucci pubblicato il
Pensioni novitÓ oggi martedý Conte rilan

Quota 100, prima novitÓ per le pensioni

Il presidente del Consiglio Ŕ stato piuttosto propositivo quando si Ŕ trattato di novitÓ per le pensioni tra quota 100, opzione donna, quota 41 e non solo.

Si lavora sulle novità per le pensioni e anche la giornata di oggi martedì 24 settembre 2019 potrebbe rivelarsi illuminante per comprendere le reali prospettive con questo governo. Ci ha pensato il presidente del Consiglio Giuseppe Conte a indicare la strada da seguire e lo ha fatto in maniera pubblica a Roma e a Lecce.

Resta adesso da scoprire come le ultime notizie che sono arrivate sulle novità per le pensioni da questi due appuntamenti si tradurranno in provvedimenti concreti.

Da una parte il premier ha manifestato la volontà a confermare i provvedimenti principali adottati con l'ultima legge di bilancio e adottati nel 2019 ovvero quota 100 e opzione donna.

Dall'altra, aspetto ancora più interessante, ha ipotizzato ulteriori cambiamenti per superare la riforma Fornero, così come richiesto dalle organizzazioni sindacali.

Quota 100, prima novità per le pensioni confermate

Si va quindi a grandi passi verso la conferma di quota 100. Questa novità per le pensioni è stata introdotta nel 2019 per il primo dei tre anni di sperimentazione, ma la sua conferma è rimasta appesa a un filo per via del cambio di governo.

Intervenuto alla festa di Articolo Uno a Roma, il premier ha confermato il rinnovo di quota 100, ma alla base della volontà non c'è solo la certezza sulla bontà di questa misura, quanto il risparmio ottenuto per via del numero di domande inferiore alle stime iniziali.

Lo Stato ha così risparmiato un bel po' di quattrini che possono così essere utilizzati per rifinanziare il provvedimento, ma anche per immaginare ulteriori miglioramenti. Ma senza stravolgere l'impianto di fondo, sottolinea lo stesso Conte, proprio perché l'idea di fondo viene considerata valida.

Opzione donna e non solo, quali novità per pensioni

Sarà perché è stato ospite delle giornate del lavoro organizzate dalla Cgil, ma il presidente del Consiglio è stato piuttosto propositivo quando si è trattato di novità per le pensioni.

In prima battuta ha detto sì al rinnovo di opzione donna nel 2020 per consentire alle lavoratrici dei settori pubblico e privato di andare in pensione prima in cambio dell'accettazione del ricalcolo dell'assegno con il metodo contributivo anziché retributivo e dunque un po' più basso.

Opzione donna non è però considerata da Conte un traguardo bensì solo un step di passaggio a un più completo e graduale cambiamento del sistema delle pensione. In che modo?

Con l'aumento dell'importo degli assegni di pensione nell'arco dei due anni, anche attraverso il taglio del cuneo fiscale per le pensioni e non solo per il lavoro.

E accogliendo le richieste di Maurizio Landini, segretario generale della Cgil, Conte dice sì all'introduzione di misure specifiche in favore di lavoratori precoci (quota 41 sarebbe la soluzione ideale, coperture economiche permettendo) e di chi svolge mansioni prevalentemente usuranti.

Via libera anche all'aumento del fondo previdenziale integrativo e a una perequazione pensionistica a favore di chi percepisce assegni previdenziali di bassi importi.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook sulle pensioni per rimanere aggiornato su tutte le novità:
Seguici su Facebook, clicca su "Mi Piace":