Pensioni novità oggi mercoledì da INPS comunicazioni rilevanti quota 100, pensioni anticipate, opzione donna

di Marianna Quatraro pubblicato il

Due comunicazioni dall'INPS ufficiali oggi martedì, ovvero il calcolo con quota 100 disponibile e che se tutto continua così le domande saranno accolte nei tempi prestabiliti.

Pensioni novità oggi mercoledì da INPS c

Pensioni novita simulatore calcolo quota 100 ufficiale

Pensioni novità oggi mercoledì e ultime notizie, ultimissime quota 100, pensioni anticipate ape social, opzione donna proorga, Ape Social proroga 2019, oggi mercoledì 20 Febbraio:  L'INPS, nonostante sia senza presidente, nè commisario, invia due comunicazioni ufficiali molto importanti, due comunicazioni attraverso un suo alto dirigente che forniscono rassicurazioni su quando e come si potrà andare in pensione e sull'aggiornamento dei software atteso soprattutto per le novità di quota 100 per il calcolo con quota 100 appunto della pensione che si prenderà ma non solo con ultime novitàche confermano l'aggiornamento del calcolo per opzione donna, pensione anticipata con i nuovi contributi richieti con in aggiunta i i tre mesi di finestre.

SOTTI tutti i dettagli che arrivano dalle ultime notizie e ultimissime di Ansa, Adkronos, Asca, Agi e Il messaggero, Sole24ore ( auci è stato fatta intervista), Corriere della Sera, Repubblica

Ancora una promessa mantenuta dall’Inps. Dopo l’emanazione, a sorpresa, delle prime circolari attuative per le ultime novità pensioni approvate di quota 100, opzione donna, proroga ape social e pensione anticipata con blocco delle aspettative di vita, l’Istituto di Previdenza nazionale italiano, come annunciato, ha reso disponibile il simulatore ufficiale di calcolo della pensione con quota 100 ma anche con le altre forme pensionistiche, da opzione donna a pensione anticipata. L’Inps aveva, infatti, annunciato di avere in programma di rendere disponibile il simulatore ufficiale entro il 20 febbraio e così è stato. ( se non tutti lo vedono ancora è perchè il sistema si sta aggiornando ci hanno spiegato dall'INPS stessa). E l'INPS stessa dopo l'annuncio del calcolatore, assicura che tutto sta andando per il meglio attraverso una sua alta dirigente oggi martedì 19 febbraio in una intervista al Sole24Ore  e che le domande saranno tutte accolte nei tempi previsti di quota 100, opzione donna, pensioni anticipate.

Calcolo quota 100 simulatore INPS importo pensione e rassicurazione su tempi pensioni accolte

Le ultime notizie ad oggi martedì confermano, infatti, la disponibilità sia online che negli uffici territoriali dell’Inps del simulatore ufficiale per il calcolo dell’importo della pensione con quota 100 ma anche con opzione donna e pensione anticipata (che si era aggiornata giovedì scorso). In una intervista riasciata al Sole 24 Ore, la dirigente dell'Inps, Gabriella Di Michele, rassicura sul fatto che tutto sta andando per il meglio e del resto l'ufficialità del simulatore dimostra effettivamente come l'Istituto stia lavorando profondamente per evitare qualsiasi tipo di problema con le ultime novità per le pensioni approvate. Inoltre, la stessa dirigente ci ha tenuto anche a rassicurare sui timori sollevati relativi a possibili ritardi nel pagamento delle nuove pensioni, confermando che il termine di lunedì primo aprile saranno rispettati per quota 100 così come gli altri termini per le altre novità per le pensioni.

Esempi calcolo quota 100 simulazione quanto di pensione si prende

Stando a quanto confermano le ultime notizie, pur non essendo prevista alcuna penalizzazione per chi decide di andare in pensione con quota 100, gli assegni subiranno comunque delle riduzioni in base ad alcuni esempi di calcolo effettuati. Si tratta, in realtà, di riduzioni che derivano soprattutto dal minor numero di contributi accumulati andando in pensione prima rispetto ai normali requisiti pensionistici richiesti. In prececedenza, avevamo fatto qualche esempio concreto, che ora si può verficare

  1. chi percepisce una retribuzione lorda annua di 30mila euro, se decidesse di andare in pensione a 62 anni di età percepirebbe un assegno mensile di 1372, il 22,2% in meno rispetto all’assegno che percepirebbe raggiungendo i 67 anni per la pensione di vecchiaia, cioè 1764 euro;
     
  2. chi percepisce una retribuzione lorda annua di 40mila euro, se decidesse di andare in pensione a 62 anni di età percepirebbe un assegno mensile di 1728, il 23,2% in meno rispetto all’assegno che percepirebbe raggiungendo i 67 anni per la pensione di vecchiaia, cioè 2249 euro;
     
  3. chi percepisce una retribuzione lorda annua di 50mila euro, se decidesse di andare in pensione a 62 anni di età percepirebbe un assegno mensile di 2070, il 23,3% in meno rispetto all’assegno che percepirebbe raggiungendo i 67 anni per la pensione di vecchiaia, cioè 2700 euro;
     
  4. chi percepisce una retribuzione lorda annua di 100mila euro, se decidesse di andare in pensione a 62 anni di età percepirebbe un assegno mensile di 3.365 euro,  il 26% in meno rispetto all’assegno che percepirebbe raggiungendo i 67 anni per la pensione di vecchiaia, cioè 4.546 euro;
     
  5. chi percepisce una retribuzione lorda annua di 150mila euro, se decidesse di andare in pensione a 62 anni di età percepisce un assegno mensile di 4.445 euro,  il 28,2% in meno rispetto all’assegno che  percepirebbe raggiungendo i 67 anni per la pensione di vecchiaia, cioè 6.190 euro.

E da considerare comunque, che la percentuale media, di riduzione delle pensione cambia fortemente se si hanno un pò di più contributi o 63 anni. Basta poco perchè la percentuale di diminuzione passi al 15% ma anche al 10%. Tanto è vero che alla fine, anche l'INPS, ma non solo, ha calcolato una riduzione media del 10%-12%. E nella maggior dei casi, calcolando le aspettaive di vita e il minori numerodi cintrbuti versati, lavorando meno, ci si viene a guadagnare a livello economico.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook sulle pensioni per rimanere aggiornato su tutte le novità: