Pensioni oggi novitÓ aggiornamenti Gazzetta Ufficiale decreto quota 100, aspettative vita, opzione donna giovedý 24 Gennaio

Ancora conferme e smentite sulla pubblicazione i Gazzetta Ufficiale del Decreto sulle novitÓ per le pensioni ad oggi giovedý 24 Gennaio.

Pensioni oggi novitÓ aggiornamenti Gazze

Pensioni oggi Gazzetta ufficiale decreto iter successivo

Pensioni novità decreto pensioni in Gazzetta ufficiale e ultime notizie e ultimissime quota 100, aspettative di vita, opzione donna proroga oggi giovedì ì 24 Gennaio 2019: Tra le varie conferme e smentite di cui abbiamo scritto sotto, nelle ultime notizie e ultimissime per le pensioni, è arrivato nel pomeriggio di oggi, la conferma che la Ragioneria di Stato ha confermato e bollinato il decreto per le pensioni spiegando, però, che le spese totali saranno di 4,6 miliardi contro i 3,9 miliardi circa stanziati per le novità di quota 100, aspettative di vita, pensione anticipata. Per questo motivo la clausola di salvaguardia e di controllo non sarà più bimestrale da parte dell'INPS, ma mensile. Se si dovesse eccedere rispetto alle spese, si dovrebbe interenire con tagli alle spese dei Ministeri. Nel frattempo continuano ad esserci conferme e smentite sull'uscita oggi o a settimana prossima del decreto come si può leggere sotto.
La mancata pubblicazione, ancora, ad oggi giovedì 24 Gennaio del maxi decreto pensioni in Gazzetta Ufficiale, pur trascorsi i soliti cinque giorni che intercorrono tra approvazione di un decreto e relativa pubblicazione, sta suscitando non poche polemiche e discussioni. Sono diversi, infatti, i dubbi e le incertezze che sembra stiano nascendo mentre diversi esponenti politici, stando a quanto riportano le ultime notizie, hanno ben spiegato il perché del ritardo, rassicurando, però, sul fatto che presto il decreto sarà pubblicato e inizierà il suo iter parlamentare al termine del quale sarà convertito ufficialmente in legge.

Mentre il vicepremier Di Maio ha dichiarato in maniera piuttosto esplicita al Corriere della Sera che il ritardo della pubblicazione del decreto pensioni non dipende da lui perché sarebbero in corso ulteriori verifiche, il sottosegretario al Lavoro, Claudio Durigon, ha chiaramente spiegato che la prossima settimana la partita dovrebbe chiudersi e al momento, come confermano le ultime notizie, vi sarebbero ancora dei nodi da sciogliere, dalla possibilità di ampliamento del riscatto di laurea anche ai 50enni, alla questione Tfs per gli statali. Lo stesso Durigon ha invitato alla calma e a sostenerlo il collega Massimo Garavaglia secondo cui non è la fine del mondo se e il decreto arriva in ritardo in Gazzetta Ufficiale.

Ma a queste indicazioni di ulteriori ritardi che abbiamo VISTO E SPIEGATO SOTTO, si contrappongono  altre ultime notizie, in questo dibattito sui tempi di arrivo effettivo del decreto sulle novità pensioni.

E' intervenuto, infatti, anche il premier Conte che si è detto pronto a farsi garante del patto tra governo e cittadini per le novità per le pensioni e per il reddito di cittadinanza, assicurando che tutto sarà fatto senza alcun problema. A confermare questa posizione, le ultime notizie Ansa secondo cui alcuni fonti del governo avrebbero spiegato che entro stasera giovedì 24 gennaio il decreto arriverà al presidente della Repubblica Mattarella per la firma e la pubblicazione. Come si vede tra gli stessi protagonisti non c'è la stessa posizione. Vedremo nei prossimi aggiornamenti per le pensioni quando e come ci sarà luscita del decreto pensioni e la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale.

SOTTO nell'articolo abbiamo scritto dell'iter dopo la Gazzetta Ufficiale e degli emendamenti già più o meno previsti di cui si parla.
 

Pensioni novità decreto pensioni in Gazzetta ufficiale e ultime notizie e ultimissime quota 100, aspettative di vita, opzione donna proroga oggi mercoledì 23 Gennaio 2019: Di solito il decreto sulla Gazzetta Ufficiale arriva entro 5 giorni dal via libera del Consiglio dei Ministri e vogliamo sottolineare entro 5 giorni. Al momento non c'è ancora oggi mercoledì 23 Gennaio e in tanti ci domandano "Quando uscirà il il decreto pensioni in gazzetta ufficiale?" e "Perchè il dcereto pensioni in Gazzetta ufficiale non esce?" . Fino a ieri come scrivevamo sotto, tutto appariva abbastanza tranquillo, tempi tecnici si diceva, ma ora da diversi fonti incominciano ad uscire alcune perplessità.
Infatti, sia il Corriere della Sera che IlSole24Ore citando una serie di esponenti spiegano che il decreto è ancora in fase di lettura da parte dei tecnici e della Ragioneria di Stato in quanto, come ha affermato Durigon proprio ieri nelle ultime notizie e ultimissime per le pensioni, siamo ancora in una fase di transizione e definizione in relazione ad alcuni necessità di sistemare diversi punti come il Tfs per gli statali (cosa succede dopo aver ricevuto i 30mila euro senza pagare gli interessi? Quando arrivano gli altri soldi e da chi? Le banche?) fino al discorso relativo al fiscatto dalla laurea che lo si vorrebbe ampliare. Elemento che, però, pare strano ci si pensi adesso, quando dovrebbe andare negli emendamenti. E lo stesso Durigon sull'uscita delle novità per le pensioni, del decreto sulla Gazzetta Ufficiale chiede calma.
Il Corriere della Sera scrive più chiaramente di verifiche ulteriori alle coperture per la novità di quota 100, opzione proroga donna 2019, aspettative di vita, pensione anticipata e proroga Ape Social 2019. Insomma, ad un nuovo controllo dei soldi. E c'è chi sottolinea che insieme al decreto sulle pensioni non è mai uscita la relazione tecnica e finanziaria che di solito lo deve accompagnere. Nessuno l'ha vista.
E il tutto mentre il tempo passa e non si quando ancora il decreto pensioni andrà in Parlamento, dove sono previsti diversi emendamenti che abbiamo visto SOTTO. E nel frattempo le persone devono attendere anche chi ha già i requisiti per andare in pensione come chi ha i 42 anni e 10 mesi per la pensione anticipata o addirittura i 43 anni e 3 mesi (un anno in meno per le donne in ambedue i casi) e altre fome pensionistiche (opzione donna, ape social, ma anche la stessa quota 100) perchè l'INPS attende che il decreto diventi legge non solo in gazzetta, ma anche con la conferma del Parlamento.
Senza contare le finestre. Il tempo, insomma, stringe. E al momento i diritti di tanti cittadini italiani per le pensioni non vengono riconosciuti.

Il maxi decreto sulle pensioni di avvia alla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale: le ultime notizie ad oggi martedì confermano la pubblicazione del decreto pensioni tra oggi e domani, dopo il via libera da parte della Ragioneria dello Stato e il sigillo del Presidente della Repubblica Mattarella.

Pensioni novità decreto: iter approvazione ufficiale

Dopo la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale, perché il provvedimento diventi legge bisogna attendere il termine dell’iter parlamentare e perché le novità pensioni approvate diventino ufficiali bisogna poi attendere le circolari attuative dell’Inps. Il tempo massimo dovrebbe essere di 60 giorni, quindi fino a marzo, considerando che se tali tempi non saranno rispettati, il decreto rischia di decadere, cosa in realtà mai accaduta prima. Si continua, però, a lavorare su modifiche ed emendamenti che già arrivano da governo e opposizione.

Pensioni: ulteriori novità in emendamenti

Le novità pensioni contenute nel decreto ufficiale prevedono il via libera alla quota 100 per tre anni come misura sperimentale, blocco delle aspettative di vita che, stando a quanto dichiarato, dovrebbe essere strutturale a meno di ulteriori cambiamenti nei prossimi anni, proroga di ape social e opzione donna ancora per il 2019. Tuttavia, si lavora già alla definizione di emendamenti da presentare in Parlamento. Pronte già modifiche da M5S, Lega e opposizione.

Stando alle ultime notizie di oggi alcuni esponenti del M5S di preparano a presentare misure considerate migliorative come la proposta di una proroga di opzione donna per tre anni e un ampliamento dei requisiti di un anno ulteriore. La via comunque, non pare facile anche perchè sembra che lo stesso Durigon abbia detto di una possibilità di rinnovo anno dopo anno per opzione proroga donna e non unimpegno triennale.

Emendamenti dalla Lega pronti per aumentare le risorse economiche per le pensioni di invalidità 2019 e disabili, considerando che il decreto pensioni non contiene al momento nulla di specifico per queste categorie di persone e lo stesso vicepremier Salvini ha dichiarato che la partita non sarà chiusa fino a quando non saranno previsti miglioramenti per invalidi e disabili.

Stando alle ultime notizie, nuovi emendamenti si preparano ad arrivare anche dall’opposizione per un nuovo ampliamento delle coperture destinate all'Ape Social con l’obiettivo di coinvolgere nella misura anche altre categorie di lavoratori, inserendo tra i lavori gravosi le categorie dei lavoratori discontinui, a partire dal settore edile; lavoratori stagionali, come gli addetti al turismo e alla ristorazione, le donne e i giovani sempre più impiegati oggi in lavori precari; e cancellando per i disoccupati, soprattutto di lungo periodo, la clausola di uso degli ammortizzatori sociali per accedere all’Ape con 63 anni di età e 30 di contributi.

Ulteriori richieste di modifiche al decreto pensioni arrivano, come riportano le ultime e ultimissime notizie, dal Comitato Esodati Licenziati e Cessati. Per gli esodati, infatti, nulla è stato detto in merito ad eventuali novità. Eppure, come reso noto, sono almeno 6mila ancora gli esodati in Italia. Un nuova lettera aperta del Comitato chiede al governo misure specifiche, finora tralasciate, per i 6 mila esodati ancora senza alcuna salvaguardia. Lo stesso Comitato sottolinea come la Lega si fosse impegnata per una nona salvaguardia che, però, non è poi mai stata menzionata nel corso dei diversi lavori parlamentari.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook sulle pensioni per rimanere aggiornato su tutte le novità: