Pensioni novitÓ spiegazioni INPS ulteriori per fare domanda quota 100, pensione anticipata,opzione donna oggi mercoledý 30 Gennaio

di Marianna Quatraro pubblicato il

Si pu˛ giÓ fare domande all'INPS per uscire prima con le novitÓ per le pensioni come quota 100, opzione donna proroga, pensione anticipata. Ma oggi arrivano ulteriori spiegazioni

Pensioni novitÓ spiegazioni INPS ulterio

pensioni fare domanda inps circolare

Pensioni novità oggi mercoledì 30 Gennaio 2019 e ultime notizie e ultimissime INPS per fare domanda quota 100, pensioni anticopate, opziine donna proroga: Ad oggi mercoledì 30 gennaio, dopo una sola giornata di apertura delle domande per andare in pensione con quota 100, opzione donna proroga, pensione anticipata sono state presentate 600 domande online di pensionamento e altre 400 di persona negli uffici Inps o comunque per il tramite dei patronati e dei soggetti abilitati alla intermediazione dei servizi dell'Istituto di previdenza e soprattutto online.

Il dato è stato dato ieri dall'INPS alle ore 20,34 e ripreso dall'Ansa, Adkronos, Sole24Ore, Repubblica, Corriere della Sera e le altre principali testate.

Alcune persone si sono, però, lamentate che alcuni Caf, patronati o sedi INPS hanno detto di aspettare ancora.

Cerchiamo di fare chiarezza, quando e come si potranno fare le domande, oltre quello SCRITTO SOTTO. L'INPS ha spiegato, sempre ieri, nelle ultime notizie e ultimissime per le pensioni, che essendo arrivata la circolare solo ier pomeriggio alcune sedi non sono pronte e tutto entrerà a morma intorno al 10 di febbbraio in tutto il territorio italiano, mentre ora alcuni uffici sono già predisposti e altri no

Si può già prenotarsi per il 10 Febbraio e i giorni successivi ed è meglio farlo online, prendeno apputamento tramite il sito INPS stesso o dei caf e patronati. NON CI SONO PROBLEMI invece, di presentare la propria domanda online, funziona tutta correttamente già da ieri pomeriggio.

Sempre l'INPS ha spiegato che servono ancora una ventina di giorno, quindi, entro il 20 Febbraio per avere un simulatore online di quota 100 per calcolare l'importo e che altre circolari servono per attuazione e regole, oltre che per il TFS degli statali.

Ma la domanda, può essere già inoltrata, poi, dopo che il decreto sarà approvato in Parlamento nel suo iter di 60 giorni, o speriamo più, breve, le domande potranno essere licenziate nei termini prestabiliti, ovvero le persone che le hanno fatte con i requisiti giusti, potranno andare in pensione.
 

Solo questa mattina, oggi martedì 29 Gennaio, scrivevamo che l'Inps stava preparando le circolari sulle novità di quota 100, opzione donna, pensione anticipata, Ape Social Proroga per il 2019 come la stessa Inps nelle ultime notizie e ultimissime sulle pensioni aveva annunciato al Sole24Ore, Ansa, Adkronos, Corriere della Sera e Repubblica.

E avevamo anche consigliato di chiedere da subito il certificato Ecocert per avere la situazione dei propri contributi e cercare di prendere appuntamento con INPS, Patronati, Caf per poter andare e capire se fosse possibile già presentare domanda anche perchè, e lo ribadiamo, tuttora, ci si attendono numerose richieste.

E ora, a sorpresa, nel pomeriggio di oggi, tra le ultime novità per le pensioni non solo è stata emessa una prima circolare, ma il sito web è predispostao già per fare domanda. Si può fare domanda per quota 100, cumulo periodi contributivi di quota 100, opzione donna e pensione anticipata con 42 anni di contributi e 10 mesi per gli uomini e 41 anni e 10 mesi per le donne.

La prima circolare e la possibilità di fare domanda

La prima circolare INPS è stata scritta per tutti gli operatori INPS, Caf e Patronati e sin dalle prime righe riprende il Decreto per le pensioni emesso ieri in Gazzetta Ufficiale lunedì 28 Gennaio.
E spiega nell'incipit come gi da subito si possono presentare le domande per le pensioni anticipate, opzione donna proroga e quota 100.

Precisa, poi che saranno emanate ulteriori circolari attuative con tutte le regole necessarie alcune delle quali, aggiungiamo noi, dovranno arrivare dall'Iter del Parlamento del decreto, ad esempio la questione del Tfs per gli statali (per la liquidazione sopra i 30mila euro) o altre dai tecnici come il calcolo esatto di quota 100, con tutti i parametri necessari, ma che già da ora, si possono fare le domande.

E le domande, spiega la circolare si possono fare in due modi.

Il primo modo è online, direttamente sul sito dell'INPS dove sono predisposti già i campi per fare domanda di pensione per quota 100, opzione donna e pensione anticipata con già i 42 anni e 10 mesi. Non c'è Ape Social per il momento. Se si sceglie quota 100 c'è anche la possibilità di richeidere già il cumulo di diverse gestioni contributive. E abbiamo avuto la conferma di alcuni pensionandi che effettivamente tutto funziona sul sito e chi ha i requisiti può fare rcheista senza problemi.

Il secondo modo è, invece, recarsi negli Uffici dell'INPS, Caf o Patronati e fare la domanda direttamente agli sportelli.  E anche in quetso caso abbiamo cconferma che diversi enti hanno accettato già le richieste di appuntamento intorno a metà febbraio.

Precisazioni...

E' sicuramente una circolare molto importante e significativa, ma attenzione chiaramente che mancano anche le altre circolari che sono altrattanto importanti, come ad esempio, appunto quella delle regole attuative di quota 100, basti pensare semplicemente al calcolo.
Ma per le persone che hanno già deciso e hanno i requisiti o listanno per maturare è una ottima notizia il fatto che si posso già inoltrare la domanda con la speranza che l'iter in Parlamento sia breve e chiarsica solo i punti chedevono essere ancora chiariti in modo tale che l'INPS possa proseguire celermente anche con l'approvazione o meno delle domande o dare le informazioni mancanti, come i conteggi, ai richiedenti.

IL TESTO UFFICIALE della circolare

OGGETTO:

Decreto-legge 28 gennaio 2019, n. 4. Modalità di presentazione delle domande di pensione anticipata

   

1. Premessa

Sulla Gazzetta Ufficiale, Serie Generale, n. 23 del 28/01/2019 è stato pubblicato il decreto-legge 28 gennaio 2019, n. 4, che prevede quanto segue:

  • all’articolo 14, disciplina l’accesso al trattamento di pensione con almeno 62 anni di età e 38 anni di contributi (cosiddetta “quota 100”);

  • all’articolo 15, fissa il requisito contributivo per conseguire il diritto alla pensione anticipata a 42 anni e 10 mesi per gli uomini e 41 anni e 10 mesi per le donne, per il periodo 2019-2026;

  • all’articolo 16, stabilisce chele lavoratriciche hanno maturato, entro il 31 dicembre 2018, un’anzianità contributiva minima di 35 anni e un’età anagrafica minima di 58 anni, se lavoratrici dipendenti, e 59 anni, se lavoratrici autonome, possono accedere alla pensione anticipata secondo le regole di calcolo del sistema contributivo previste dal decreto legislativo 30 aprile 1997, n. 1804 (cosiddetta opzione donna).

In attesa della pubblicazione della circolare illustrativa delle nuove disposizioni, con il presente messaggio si comunicano le modalità di presentazione delle relative domande di pensione.

2. Modalità di presentazione delle domande

Le domande di pensione sopra indicate possono essere presentate con le seguenti modalità.

Il cittadino in possesso delle credenziali di accesso (PIN rilasciato dall’Istituto, SPID o Carta nazionale dei servizi) può compilare e inviare la domanda telematica di accesso alla pensione disponibile fra i servizi on line, sul sito www.inps.it, nella sezione “Domanda Pensione, Ricostituzione, Ratei, ECOCERT, APE Sociale e Beneficio precoci”.

Una volta effettuato l’accesso e scelta l’opzione “NUOVA DOMANDA” nel menù di sinistra, occorre selezionare in sequenza:

  • per la pensione c.d. quota 100: “Pensione di anzianità/vecchiaia” > “Pensione di anzianità/anticipata” > “Requisito quota 100”;
  • per la pensione anticipata: “Pensione di anzianità/vecchiaia” > “Pensione di anzianità/anticipata” > “Ordinaria”;
  • per la pensione anticipata c.d. opzione donna: “Pensione di anzianità/vecchiaia” > “Pensione di anzianità/anticipata” > “Contributivo sperimentale lavoratrici”.

Devono infine essere selezionati, in tutti e tre i casi, il Fondo e la Gestione di liquidazione.

La modalità di presentazione delle domande, sopra illustrata, è utilizzabile da parte dei lavoratori iscritti alle Gestioni private, alla Gestione pubblica e alla Gestione spettacolo e sport, anche al fine di chiedere, per la pensione quota 100, il cumulo dei periodi assicurativi.

La domanda può essere presentata anche per il tramite dei Patronati e degli altri soggetti abilitati alla intermediazione delle istanze di servizio all’INPS ovvero, in alternativa, può essere presentata utilizzando i servizi del Contact center.

  Il Direttore Generale  
  Gabriella Di Michele

Iscriviti al nostro gruppo Facebook sulle pensioni per rimanere aggiornato su tutte le novità: