Pensioni novità oggi giovedì 4 fasi per domande INPS quota 100, opzione donna, pensione anticipata

Quali sono i passaggi previsti per l’approvazione finale delle domande di pensionamento con ultime novità: cosa sapere e attese

Pensioni novità oggi giovedì 4 fasi per

Pensioni quattro passaggi approvazione domande novita

Vi sono quattro fasi, quattro passaggi per l'approvazione delle domande per quota 100, pensioni anticipate e opzione donna ovvero le novità per le pensioni attuali. tra l'accoglimento della domanda fino all'erogazione dell'importo e del primo assegno per le pensioni. Vediamo la situazione aggiornata ad oggi giovedì 21 Marzo con tutte le regole per fare le domande all'INPS, ma soprattutto i passaggi e alcune novità dell'uotima ora segnalate e indicate da circolari stesse dall'INPS stessa nelle ultiem notizie e ultimiessime 

L’iter di presentazione delle domande di pensione con le ultime novità tra quota 100, proroga opzione donna, pensioni anticipate è già partito. Sono decine di migliaia, infatti i pensionandi che hanno già presentato domanda di pensionamento all’Inps ma perché le stesse novità pensioni diventino ufficiali è necessario attendere la conversione definitiva del decreto pensioni in legge. Intanto, coloro che presentano domanda di pensione è bene che sappiano che sono diversi i passaggi previsti. Vediamoli insieme. Ma già oggi mercoledì 20 Marzo sono numerose le domande approvate in via provvisoria, fino alla conversione del decreto legge in legge ufficiale con il voto della Camera e del Senato e poi la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale, e molte altre in fase di elaborazione sia per quota 100, opzione donna che pensioni anticipate

Pensioni: i passaggi per la domanda di pensione

Le domande già presentate per la pensione con quota 100 e le altre forme pensionistiche saranno approvate in base al lavoro di elaborazione dell’Inps e, stando alle ultime notizie, dal primo aprile, come già annunciato, saranno ufficialmente approvate. Non tutte ovviamente, ma via via progressivamente, anche se molte come vedremo sono state accolte già in via provvisoria. Qualche giorno fa l’Inps stesso aveva comunicato che le prime domande di pensione presentate con le ultime novità di quota 100 e non solo erano state già accolte e in fase di elaborazione, cioè di verifica dei requisiti necessari per l’uscita, e le ultime notizie ad oggi mercoledì confermano che alcune domande sono state già anche approvate, in via provvisoria, appunto nell’attesa che il decreto pensioni venga ufficialmente convertito in legge.

Quattro sono i passaggi previsti fino all’approvazione della domanda di pensione con le ultime novità: accoglimento della domanda, elaborazione della domanda con per analisi dei requisiti, approvazione finale e liquidazione della pensione. Tuttavia, in merito ai tempi della liquidazione della pensione finale, non vi sarebbe alcuna certezza, considerando che i soldi potrebbero iniziare ad essere erogati in una o due settimane o anche in uno o due mesi.

Pensioni anticipate e domande pensionamento: conversione ufficiale decreto

Prima, dunque, che le domande di pensionamento con le ultime novità pensioni vengano ufficialmente approvate sarà necessario che il decreto pensioni, oggi ancora alla Camera, venga convertito ufficialmente in legge e questo step avverrà solo dopo il successivo passaggio del testo in Senato, dopo il voto alla Camera, e relativa approvazione finale. Stando alle ultime notizie, il voto alla Camera è in programma per domani giovedì 21 marzo ( o anche stanotte mercoledì), poi il testo passa in Senato, dove non sarà presentato alcun emendamento stando a quanto riportano le ultime notizie, e il voto in Aula a Palazzo Madama dovrebbe tenersi tra lunedì 25 marzo e mercoledì 27. Si attende la fiducia. Dopo due o tre giorni, poi, il provvedimento sarà pubblicato in Gazzetta Ufficiale.

Ieri il testo del decreto pensioni era stato rimandato in Comissione economica per un problema di copertura su un aspetto di un emendamento del reddito di cittadinanza e si era bloccata la discussione con la preoccupazione di molti. Ma il problema pare essere stato superrato in poche ore, visto che i Capo Gruppi della Camera hanno deciso il programma delle sedute di oggi con alle 15 le interrogazioni parlamentari e dalle 19 il voto nominale. Il voto conclusivo potrebbe avvenire stanotte o domani giovedì 21 marzo come avamo già anticipato ieri.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook sulle pensioni per rimanere aggiornato su tutte le novità: