Pensioni novità proroga opzione donna, tre incertezze e dubbi ancora in Manovra, Legge di Stabilità

di Marianna Quatraro pubblicato il
Pensioni novità proroga opzione donna, t

Pensioni proroga opzione donne tre incertezze ancora

Le incertezze ancora in discussione sulla proroga dell’opzione donna: attesa ufficialità e tempi di presentazione delle domande Inps

Il capitolo delle novità per le pensioni della nuova Legge di Bilancio 2019 continua ad essere piuttosto discusso: c’è, come ben sappiamo, il problema della scarsa disponibilità di risorse economiche con i fondi stanziati per le stesse novità pensioni nettamente ridotti a seguito delle richieste di Bruxelles di limature della Manovra e passati da 6,7miliardi di euro a poco più di 4 miliardi di euro. Tra le misure in discussione che sembrano prorogate ma per cui manca ancora ufficialità, la proroga dell’opzione donna.

Le tre incertezze su opzione proroga donna: quando fare domanda, età e requisiti, proroga certa

Nonostante si ribadisca ormai da tempo che l’opzione donna per l’uscita prima delle donne lavoratrici sia stata prorogata con la nuova Legge di Bilancio, nessuna conferma è ancora arrivata e lo stesso vicepremier Di Maio, come riportano le ultime notizie, prima ne ha parlato in un video confermando il rinvio della misura anche al prossimo anno, senza però poi riporttarla nell'elenco pubblicato sulle cose fatte su Facebook. Ma , in realtà, si dovrebbe trattarsi di una semlice dimenticanza e oggi, nel maxi emendamento la proroga opzione donna dovrebbe essere votata e rientrare in Manovra.  Rimangono, però, alcuni dubbi ancora

La prima incertezza relativa dunque all’opzione donna è la ufficialità della sua proroga nonostante gli annunci. Altra incertezza riguarda l’eventuale ampliamento della proroga, se cioè la platea sarà allargata anche alle nate nel 1959 e, infine, come riportano le ultime notizie, ci si chiede quando si potrà presentare domanda per l’uscita prima con opzione donna.

Se ufficialmente approvata, infatti, la decorrenza della prestazione deve sempre e comunque tener conto sia dell’incremento dell’aspettativa di vita che della finestra mobile e per conoscere i tempi di presentazione delle nuove domande di pensione con opzione donna bisogna attendere l’approvazione definitiva delle novità pensioni contenute nella nuova Manovra o in appositi collegati. In particolare, secondo quanto riportato dalle ultime notizie, approvata ufficialmente la Manovra bisognerà aspettare la sua pubblicazione entro 15 giorni in Gazzetta Ufficiale e solo dopo inizierà il lavoro dell'Inps e dei tecnici per predisporre sia quota 100 sia la nuova opzione donna.

Se l’opzione donna prorogata, ricalcherà la legge dell'anno scorso, si potrà andare in pensione anche a metà febbraio e iniziare a presentare le domande all'Inps in quel periodo ma considerando che secondo le ultime notizie potrebbero cambiare i requisiti, portando ad un ampliamento della platea delle beneficiarie, il testo dovrà essere rivisto e opzione donna, come quota 100, potrebbe partire tra marzo e aprile, e solo allora si potranno iniziare a presentare le domande all'Inps, sempre però considerando il discorso delle finestre.

Come funziona opziona donna: regole e requisiti

L’opzione donne permette alle lavoratrici statali e private e autonome di andare in pensione prima con 35 anni di contributi e 58 anni di età per lavoratrici dipendenti statali e private e 59 anni per le lavoratrici autonome. E’ un sistema che, dunque, consente una uscita anticipata e di molto sull’età pensionabile 2019 che, come ben sappiamo ormai, per effetto dell’adeguamento all’aspettativa di vita Istat, aumenterà, passando da 66 anni e sette mesi a 67 anni.

Tuttavia per anticipare l’età pensionabile le donne potrebbero percepire trattamenti finali nettamente ridotti derivanti dal calcolo dell’assegno esclusivamente con sistema contributivo, il che porterebbe gli assegni a ridursi fino al 40% rispetto a quanto si percepirebbe a raggiungimento dei normali requisiti pensionistici.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook sulle pensioni per rimanere aggiornato su tutte le novità: