Pensioni, nuova tassa per tutti gli italiani per rimettere in equilibrio casse INPS

di Marianna Quatraro pubblicato il
Pensioni, nuova tassa per tutti gli ital

Pensioni contributo tutti italiani salvare casse INPS

Versare un nuovo contributo dello 0,35% dallo stipendio per mantenere in equilibrio i conti Inps e non mettere a rischio le pensioni future: la nuova proposta

Versare un contributo minimo per salvare le casse dell’Inps: è questa l’ultima proposta avanzata dal governo per proteggere le casse dell’Istituto di Previdenza italiano che, come ben noto, da tempo ormai viaggia nell’incertezza dei conti nonostante la situazione di difficoltà di bilancio sia stata a più riprese smentita da vertiti dello stesso Istituto. E come spesso è già accaduto, la proposta per il salvataggio dell’Inps sembra essere alquanto paradossale.

Nuova proposta contributo da tutti italiani per salvare casse Inps: cosa prevede

Stando a quanto riportano le ultime e ultimissime notizie, per evitare che il buco di bilancio dell’Inps continui ad allargarsi a dismisura con il rischio di avere fortissime difficoltà per il pagamento delle pensioni soprattutto future, (nonostante lo Stato è garante) il presidente dell’Istituto, Pasquale Tridico, avrebbe avanzato una nuova proposta: far versare un contributo dello 0,35% sull’imponibile previdenziale a tutti i dipendenti pubblici (oltre 3,3 milioni di lavoratori), che sarebbero circa 5,25 euro su uno stipendio mensile di 1.500 euro.

Il contributo dovrebbe essere esteso anche ai lavoratori del settore privato, allargandosi ad interessare un’ulteriore platea di circa 20 milioni di persone e agli stessi pensionati. I soldi ricavati andrebbero ad alimentare il fondo per gli interventi assistenziali e sociali.

Al momento, come confermano le ultime notizie, si tratta solo di un’ipotesi ma su cui sembra vi sia l’intenzione di portare avanti le discussioni, considerando che sui conti Inps pesa soprattutto la gestione dipendenti pubblici, che è di circa 9,6 miliardi all’anno.

Versamento nuovo contributo per salvare casse Inps: gli interessati

Secondo le ultime notizie, la proposta di versamento del nuovo contributo per salvare le casse dell’Inps dovrebbe interessare lavoratori pubblici e privati che versano i contributi previdenziali all’Inps e i lavoratori autonomi iscritti alla Gestione separata dell’Inps, nonchè i pensionati stessi.

Esclusi dalla misura i lavoratori autonomi e liberi professionisti che versano i contributi previdenziali presso le Casse professionali private di appartenenza. E sarebbe, infatti, al limite dell'ingiusto prevede che chi non riceverà la pensione dall'Inps versi un contributo per assicurare la pensione di altri lavoratori.

La misura, del resto, è già di per sè un'altra stranezza all'italiana, considerando che chi versa oggi il contributo proposto dello 0,35% per salvare le casse Inps non sa se e quando riuscirà effettivamente ad andare in pensione, viste le regole pensionistiche vigenti piuttosto rigide, per cui si priverebbe di una cifra sì irrisoria, 5,25 euro, ma che nel tempo rappresenterebbe comunque un piccolo gruzzoletto in meno e di cui ci si priverebbe pur lavorando ogni giorno per guadagnarlo.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook sulle pensioni per rimanere aggiornato su tutte le novità: