Pensioni novità sabato oggi inaspettate in maxiemendamento quota 100, opzione donna proroga 22 Dicembre

Tutti gli aggiornamenti e le novità sulle pensioni che ogni giorno continuano ad arrivare. Oggi sabato 22 Dicembre, c'è il maxiemendamento con alcune possibili sorprese.

Pensioni novità sabato oggi inaspettate

Pensioni quota 100 41 opzione donna novita

Pensioni quota 100, opzione proroga donna, aspettative vita, usranti, precoci  novità e ultime notizie e ultimissime pensioni oggi sabato 22 Dicembre 2018: Tutta una serie di scontri sul maxiemendamento che oggi sabato 22 Dicembre dovrebbe essere portato finalmente in Senato alle ore 14 e poi sarà votato insieme a tutta la Manovra Finanziaria alle ore 20, poi, poi lascere il Senato e andare alla Camera per il voto finale tra il 27-28 Dicembre.

Uno dei problemi, però, del ritardo del maxiemendamento è lo scontro che riguarderebbe secondo alcune indiscrezioni la Lega e il Movimento 5 Stelle sullo stanziamento dei fondi anche per le novità per le pensioni come quota 100 o opzione proroga donna, mentre al proroga di ape social, tra le ultime novità , non ci dovrebbe, almeno ora, essere, ma sarà solo analizzata più avanti. Confermato, invece, l'innalzamento delle aspattative di vita per tutti o quasi.

Altre fonti, riportate anch'esse da Repubblica, Corriere e Sole24Ore, non parlano solo dello scontro all'interno della maggioranza, ma tra la maggioranza stessa e i tecnici. E si citano anche Salvini e di Maio che indicano come i numeri non torino del tutto e questa volta il pasticcio è stato fatto dai tecnici.

E problemi ci potrebbero essere anche riguardo, sempre secondo Repubblica, le novità per quota 100, tra gli stnziamenti rpevisti e alcuni documenti tecnici realizzati dall'Inps e dal Ministero dell'Economia.

E c'è anche un certo timore se ci sarà (ma noi pensiamo di sì) l'opzione proroga donna, che è stata confemrta anche da di Maio, nelle ultime notizie e ultimissime sulle pensioni, ma non si sa ancora come sarà, se ampliata alle donne nate sia nel 1958-1959 o rimarrà come l'anno scorso.

Ed è anche difficile che si capiscano oggi questi dubbi, in quanto tutto dovrebbe essere rimandato ai collegati e ai decreti attuativi per avere i testi nero su bianco di età, requisiti, contrubiti necessari e funzionamento sia per quota 100 che per opzione donna 2019.

Ma oggi, finalmente, si dovrebbe finalmente sapere cosa ci saràdentro alla Manovra per le novitàper le pensioni e quanto sarà effettivamente stanziato per ognuna di esse.

Pensioni ultime notizie e ultimissime quota 100, opzione proroga donna, aspettative vita, preoci, usranti e novità pensioni oggi venerdì 21 Dicembre 2018: Dovrebbe esserci oggi il voto finale degli emendamenti e sempre oggi, venerdì 21 Dicembre, il voto in Senato o al massimo domani sabato 22 DIcembre, per poi arrivare al voto finale della Legge di Stabilità e Manovra tra il 27-28 Dicembre alla Camera.
In molti ci chiedono i passaggi e qando potranno diventare davvero attive le novità per le pensioni ovvero quando entrerannoin vigore quota 100, proroga opzione donna, aspettative di vita e una prorga eventuale di Ape Social che come abbiamo visto pare non certa.
I passaggi e l'iter perchè le leggi potranno essere differenti, ma tutte nelle ultime notizie e ultimissime, saranno fuori come testi nero su bianco dalla Manovra e dalla Legge di Bilancio 2018-2019 per il poco tempo che si ha. E si faranno attraverso dei collegati e poi de decreti attuativi.
Andando con ordine, una volta che la Manovra sarà approvata, la Legge di Bilancio sarà pubblicata entro 15 giorni in Gazzetta Ufficiale. Poi inizierà il lavoro dell'Inps e dei tecnici per predisporre sia quota 100 che la proroga opzione donna.
Se la proroga opzione donna, ricalcherà la stessa identica legge dell'anno scorso, sarà possibile averla a anche a metà Febbraio e inziare con le domande da presentare all'INPS in quella data. Ma visto che sembra molto probabile nelle ultime novità, quasi sicuro un ampliamento di un anno per i requisiti di età, il testo dovrà essere rivisto. E quindi sia quota 100 che opzione donna potrebbero entrare in vigore nel 2019 tra Marzo e Aprile, e solo in Aprile, si potranno fare le domande all'INPS. Stando, comunque, attenti al discorso delle finestre.
In questi mesi tra Gennaio e Marzo-Aprile si scriveranno i collegati, ma soprattutto i decreti attuativi dove ci saranno tutti i requisiti, età, contributi, insomma, tutte le regole necessaria per queste pensioni anticipate e si capirà, ad esempio, quando potrà scendere l'assegno e gli importi delle pensioni per quota 100

Pensioni novità quota 100, proroga opzione donna, aspettative di vita, precoci, usuranti e ultime notizie e ultimissime oggi giovedì 20 Dicembre 2018: Sono stati presentati gli emendamenti e il maxi emendamento della maggioranza Lega-M5S contenenti anche novità per le pensioni e che tra oggi giovedì 20 Dicembre e domani venerdì 21 Dicembre saranno discussi in Commissione di Bilancio.
E vi sono diverse novità per le pensioni con una serie di emendamenti che le riguardano. Il primo emendamento che riguarda le novità per le pensioni è quello del taglio per tutti o quasi dell'aumento degli assegni legato all'indicizzazione previsto nel 2019 per raccogliere fondi per quota 100 e opzione proroga donna. E di questo ne abbiamo parlato SOTTO ampiamente con tutti i calcoli, importi riviste e fasce.
Un altro emendamento, nelle ultime notizie e ultimissi,e riguarda l'opzione proroga donna, ovvero che possa essere ammessa questa forma di pensione anche per il 2019 ampliandola anche ad un anno ulteriore di uscita, quindi anche le lavoratici di 58 anni dipedenti o 59 anni se autonome
Per l'Ape Social, invece, al momento non si parla di proroga già decisa e da avviare, ma di un impegno del Governo e dei tecnici per prendere in considerazione una proroga vedendo quanto denaro e fondi rimangono. Ci sono anche degli emendamenti per avviare subito la proroga ma non nel maxiemendamento. 
La Lega lancia una novità per le pensioni per uscire prima per le cosidette mamme lavoratrici che potrebbe avere una pensione anticipata con età anarafica di cinquanta anni, contributi per 20 anni e almeno tre figli. Dal terzo figlio vi sarebbero tre anni di accredito di contributi figurativi.
Vi è anche un emendamento per quanto riguarda gli esodati ovvero "Ad adottare, per quanto di propria competenza, e previo un approfondito confronto con l’INPS, urgenti e circostanziate misure per la salvaguardia definitiva dei lavoratori che, pure a parità di condizione sostanziale con chi ne ha già beneficiato, ancora risultano esclusi dalle procedure per l’accesso al trattamento pensionistico con le regole previgenti la riforma introdotta dal citato decreto-legge n. 201 del 2011"
Infine, nelle ultime notizie e ultimissime per le pensioni, rimane così come è quota 100. Da diverse fonti, viene sottolineato che non ci saranno penalità per chi uscirà prima, ma il calcolo dell'assegno sarà certamente più basso di quanto dovuto, in quanto la pensione si calcola sui 67 anni e non sui 62 anni riprotano le stesse fonti. Un modo diverso per dire, comunque, che l'assegno e l'importo non sarà pieno. Da sottolineare, però, come al momento anche nelle ultime novità non sembra esserci nessun testo legato a quota 100 di come funzionerà nero su bianco nè tantomeno di come si dovrà calcolare l'assegno ridotto. 
A questo punto come abbiamo spiegato ieri SOTTO pare proprio che quota 100 sarà introdotta con un collegato e non inserita in Manovra Finanziaria e Legga di Bilancio salvo sorprese dell'ultima ora.

Pensioni ultime e ultimissime notizie e novità pensioni quota 100, quota 41, opzione donna, aspettative vita, usuranti, precoci oggi mercoledì 19 Dicembre 2018:  Sembra che l'approvazione della Legge di Stabilità e di Bilancio e della Manovra Finanziaria 2018-2019 abbia avuto l'approvazione da parte dell'Unione Europea. Solo oggi mercoledì 19 Dicembre ci sarà la certezza ufficiale, ma tutte le ultime notizie e ultimissime, di tutte le fonti dall'Ansa, al SOle24ore al Corriere della Sera e Reppublica, parlano di accordo fatto e che verrà formalizzato questa mattina.
Ora i tempi sono assolutamente stretti per riuscire a portare novità per le pensioni,sia che si tratti di quota 100 che di proroga opzione donna che per le aspettative vita o quota 41 rspetto alle ultime novità per le pensioni che abbiamo scritto sotto, compreso il taglio degli assegni SCRITTO SOTTO che varrà per tutti.
Non ci dovrebbero essere, quindi, sostanziali modifiche, ma difficilmente si riuscirà a far entrare tutto nella Legge di Stabilità. Potrebbero esserci per quota 100, opzione donna e aspettative di vita dei collegati, delle leggi successive che però si traducerrebbero in tempi ancora maggiori di quelli finora delineati. E il Corriere della Sera parla anche di questo, dei tempi allungati, con il via libera alle varie novità per le pensioni da Aprile e che con il meccanismo delle finestre farebbero entrare molte meno persone del previsto in quota 100 e altre forme di pensione anticipata. E' anche vero che tutto il testo di quota 100 deve essere scritto, anche perchè bisogna capire se ci sono le penalità per chi esce, come sembra, e di quale genere e portata se dell'1%-2% oppure molto più alte anche fino al 25% c'era chi parlava.
Quando potremmo sapere qualcosa di più, dunque, sulle novità per le pensioni, quota 100 e opzione donna nero su bianco? Se saranno inseriti nell'iter parlamentare della manovra, i passaggi ora sono tra giovedì e venerdì  20-21 Dicembre 2018 in Commissione Bilancio per poter valutare gli emendamenti e un maxi emendamento previsto della stessa Maggioranza. Poi il voto al Senato potrebbe avvenire a fine settimana per poi andare alla Camera settimana prossima o il voto al Senato e poi alla Camera tra il 27-28 Dicembre e massimo il 31 Dicembre 2018. Altrimenti salterebbe tutto e scatterebbe l'esercizio di bilancio provvisorio perchp la Legge di Stabilità deve essere approvata entro il 31 Dicembre per legge. Come detto, i tempi sono davvero stretti, e, dunque, anche modifiche per le novità per le pensioni potrebbero arirvare dopo la Legge di Stabilità con la scrittura dei testi delle leggi tra Gennaio e Marzo 2019 dove si consceranno tutti i dettagli come requisiti, penalità ufficiali per quota 100 e opzione donna (che dovrebebessere ampliata ad un anno in più quasi sicuramente sal vo soprese dell'ultima ora)  per poi partire se tutto va bene, come detto ad Aprile. Se venisse fatto tutto all'interno della Legge Stabilità, i tempi di partenza e dinizio di quota 100 sarebbero, comunque, poco differenti, forse, un mese prima, Marzo 2019, per far diventare le deleghe vere e proprie leggi.
 

Pensioni ultime e ultimissime notizie e novità pensioni quota 100, quota 41, opzione donna, aspettative vita, usuranti, precoci oggi martedì 18 Dicembre 2018:   Si può dire di male in peggio almeno per due motivi per quanto riguarda le novità per le pensioni di oggi martedì 18 Dicembre. Se da una parte si poteva sperare dopo il Vertice del Govero che abbiamo raccontato di ieri che si fosse trovata una quadra ora, nelle ultime notizie e ultimissime, la situazione si può dire peggiorata sia proprio per le pensioni che in generale per l'approvazione della Legge di Stabilità 2018 e non è un caso che gli uffici del Bilancio in Parlamento il cui lavoro in Senato doveva riprendere oggi martedì, siano stati riconvocati per venerdì e, non c'è neppiure la certezza di questa data.
Il primo problema rimane ancora una volta l'Unione Europea che sembrava aver accolto bene tutti i cambiamenti, ma ancora oggi ha ripettuto che servono 2-3 miliardi e la possibile bocciatura della Manovra Finanziaria italiana si riavvicina, con un giudizio finale che dovrebeb arrivare domani mercoledì 18 dicembre. Questa volta il pollice verso, il giudizio negativo è stato espresso da una riunione dei avri rappresentati d Gabinetto delle nazioni Ue e non è un caso che il Ministro delle Finanze Tria e Conte hanno fatto stanotte un ennesimo vertice notturno.
E le ultime novità riguardano anche le pensioni dove l'Ue spinge ancora per mettere più paletti e strettoie a quota 100 in particolare.
Non paiono esserci problemi, invece, per la proroga opzione donna anche con con l'ampliamento di un anno, la prorga di Ape Social e le aspetttaive di vita con il blocco concepito per quasi tutti.

Il secondo aspetto problematico riguarda, invece, proprio un'altra novità per le pensioni, con una decisione paradossale del Governo, che sia Di Maio che Salvini avevano sempre negato di voler fare.
Per recuperare soldi per tutta la Manovra, ma anche per le novità per le pensioni e in particolare quota 100, si è deciso d inserire in Legge di Stabilitàuna stretta sull'adeguamento all'inflazione delle pensioni esistenti, peggiorando quello che doveva entrare nel 2019 per poter così recuperare 200 milioni nel 2019 e 1,5 miliari tra il 2020 e il 2021.
Nello specifico, le pensioni che avranno una piena indicizzazione saranno solo quelle tre volte il minimo, fino, dunque a 1500 euro lordi. Per gli altri una riduzione minore di quanto finora era stato fatto, ma una riduzione che ci sarà e che paradossalmente sarà peggiore di quella che dove entrare in vigore dal 2019 ovvero 100% per le pensioni fino a 1530 euro (come si è deciso di far rimanere), tra 3 e 5 volte il minimo il 90% e il 75% oltre 5 volte il minimo

E' una decisione paradossale sulle novità per le pensioni perchè comunqe si recuperano pochi soldi, si va toccare un capitolo che Di Maio e Salvini avavano promesso di migliorare e on tagliare, e, poi come è avvenuto per gli altri Governi si continua a non essere capcai o non vler fare quello che servirebbe davvero ovvero una spendin revie forte ed efficace che potrebbe portare come minimo 40 miliardi di disponibilità in più, ma anche aespeti parlano anche di 80-100 miliardi.

Pensioni ultime e ultimissime notizie e novità pensioni quota 100, quota 41, opzione donna, aspettative vita, usuranti, precoci oggi lunedì 17 Dicembre 2018:  Non c'è stata la risposta dell'Ue che si attendeva già ieri domenica, ma oggi lunedì 17 Dicembre in piena notte dopo 5 ore di riunione è arrivato un primo resoconto del Vertice notturno tra Lega e M5S con Salvini e Di Maio in prima fila oltre il Premier Conte. Da quanto detto dai protagonisti, le coperture per le novità per le pensioni ci sono e sono state trovate anche quelle per il reddito di cittadinanza. Quota 100 dovrebbe rimanere come l'abbiamo spiegata sotto, anche se Salvini, nelle ultime notizie e ultimissime, sembra deciso di farla durare 3 anni, e non un anno, e poi untare tutto tra tre anni su quota 41. Ma è difficile, anzi quasi impossibile che questo venga messo nero su bianco, ma probabilmente si vedrà di anno in anno. Confermate anche le novità per opzione proroga donna su cui rimane sempre il dubbio se potranno andare anche le nate un anno prima, come era stato promesso, rispetto a quello attuale.
Ora, tutte queste ultime novità sulle pensioni e sul resto, dovranno essere comunicate, come ha spiegato Di Maio, all'Unione Europea che ha tempo fino a mercoledì per darci una risposta che potrebbero , eprò arrivare anche prima. Anche perchè i tempi sono stretti in quanto la Legge di Bilancio deve essere approvata entro il 31 Dicmebre e deve essere praticamente riscritta in Senato e poi andare di nuovo alla Camera.
Da sottolineare che come abiamo riportato sotto ier nelle news per le pensioni di domenica, l'Ue vorrebbe un lteriore sforzo sui conti e in modo aprticolare ancora per quota 100, viste le preoccupazioni della Merkel (almeno secondo indiscrezioni). 
Attenzione, anche ai commenti visti sempre sotto nelle novità per le pensioni a quota 100 come spiegato nella prima bozza ufficiosa del Governo, che secondo dievrsi esperti creerebbe un ingorgo e parecchie domande che non potrebberoe ssere accolte per mancanza di soldi.

Pensioni ultime e ultimissime notizie e novità pensioni quota 100, quota 41, opzione donna, aspettative vita, usuranti, precoci  oggi domenica 16 Dicembre 2018:   Nonostante gli sforzi fatti, e la prima ufficiale del testo uscito per quanto riguarda le novità sulle pensioni, con quota 100 in in primis modificata e la proroga opzione donna, il blocco delle aspattative di vita per quasi tutti e nulla , nessuna novità per quota 41 e una manovra portata ad un deficit dell 2,04% rispetto al 2,4% iniziale, l'Europa chiede all'Italia ancora uno sforzo. E oggi domenica 15 Dicembre sarà una giornata molto importante per le novità per  le pensioni perchè si dovrebbe arrivare alla conclusione delle trattative, o alla gran parte di esse, per la Legge di Stabilità 2018-2019, che si stanno tenendo a Bruxelles per, poi, velocemente in pratica riscrivere la manovra finanziaria e farla approvare in Senato.
Come detto l'Ue ha chiesto, nelle ultime notizie e ultimissime, addirittura attraverso quelle che vengono definite colombe nei confronti dell'Italia come Juncker o Moscovici, ancora un ulteriore sforzo di circa 3-3,5 miliardi e ancora modifiche su quota 100 che pare proprio non piacere assolutamente. Queste ultime modifiche su quota 100 non si conoscono ancora, ma già così è molto limitata e chiusa, tanto che sotto abbiamo spiegato come diversi esperti parlano di un possibile ingorgo e di molti che faranno domanda e e che potrebbero vedersela pura rifiutata.
La vera paura, da quando sembra, nelle indiscrezioni, è che quota 100 seppur sperimentale e così limitata sia un inizio per un vero cambiamento della Riforma Fornero, una riforma che l'Ue non vuole che si possa cambiare. E in prima fila ci sarebbe anche la Merkel, anche se paradossalmente in Germania, ci sono condizioni sia di salari che usicta anticipata nelle pensioni molto più favorevoli che quelli italianicosì come dall'altra parte in Francia. Staremo a vedere quello che accadrà oggi e vi terremo informati. 

SOTTO cosa si dice nella bozza per tutte le forme di pensioni e sotto ancora le news sulle pensioni GIORNO PER GIORNI con, appunto, aggiornamenti giornalieri su tutte le novità e ultime notizie dedicati alle pensioni

Novità pensioni quota 100, quota 41, opzione donna, aspettative vita, usuranti, precoci ultime notizie oggi sabato 15 Dicembre:  Non si sono fatte attendere le reazioni riguardanti le novità per le pensioni nel primo testo, diciamo la prima bozza scritta, di come dovrebbero e potrebbero essere quota 100, la proroga di opzione donna, il blocco della aspettative vita e il nulla, purtroppo, per quota 41. TUTTI i dettagli della bozza li abbiamo visti nell'aggiornamenti di ieri sotto.
Le reazioni arrivano nelle ultime notizie e ultimissime sia dalle forze politiche, dove Di Maio in particolare ha rassicurato che tutto sarà come promesso, ma anche da esperti sulle pensioni, autorità e dalla gente comune sui Gruppi Facebook.
Partendo dagli esperti, il Prof. Brambilla di cui SOTTO, avevamo già parlato della sua idea di quota 104, già consigliere sulle novità per le pensioni vicino alla Lega, spiega che così quota 100 non può funzionare e che i soldi sono troppo pochi e che ci potrbbe essere un ingorgo per l'uscita, con troppa gente che cercherebbe di usicre  e risorse limitate.
Stessa cosa per Boeri, che è ritornato ieri a aprlare di quota 100 e ha ribadito il cocnetto che tutte le proposte e simulazioni fatte dall'INPS su incarico del Governo vedono i soldi e le risorse fnanziarie non bastare assolutamente.
E poi ci sono le reazioni delle persone, almeno quelli che si leggono su Internet, sui numerosi gruppi dedicati alle novità per le pensioni che sono assolutamente deluse sia per novità per le aspettative di quota che per quota 100, oltre che per la chiara mancanza di quota 41. Per opzione donna, il Gruppo di proroga opzione donna, ribadisce che in vari sedi istituzionali gli è stato confermato che potranno uscire anche le nate nel 1960 e lo ribadisce con forza. Certo la situazione generale con il deficit al 2,04% è cambiata, ma è anche vero che le trattaive sia per le novità per le pensioni che per tutta La Legge di Stabilità sono in corso.

Novità pensioni quota 100, quota 41, opzione donna, aspettative vita, usuranti, precoci ultime notizie oggi venerdì 14 Dicembre 2018:   Arriva oggi venerdì 14 Dicembre una novità per le pensioni molto importante, ovvero è arrivata la prima bozza su come sarà l'uscita anticipata per le pensioni nel 2019 con le modifiche alla Riforma Fornero che il Governo Conte cercherà di fare nonostante la nuova Legge di Bilancio portata ad un deficit al 2,04% e alle ultime notizie e ultimissime che vedono uno scontro anche e proprio sulle pensioni ( e reddito di cittadinanza) per il collocamento delle risorse tra Lega e Movimento 5 Stelle che abbiamo visto proprio ieri SOTTO nelle news aggiornate per le pensioni.

Diciamo subito che quota 100 ci sarà, ma con una serie di vincoli e paletti, in modo particolare per le finestre e per renderla economicamente sostenibile le uscite saranno, nelle ultime notizie e ultimissime, dilazionate nel corso dell'anno. Dovrebbe durare tre anni, come misura sperimentale,che affiancherà le altre tipologie di uscita anticipata che prevede la Legge Fornero e i cambiamenti (pochi) già fatti come l'Ape Social che avrà una proroga.
Quota 100 inizierà da Aprile 2019, ma non per tutti. Gli statali, infatti, da quando avranno maturato i requisiti necessari dovranno aspettare sei mesi, quindi per gli statali quota 100 inziierà ad Ottobre.

Ma il meccanismo del raggiungimento dei requisiti sarà valido anche per i dipendenti privati, ovvero che potranno andare in pensione dal 1 Aprile chi avrà raggiunto i requisiti necessari entro il 31 Dicembre 2018, quindi tre mesi dopo. La finestra è di tre mesi ed è mobile, mentre per gli statali, i dipendenti pubblici dovranno dare un preavviso di 6 mesi, più tre mesi di finestra e quindi l'uscita avverrà , come detto, dal 1 Ottobre come prima data utile.

Quota 100 sarà calcolata nel modo classico finora detto ovvero 62 anni+38 anni di contributi e al momento non si è ancora parlato di penalizzazioni sull'assegno e l'importo della pensioni, ma qualcosa molto probabilmente ci sarà.

Da sottolineare che le aspettative di vita per quasi tutti non saranno bloccate nel 2019, ma ci saranno, e dovranno essere inserite anche nel calcolo di quota 100. Le aspettative di vita per il 2019 saranno bloccate solo nel caso di pensione anticipata di 41 anni e 10 mesi per le donne e 42 ann e 10 mesi per gli uomini. Il congelamento vale solo per il 2019 anche per questa categoria di persone, poi si vedrà. In realtà con il meccanismo delle finestre che scatterà anche per loro il vantaggio è solo di due mesi, rispetto a tutti gli altri per cui la l'età di uscita per la pensione si prolunga di 5 mesi.

Novità per le pensioni per l'uscita anticipata per le donne, la cosidetta opzione donna che ci sarà anche nel 2019, a quanto pare ora è ufficiale, con una proroga di un anno (almeno di un anno al momento). I requisiti dovranno essere 35 anni di contributi per tutte le donne nate il 31 dicembre 1958 se autonome, mentre se dipendenti nate il 31 dicembre 1959. Per tutte le donne l'usicta anticipata  in questo modo avverrà con il calcolo contributivo e si applica la deccorenza mobile.

Confermata anche la proroga dell'Ape Social per il 2019, anche questa almeno per un anno al momento.

L’anno prossimo potranno andare in pensione le donne con almeno 35 anni di contributi nate entro il 31 dicembre del 1959 se dipendenti e entro il 31 dicembre 1958 se autonome. A questo trattamento si applica la decorrenza mobile. E il calcolo contributivo della pensione. 

Per tutti sarà possibile nel 2019-2020 come ulteriore novità per le pensioni riscattare, sempre in forma sperimentale, i periodi non coperti da contribuzione, come riscattare la laurea. Ma questa possibilità l'avvrano solo i lavoratori che sono totalmente nel sistema contributivo. SOTTO TUTTE LE NEWS AGGIORNATE di giorno in giorno per le novità per le pensioni
 

Novità pensioni quota 100, quota 41, opzione donna, aspettative vita, usuranti, precoci ultime notizie oggi giovedì 13 Dicembre 2018:  La Manovra sarà del 2,04% di deficit e non più del 2,4%. E' la decisione con cui tutti i giornali aprono oggi giovedì 13 Dicembre 2018 le prime pagine, così come i relativi siti web, dopo chela stessa notizia era stata data ieri all'Ansa, ad Asca e alle agenzie stampa da Conte impegnate nelle trattative con Bruxelles.

A questo punto quali novità per le pensioni ci potrebebro essere,in modo particolare per quota 100? Il Premier Conte, ha subito ribadito, ieri in conferenza che sia quota 100 che il reddito di cittadinanza ci saranno e non cambierà nulla.
Ma il problema rimane come saranno visto che non è ancora chiaro per nessuno coem sarà davvero impostata quota 100 dopo tutti questi cambiamenti nelle ultime notizie e ultimissime per le pensioni.

Recuperanodo le ultime novità da fonti diversi, in modo particolare sia da Corriere della Sera, che Repubblica e il Sole24ore, sembra che la Lega abbia deciso di fare un passo indietro e di cedere alcuni miliardi nella trattaiva per quota 100, ma che, invece, M5S, non voglia fare altrettanto con il reddito di cittadinza.

LO stesso Salvini ha detto che i prossimi giorni saranno densi di trattative e sembra che ora i due leader, sia Di Maio che lo stesso Salvini, vogliano rivedere come presentare quota 100 e il reddito di cittadinanza con lo stesso Conte e il Ministro Tria, artefici dell'accordo con l'Ue, ma che ora devono dare una mano reale per non allontarsi troppo dalle promesse sulle novità per le pensioni e il reddito.

Vi è stato un incontro anche ieri sera, tra Giorgetti e Riccardo Fraccaro, proprio su questi punti e lo stesis Giorgetti aspetta ancora gli ultimi conti della Ragioneria e dell'INPS, con Boeri che sempre nelle ultime notizie e ultimissime, ha confidato che in qualasiasi simulazione finora fatta per quota 100 i soldi non bastano. Tanto meno con il taglio concesso per il deficit al 2,04%-

E dal vertice di ieri sera, sembra, fonte del SOle24Ore, vacillare il blocco delle aspettative di vita, mentre opzione donna per far usicre prima le donne, rimane sia con la proriga che totalmente nuova ancora un punto interrogativo.

Lo stesso punto interrogativo che rimane, in fondo, per quota 100 da rivedere, dunque, molto velocemente e riscriverla in Legge di Stabilità oppure lasciarla fuori, come già si diceva dalla manovra,e riprenderla nel 2019 con un disegno di legge collegato.

Novità pensioni quota 100, quota 41, opzione donna, aspettative vita, usuranti, precoci ultime notizie oggi mercoledì 12 Dicembre 2018:  E ora sembra, oggi mercoledì 12 Dicembre, anche arrivare l'idea da parte di chi sta molto vicino al Governo di non puntare più su quota 100, ma su oltre, la cosiddetta quota 104 di cui nel Web e nei Gruppi facebook dedicati alle pensioni e alle modifiche e ai cambiamenti della Rifrma Fornero già si parlava, ma più come denuncia di un rischio che si corre, non certo di una novità per le pensioni positiva.
La quota 104 o simile arriva nelle ultime notizie e ultimissime, da Alberto Brambilla, professore esperto di pensioni, vicino alla Lega e anche consigliere in precedenza sulle possibili riforma delle pensioni e della Legge Fornero.. Secondo quanto da lui spiegato, nelle ultime novità, ccorre mandare in pensione chi ha una somma di età e contributi di 104 o più. L'iea è di far uscire prima coloro che sono bloccati con al 31 Dicembre 2018 a quota 100, ma non hanno l'età giusta per andare in pensione, perchè sotto i 62 anni anni di età. Dunque, prima fare uscire loro, e poi progressivamente tutti gli altri. In qusto modo, si favorirebbero coloro, in primis, che hanno magari iniziato a lavorare da giovani e che, magari,spesso facevano anche lavori usranti e precoci. Non è deto, certamente, ma l'idea è questa.
Il prof. Brambilla, poi, continua, dicendo che tutti gli altri uscirebbero nei successivi 24 mesi o anche prima risorse permettendo. Ma qui sta il vero problema, le rirose, il denero nella Legge di Bilancio 2019 già è poco e probabilmente non basta già. Poi, se come abbiamo scritto sotto nelle novità per le pensioni di ieri, la manovra una volta riscritta ne avrà ancora meno di denaro si capisce come si sta andando verso un sentiero molto, molto stretto.
Un sentiero che, in questo modo, potrebbe aiutare coloro che anche epr ragioni angrafiche avrebbero più diritto di andare in pensione, ma lontano dalla promessa di quota 100 per tutti o ancra di più quota 41. E in questo le novità per opzione donna e proroga rimarebbero un altro bel punto interrogativo, come continuano a rimenare le aspettative di vita.
Da sottolineare che sia la Lega che il Movimento 5 Stelle le affermazioni del Prof Brambilla nelle ultime notizie e ultimissime hanno detto spiegato che si tratta di una sua idea personale. ehce tutto procederà come previsto. Ma come abbiamo visto SOTTO, non si capisce ancora bene cosa sia previsto nelle novità per le pensioni realmente. 
Potrebbe essere il classico lanciare il sasso nello stagno e vedere che effetto fa. Detto in altre parole, il prof. Brambilla ha parlato e ha esposto la sua idea sotenuto anche dall'attuale maggioranza per vedere che effetto può fare tra le gente e poi decidere e muoversi ufficialmente di conseguenza. Certo, è solo una delle ipotesi, una delle tantissime che vi sono per le pensioni in questo momento, ma, forse, non così lontana dalla realtà.

Novità pensioni quota 100, quota 41, opzione donna, aspettative vita, usuranti, precoci ultime notizie martedì 11 Dicembre 2018:  Che cosa sta succedendo sulle novità per le pensioni, per quota 100 e quota 41, ma anche opzione donna e le aspettaive di vita? Sotto abbiamo inserito tutte le novità della settimana, riassunto in quello che è successo giorni per giorno, ma vi sono state delle ultime notizie sulle pensioni e ultimissime anche oggi martedì 11 Dicembre 2018. La prima è che l'Ue potrebbe accettare le novità per le pensioni, ma con una riduzione oltre che del denaro messo a disposizione, anche del periodo. Ovvero quota 100 sarebbe solo per un anno, il 2019, e basta. E con il meccanismo di 2 finestre, questo vorrebbe dire che pochi, molto pochi potrebbero uscire e andare in pensione. Ne abbiamo parlato in maniera diffusa qui. Il secondo aspetto è che la Legge di Bilancio 2019 insieme alle novità per le pensioni sta per prendere il via al Senato e lo stesso Giorgetti della Lega,ma anche altri esponenenti, hanno spiegato che stanno attendendo le relazioni dell'INPS per come realizzare quota 100 e quando farla partite, iniziare. E SOTTO, abbiamo anche riportato le novità di Boeri che ha confemato quota 100, pur mettendo numerosi puntini sulle "i". La decisione più facile e più probaile, ritornando ai dievrsi esponenti, è che si decida di non inserire quota 100 in Legge di Stablità e nella Manovra 2019,ma fare succesivamente dei disegni di legge esterni. La situazione, è, dunque, molto liquida, come dimostrano anche tutte le news sulle pensioni degli ultimi giorni sotto di fatte di conferme e smentite

Novità pensioni quota 100, quota 41, opzione donna, aspettative vita, usuranti, precoci ultime notizie scorsa settimana giorno per giorno:  con l’avvicinarsi sempre più imminente della fine dell’anno, diventa sempre più vivo il dibattito sulle novità pensioni, con particolare riferimento alla quota 100, confermata dal vicepremier Salvini per il prossimo marzo 2019, ma le ultime notizie della settimana riguardano anche l’aumento delle pensioni minime e i tagli delle pensioni d’oro. Facciamo il punto di cosa è successo questa settimana ad oggi domenica 9 Settembre, all'inzio di una nuova settimana

Pensioni quota 100: novità dal presidente Inps Boeri

Il dibattito sulle novità pensioni di quota 100 questa settimana ha visto protagonista anche dal presidente dell’Inps, Tito Boeri. Stando a quanto riportano le ultime notizie, con una battuta, il presidente Boeri avrebbe spiegato che con la novità pensioni di quota 100 per rivedere le attuali norme pensionistiche si andrebbe ben oltre la quota 100 e ha anche spiegato che sono state presentate dal governo diverse proposte sempre relative alla novità pensioni di quota 100, ognuna delle quali dovrà però essere ben valutata per capirne eventuali effetti. Tuttavia, fino alla presentazione del testo ufficiale, non si saprà ancora nulla di certo.

Pensioni: novità dal sottosegretario Durigon

In settimana sono arrivate dichiarazioni sulle novità pensioni anche da parte del sottosegretario al Lavoro, Claudio Durigon, che ha parlato di: quota 100, per cui ha dichiarato che il governo ha intenzione di andare avanti per la sua introduzione a partire dal 2019, che i requisiti resteranno quelli stabiliti dei 62 anni di età e 38 anni di contributi, ma che potranno esserci tempi differenti di uscita per lavoratori privati e pubblici, che dovranno, tra l’altro, presentare un preavviso di uscita prima con quota 100 almeno di sei mesi per permettere che con nuovi concorsi pubblici i posti si libereranno potranno essere coperti da nuovo personale, evitando pertanto carenze; quota 41, dichiarando che arriverà in un secondo momento; pensione anticipata, dichiarando che i requisiti non cambieranno adeguandosi alle aspettative di vita come previsto ma rimarranno di 42 anni e 10 mesi di contributi per gli uomini e 41 e 10 mesi di contributi per le donne, indipendentemente dall’età anagrafica; e ape social e opzione donna, spiegando che per entrambe le misure sarà prevista una proroga.

Pensioni: novità minime e tagli assegni d’oro

Nel corso di questa settimana al centro del dibattito politico sulle pensioni anche i tagli alle pensioni d’oro e gli aumenti delle pensioni minime. Sul taglio alle pensioni d’oro sembra esserci sempre stato accordo ma, stando alle ultime notizie, si tratterebbe di una misura da cui ora la Lega sembrerebbe voler prendere le distanze. Lega e M5S sembravano aver trovato una sorta di compromesso, definendo diversi scaglioni per i tagli, con penalizzazione di pensioni a partire da 90mila euro e tagli crescenti dal 10 al 20% in maniera proporzionale in base al reddito.

In realtà, in questi giorni, il vicepremier Di Maio ha parlato di taglio delle pensioni d'oro nella nuova Legge di Bilancio con penalità dal 25% al 40% di tagli. Ma su questi numeri non è arrivata alcuna dichiarazione dalla Lega. Secondo Giorgio Ambrogioni, presidente di Cida, confederazione dei dirigenti e delle alte professionalità, un prelievo del 40% sulle pensioni di importo medio-alto rappresenterebbe un vero e proprio ‘furto’ ai danni di intere categorie professionali e diventerebbe un invito ad espatriare. E insieme al taglio delle pensioni d’oro Di Maio ha ribadito l’intenzione di voler alzare le pensioni minime per tutti a 780 euro.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook sulle pensioni per rimanere aggiornato su tutte le novità: