Pensioni ultime notizie confermano priorità del centro destra da Berlusconi a Salvini

Centro e centrodestra in movimento in vista di prossime elezioni, con un occhio di riguardo per le novità per le pensioni e un allargamento per riuscire a realizzarle al centro anche di Zanetti.

Pensioni ultime notizie confermano prior

pensioni novità ultime affermazioni matteo salvini


Cambiano gli assetti politici non solo nel centrosinistra e con ulteriori eventuali scissioni nella maggioranza e nei pentastellati, che cercando di riconquistare consensi ed elettori tra gli italiani, ma anche in un centro e in un centrodestra i cui ultimi movimenti, stando a quanto riportano le ultime notizie, sembrerebbero essere strettamente collegati. Sono, infatti, solo di qualche giorno fa le indicazioni secondo cui alcuni centristi avrebbero deciso di spostarsi verso lo Schieramento del Cavaliere, ne sono un chiaro esempio le dimissioni dell’ormai ex sottosegretario al Dicastero dell’Occupazione, e, secondo indiscrezioni, tutti coloro che avrebbero deciso di ‘trasferirsi’ dal centro allo Schieramento del Cavaliere non dovrebbero direttamente confluire nella forza del Cavaliere ma potrebbero andare a costituire una nuova forza alternativa di centro che, comunque, sarebbe di sostegno allo stesso Cavaliere.

E sarebbe una nuova forza che certamente darebbe forte spinta alle novità per le pensioni fondamentali per il centrodestra, in particolar modo per il Carroccio, che come sappiamo mira ad una totale revisione dell’attuale sistema, ripartendo da ulteriori novità per le pensioni, prima tra tutte la quota 100, sostenuto però anche dal Cavaliere.

Berlusconi conferma novità per le pensioni alle prossime elezioni

Particolarmente soddisfatto Silvio Berlusconi di come si stanno mettendo le sue per il suo centrodestra: le ultime notizie sui recenti sondaggi confermano, infatti, il centrodestra in testa alle preferenze di voto degli italiani, e in maniera netta su centrosinistra e pentastellati, da Nord a Sud del Paese, una grande conquista per il Cavaliere che in tanti davano ormai per fuori dal mondo della politica. Le ulteriori conferme arrivano poi da tutti quei centristi che, come sopra detto, hanno deciso di spostarsi proprio verso il suo Schieramento, una conferma ad una forza crescente e che potrebbe andare a costituire una sorta di quarta gamba del centrosinistra su cui contare in vista di prossime elezioni.

Conferme e consensi che sarebbero sostenuti anche dalle misure che lo stesso Cavaliere starebbe pensando di rilanciare, pensioni comprese. Insieme, infatti, ad eventuale cancellazione di pagamento del bollo sulla prima auto e tasse sulla prima casa, con particolare riferimento alle novità per le pensioni, Berlusconi avrebbe chiaramente dichiarato di avere intenzione di:

  1. aumentare il valore delle pensioni più basse almeno fino a mille euro;
  2. introdurre l’assegno universale per i più indigenti;
  3. definire sistemi che permettano di lasciare anzitempo la propria attività.

Zanetti nelle ultime notizie potrebbe avere ruolo attivo

Particolare attenzione dall’entourage del Cavaliere sarebbe stata puntata anche verso esponenti che hanno collaborato con gli ultimi esecutivi, compreso quello dell’attuale segretario della maggioranza, ma in un periodo di particolare sofferenza politica, come il vice ministro all’Economia Enrico Zanetti, che ormai poco si riconosce nel centrosinistra. In vista della riforma fiscale con definizione di una flat tax, lo Schieramento del Cavaliere starebbe puntando su Scelta Civica di Zanetti per allargare il ancora centrodestra. Tutto è ancora molto incerto ma la certezza è che Zanetti sarebbe tra coloro che ritengono sia arrivato il momento di rimettere al centro dell’attenzione i cittadini e rilanciare su misure di sostegno, misure di rilancio di opportunità di impiego soprattutto per i ragazzi e novità per le pensioni ad esse collegate.

Ultimissimi rilanci di Salvini, conferme per riforma pensioni redicale

Mentre è ancora duello con Berlusconi sulla leadership del centrodestra, con il Cavaliere ben convinto di avere molti più consensi del rivale, il segretario del Carroccio, Matteo Salvini, non sembra ancora avere le idee chiare su eventuali mosse politiche e possibili alleanze e coalizioni in vista di nuove elezioni ma sarebbe la figura ideale per rilanciare, anche da solo, importanti novità per le pensioni, considerando che lo stesso Salvini è colui che spinge da sempre per la totale cancellazione delle attuali norme pensionistiche, con urgenza di revisione di tutto il sistema, con una riforma delle pensioni totali. ripartendo da quota 100, senza dimenticare le priorità ulteriori da affrontare da questione immigrazione a Comunità, a misure di rilancio di nuove opportunità di impiego.