Pensioni ultime notizie decisioni, perplessità riunione Forze Sociali-Esecutivo con Marattin, Camusso mini pensioni,quota 41

Le ultime posizioni di Marattin, Bobba, Camusso su ultime notizie e prossime confronti su novità per le pensioni e successivi impegni

Pensioni ultime notizie decisioni, perpl

pensioni novità ultime affermazioni

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 9:58): Inoltre, sono state richieste solo alcune delle novità per le pensioni migliorative che vi dovevano essere e non tutte, anche alcune che venivano date per scontate e non c'è stata nessuna spiegazione degli iter, del calcolo, di come fare richiesta per le novità per le pensioni con degli iter che dovrebbero essere ormai chiari. Ad esempio non è stato richiesto l'invalidità al 60%, mentre è stata richiesta i 6 anni non continuativi. Ma anche altri elementi sono mancati. Si ha quasi il sospetto che diversi elementi devono essere ancora completati

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 8:07): La riunione di ieri lascia davvero molti punti interrogativi in quanto non si capisce come per la conclusione dell'iter delle novità per le pensioni come mini pensioni con o neri e senza oneri e quota 41 si arrivi all'ultimo o penultimo giorno utile a fare una ennesima riunione con le forze sociali e come non ci si ponga nessun problema su tutte le novità per le pensioni che erano stato richieste migliorative che a questo punto sembrano essere piuttosto vane se non ci saranno sorprese nelle ultime notizie e ultimissime.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 18:05): Si è da poco conclusa la riunione dove hanno partecipato tutti coloro che abbiamo scritto di seguito nei precedenti aggiornamenti e vi sono per quanto riguarda le novità per le pensioni in modo particolare delle mini pensioni e quota 41 una conferma per quanto riguarda quanto deciso in manovra e novità per le pensioni che dorvebbe presto diventare norme ufficiali come confemato dal responsabile stesso del Dicastero Occupazione, ma proprio il 1 Marzo prossimo è stata decisa una nuova riunione proprio sui DCPM....E una nuov riunione ci sarà anche il 23 Marzo per l'inizio del cosidetto momento due. Al momento in nessuna delle ultime notizie e ultimissime vi sono ulteriori dettagli che si attendeva ci fossero e il fatto stesso che ci sia una riunione ancora il 1 marzo che come tema centrale ha i DCPM lascia perti diversi dubbi....

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 18:05): Tutti confermati i partecipanti e c'è anche il responsabile del Dicastero dell'Occupazione non solo almeno uno dei sottosegretari come nelle ultime notizie e ultimissime. Così come insieme a Marattin ci sono numerosi tecnici che si stanno ocupando delle novità per le pensioni e tutte i principali leader delle forze sociali. 

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 21:30) Tra i protagonisti della riunione di domani vi dovrebbero essere a rappresentare le varie delegazioni che vi parteciparanno Marattin (ma non solo lui) per quanto riguarda i tecnici che si stanno occupando delle novità per le pensioni, Camusso per le forze sociali insieme agli altri responsabili e per il Dicastero uno dei vice, che potrebbe essere Bobba nelle ultime notizie e ultimissime.

E' in programma domani la nuova riunione tra Dicastero dell'Occupazione e forze sociali, occasione durante la quale si tornerà a parlare di novità per le pensioni, tra mini pensione con oneri, mini pensione senza oneri e quota 41. L'interesse sarà puntato soprattutto sulle ultime novità per le pensioni inserite nel nuovo testo unico, ancora in attesa della definizione ufficiale dei Dpcm che dovranno essere adottati entro poco più di una settimana, come confermano le ultime e ultimissime notizie. Si parlerà anche dei vari miglioramenti richiesti sempre per le novità per le pensioni di mini pensione e quota 41, cercando di chiarire se e quando arriveranno, ma, stando alle ultime notizie, l'ordine del giorno della riunione di domani prevede anche altre tematiche sulla questione pensioni, legate soprattutto alla seconda fase di lavoro su ulteriori novità per le pensioni. In questa fase, saranno al vaglio di tecnici e forze sociali novità per le pensioni come:

  1. revisione del sistema contributivo, per renderlo più equo e 'morbido', e positivo soprattutto per i giovani che hanno lavori discontinui e redditi bassi, con l'introduzione di una pensione contributiva cosiddetta di garanzia;
  2. revisione del sistema di adeguamento alla speranza di vita;
  3. novità per le pensioni in base alla tipologia di professione che si svolge;
  4. novità per le pensioni strutturali per le donne e disabili;
  5. novità per le pensioni per anticipare l’età pensionabile per tutti a fronte di decurtazioni sugli assegni finali;
  6. introduzione dell’assegno universale per chi resta senza occupazione e non ha ancora i requisiti pensionistici richiesti.

Le ultime affermazioni di Marattin e conseguenze per novità per le pensioni

Il viceministro dell’Economia, Luigi Marattin, tra coloro che si stanno occupando della definizione degli atti ufficiali sulle regole di funzionamento delle ultime novità per le pensioni di mini pensione e quota 41, tra coloro che ha aperto alle richieste di miglioramento delle stesse novità per le pensioni, ma che ha affermato che le attuali norme pensionistiche non dovrebbero essere del tutto cancellate e che la revisione dell’attuale sistema pensionistica debba avvenire permettendo sì a chi vuole di anticipare la propria età pensionabile, a fronte di penalità sulla pensione finale, ma non cambiando del tutto. E si prepara anche lui alla discussione di un’eventuale seconda fase di lavoro per ulteriori novità per le pensioni decisamente più importanti delle attuali mini pensioni e quota 41.

Le ultime posizioni di Bobba e conseguenze per novità per le pensioni

Il sottosegretario al Dicastero dell’Occupazione, Luigi Bobba, ha aperto a nuovi confronti con le forze sociali, assicurando che si porteranno avanti le discussioni sulle ultime novità per le pensioni di mini pensione e quota 41, garantendo la chiusura dei Dpcm nei tempi previsti, per poi proseguire con i confronti sulle novità per le pensioni della cosiddetta fase due, che certamente non arriveranno, però, in tempi brevi. Ma l’avvio di discussioni e l’impegno in questo sia da parte del Dicastero dell’Occupazione che da parte delle forze sociali potrebbe essere visto come un primo importante passo verso profondi cambiamenti delle attuali regole pensionistiche.

Le ultime posizioni della Camusso della Cigl e conseguenze per novità per le pensioni

Pronta finalmente a riaprire il confronto con l’esecutivo sulle novità per le pensioni la leader della Cgil, Susanna Camusso, che attende l’attuazione dei Dpcm, che probabilmente non conterranno ulteriori miglioramenti per le novità per le pensioni di mini pensione e quota 41, considerando i tempi stretti di presentazione, e in tal senso le forze sociali non possono far altro che prenderne atto ma impegnarsi profondamente per la seconda fase di lavoro su ulteriori novità per le pensioni. Primo impegno delle forze sociali sarà quello di puntare su novità specifiche per coloro che sono entrati giovanissimi nel mondo occupazionale, fortemente  penalizzati dalle attuali regole pensionistiche in vigore che meritano norme ad hoc.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook sulle pensioni per rimanere aggiornato su tutte le novità: