Pensioni ultime notizie mini pensioni, quota 100, quota 41 rilancio pensioni e chi vince Congresso

di Marianna Quatraro pubblicato il
Pensioni ultime notizie mini pensioni, q

pensioni vincitore congresso rilancio modifiche

I tre candidati al Congresso della maggioranza, ultime notizie su misure rilanciate, novità per le pensioni e prospettive

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 20:45): Sono tre gli aspetti che stanno per arrivare da questo Congresso e condizioneranno le novità per le pensioni e che paiono se non certi nelle ultime notizie e ultimissime ormai molto probabili.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 22:01): Il Congresso deciderà una serie di variabili e darà una svolta per le novità per le pensioni per tutti gli schieramenti e per questo anche chi è contrario all'attuale maggioranza lo dovrà seguire con attenzione almeno per tre aspetti differenti nelle ultime notizie e ultimissime ormai quasi certi.

Chi vince il Congresso della maggioranza? Domenica si vota e dall’esito di questa votazione potrebbe dipendere l’andamento dello scenario politico generale del nostro Paese. Tre i candidati:

  1. ex premier;
  2. responsabile attuale del Dicastero della Giustizia;
  3. governatore della regione Puglia.

Tutti e tre impegnati sul fronte delle misure sociali, annunciate come priorità, e anche per l’attuazione delle novità per le pensioni, che soprattutto nel caso di elezioni subito, potrebbero essere concretamente rilanciate, perché tra i temi più cari ai cittadini. Ma quali sono le prospettive reali che potrebbero derivare dall’esito del Congresso di domenica?

Posizioni attuali dei tre candidati e prospettive di elezioni subito

Le elezioni subito potrebbero diventare sempre più verosimili se vincesse le primarie della maggioranza l’ex premier, a condizione, però, che si definisca prima un certo sistema di voto, valido sia per Palazzo Madama che per Montecitorio. Ad auspicare questo percorso a tappe verso il nuovo voto anche il presidente della Repubblica. Ma l’attenzione è principalmente puntata sulle misure che sono state annunciate dai tre candidati e che, come sottolineano le ultime notizie, porrebbero al centro degli interessi provvedimenti sociali e aiuti per le famiglie, senza dimenticare le novità per le pensioni, ottimo volano per la ripresa dell’occupazione giovanile, e la conseguenze produttività, volte, dunque, ad avviare un nuovo ciclo economico positivo.

Le ultime notizie sui temi affrontati dai tre candidati si focalizzano poi sulle ultimissime notizie di questi giorni e cioè sull’ipotesi di introduzione di una nuova patrimoniale, misura che mette d’accordo ministro della Giustizia e presidente della regione Puglia ma su cui l’ex premier non si dice affatto d’accordo. L’ex premier, in occasione della chiusura della sua campagna elettorale, ha parlato della necessità di cambiamenti radicali a livello comunitario, da sicurezza a immigrazione, politica economica, a novità pensate per le famiglie. L’ex premier ha chiaramente spiegato che se il suo precedente esecutivo si è occupato di riduzione delle imposte per le imprese, ora è arrivato il momento di concentrarsi soprattutto sulle famiglie, soprattutto con figli, e sulle donne mamme.

E lo stesso ex premier ha parlato di assegno universale, da erogare, però, a condizione di dimostrare di essere concretamente e attivamente impegnati nella ricerca di una nuova occupazione o di partecipare a corsi di formazione o specializzazione professionale, volti all’inserimento nel mondo lavorativo. Del tutto contrario ad alcune misure annunciate nel nuovo iter economico, da piano privatizzazioni a possibile aumento dell’imposta sul valore aggiunto l’ex premier, stando a quanto riportano le ultime notizie, aprirebbe anche ad una revisione delle attuali pensioni. E’ noto, infatti, come il nuovo responsabile dei tecnici, figura a lui particolarmente vicina, già qualche tempo fa, abbia aperto alla possibilità di una nuova analisi tecnica di fattibilità della novità per le pensioni di quota 100, ancora da tanti indicata come la migliore soluzione pensionistica, capace di riavviare un ricambio generazionale, permettendo ai più giovani oggi del tutto esclusi dal mondo occupazionale di entrarvi a pieno titolo.

Dalla parte di novità per le pensioni, strettamente collegate all’occupazione, anche ministro della Giustizia e governatore della Puglia. Nel caso di una loro ipotetica vittoria, che secondo le ultime notizie sarebbe molto difficile visti i sondaggi, l’ipotesi di elezioni subito non sarebbe così concreta come nel caso di vittoria dell’ex premier. La certezza è che entrambe sarebbero decisamente pronti a lavorare per l’inserimento di ulteriori misure sociali, e non dimentichiamo che proprio il governatore della Puglia ha già dato il via l’anno scorso all’assegno universale nella sua regione, e per novità per le pensioni, con il ministro della Giustizia che ha più volte ribadito come siano necessarie sì misure di revisione dell’attuale sistema senza però stravolgerlo completamente. Particolarmente favorevole all’introduzione di novità per le pensioni di quota 100 e di quota 41 per tutti il presidente pugliese.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook sulle pensioni per rimanere aggiornato su tutte le novità: