Pensioni ultime notizie quota 100, mini pensioni, quota 41 e già vigenti metodi per uscire prima

Attesi gli atti finali e i decreti attuativi per le pensioni relativi alle ultime novità per le pensioni di mini pensioni e ultime notizie su requisiti du sistemi vigenti per anticipare l’età pensionabile

Pensioni ultime notizie quota 100, mini

pensioni novità ape metodi uscire prima


Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 11:10): Inoltre attraverso il Dl Concorrenza l'uscita prima spiegata per alcuni settori, sarà resa per tutti possibili, attraverso una norma specifica inserita all'interno nelle ultime notizie e ultimissime che dovrebbe permettere a determinati condizioni l'uscita inzialmente 2 anni prima, ma espendibile come novità per le pensioni da singoli fondi di settore come spiegato sotto.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 8:17): Vi sono sistemi, oltre quelli poco conosciuti visti, che possono permettere di uscire dai 2 ai 4 anni prima e alcuni di essi sono delle novità per le pensioni appena entrati in vigore attraverso i fondi di settore. Ad esempio vi sono quelli nelle ultime notizie e ultimissime degli agenti di commercio che permettono di ucire 2 anni prima con un onere del 5%. Ma anche altri settori se ne stanno dotando o se ne sono già dotati e conviene chiedere informazioni dettagliate anche eprchè spesso l'iscrizione al fondo avviene in modo praticamente tacito e di fatto automatico, ma può avere ora dei vantaggi importanti.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 18:01): Oltre a questi metodi ancora poco utilizzati validi, però, per tutti o quasi, vi sono anche ulteriori sistemi che possono servire a milioni di persone. E' il caso delle novità per le pensioni per alcuni settori appena decisi come quelli degli agenti di commercio che potrebbero diventare ben presto validi per tutti con una norma che questo stesso esecutivo nelle ultime notizie e ultimissime starebbe per approvare

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 8:10): Alcuni di questi sistemi sono ancora poco conosciuti, ma possono essere già usati per uscire prima di diverso tempo in attesa che le novità per le pensioni possa essere confermate alcune e altre diventare realtà come nelle ultime notizie e ultimissime in tanti affermano e auspicano.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 23:30): Vi sono differenti modi e sistemi per uscire prima che sono validi tuttora e che lo rimaranno anche quando ci saranno le novità per le pensioni sia in itinere sia quelle che si spera più nel medio-termine nelle ultime notizie e ultimissime arriveranno.

A breve entreranno in vigore le ultime novità per le pensioni di mini pensioni con oneri e senza oneri e quota 41 che permetteranno di andare in pensione prima ma solo a determinate categorie di persone. Non si tratta, infatti, di meccanismi di prepensionamento validi per tutti e strutturali ma ancora una volta sperimentali e ristretti, da attuare nell’attesa di novità per le pensioni universali per tutti e strutturali, come la quota 100. Insieme ad ape volontaria, ape social e quota 41, vi sono anche altri modi già in vigore per uscire prima. Tra questi:

  1. isopensione;
  2. pensione a 64 anni;
  3. contributivo femminile;
  4. staffetta.

I requisiti per uscire prima con Ape volontaria, ape social e quota 41

In attesa dei decreti ufficiali relativi all’ape, stando ai requisiti al momento fissati per l’ape volontaria, che permette a chiunque lo volesse di lasciare anzitempo la propria occupazione, richiede l’aver raggiunto almeno 63 anni di età; aver maturato almeno 20 anni di contributi; di accettare penalità sul trattamento pensionistico finale; accettare il calcolo dei tassi di interesse sulla mini pensione percepita in anticipo; e di sottoscrivere un piano di rimborso 20ennale dell’anticipo percepito. Passando all’Ape social, e quota 41 per chi ha iniziato a lavorare prestissimo, a 14-15 anni, e abbia maturato entro il 19esimo anno di età almeno 12 mesi di contributi, si tratta di una novità per le pensioni valida solo per alcune categorie di persone considerate svantaggiate, e cioè disoccupati, disabili e malati gravi, lavoratori impegnati in occupazioni faticose. E per ognuna di queste categorie sono previsti diversi requisiti:

  1. chi è rimasto senza occupazione può richiedere l’ape sociale se ha raggiunto 63 anni di età, almeno 30 anni di contributi, e abbia esaurito tutti i sussidi di disoccupazione da almeno tre mesi;
  2. gli invalidi che possono chiedere l’ape social, devono aver raggiunto 63 anni di età, 30 anni di contributi e devono avere una percentuale di invalidità dal 74% in su;
  3. i lavoratori impegnati in occupazioni faticose possono richiede l’ape social se hanno raggiunto 63 anni di età, 36 anni di contributi e siano impiegati in una delle attività considerate faticose, come maestre d’asilo nido ed educatori di asilo; infermiere ed ostetriche; lavoratori edili; lavoratori addetti alla lavorazione dell’amianto; autisti di mezzi pesanti e camion.

I requisiti per uscire prima con Isopensione

Tra le possibilità di uscita prima dal lavoro, l’Isopensione che permette ai lavoratori impiegati di aziende con più di 15 dipendenti e a cui manchino solo 4 anni al raggiungimento della normale pensione di lasciare anzitempo la propria occupazione di 4 anni senza rinunciare alla propria retribuzione, continuando a percepire un importo pari alla pensione che il lavoratore normalmente percepirebbe e regole versamento dei contributi da parte del datore di lavoro fino al raggiungimento dei normali requisiti pensionistici richiesti. La richiesta di isopensione non deve essere presentata direttamente dal lavoratore ma deve essere effettuata dall’azienda, con il coinvolgimento delle forze sociali.

I requisiti per uscire prima con circolare dell’Istituto di Previdenza

E’ possibile uscire prima, anticipando l’età pensionabile a 64 anni, grazie ad una nuova circolare dell’Istituto di Previdenza che ha previsto la possibilità di anticipare l’età pensionabile a 64 anni anche in questo caso non a tutti ma solo per gli impiegati del settore privato che abbiano raggiunto 64 anni e almeno 36 anni di contributi; o 61 anni con 35 di contributi entro il 31 dicembre 2012; o 60 anni e 20 anni di contributi per le donne, entro il 31 dicembre 2012; indipendentemente dal fatto che alla data del 28 dicembre 2011 fossero regolarmente impiegati in attività da lavoro dipendente del settore privato o anche non occupati.

I requisiti per uscire prima con contributivo femminile

Tra le possibilità di uscire prima, resta ancora valida quella del contributivo femminile, limitata, come si evince dallo stesso nome, solo alle donne, sia lavoratrici statali che private e autonome. In particolare, il contributivo femminile permette di andare in pensione a 57 anni di età con 35 anni di contributi alle lavoratrici statali e a 58 anni di età e 35 anni di contributi alle lavoratrici private e autonome, a patto di calcolare la pensione finale esclusivamente con sistema contributivo, accettando decurtazioni fino ad un massimo del 30% dell’importo finale.

I requisiti per uscire prima con la staffetta

La staffetta permette di andare in pensione anticipata ai lavoratori del settore privato che abbiano maturato almeno 20 anni di contributi e abbiano raggiunto l’età di 63 anni e sette mesi, che possono scegliere di passare dall’impiego full part a quello a orario ridotto, con riduzione dell'orario di lavoro del 40-60% e conseguente riduzione dello stipendio mensile, ma continuando a percepire il regolare versamento dei contributi previdenziali, con riconoscimento da parte dello Stato della contribuzione figurativa corrispondente alla prestazione non svolta per tutto il periodo dell’orario di lavoro ridotto

Ultime Notizie