Pensioni ultime notizie quota 100, quota 41, mini pensioni il capitolo nel DEF per rilancio pensioni

Il rilancio di novità per le pensioni nel nuovo Def tra dubbi, incertezze e ultime notizie su scarso budget ancora a disposizione

Pensioni ultime notizie quota 100, quota

pensioni novità rilancio ruolo nuovo def

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 14:47): Sarebbe, dunque, un ottimo segnale, anzi un successo che il capitolo presente nel documento stretegico, sia presente anche a livello di budget per le novità per le pensioni. Non è, poi, che tale capitolo debba necessariamente contenere novità sulle pensioni stesse, ma sarebbe quello espresso nelle ultime notizie e ultimissime, dalla prima riunione del secondo momento per le pensioni che vede il DEF come momento naturale per l'attuare quello che, se mai avvenisse, fosse concordato.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 20:45): Nella prima bozza del Def che sarà presentato tra poco vi potrebbe essere uno spazio di budget riservato alle novità per le pensioni e già sarebbe tanto e una dimostrazione di come le aperture nelle ultime notizie e ultimissime, relative al momento successivo dopo le mini pensioni appena iniziato siano concrete

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 23:10): Il ruolo del DEF che sta avanzando sempre più nella sua preparazione almeno per quanto riguarda la prima bozza potrebbe nelle ultime notizie e ultimissime non essere secondario per le novità per le pensioni e lo si deduce sia da alcune affermaioni ufficiali che da differenti segnali e indizi.

E’ stata programmata per il prossimo 10 aprile la presentazione della prima stesura del Def, documento di programmazione economica che ogni anno pone le basi per le misure che dovranno poi essere inserite nella nuova manovra. Stando a quanto riportano le ultime notizie, il budget piuttosto limitato disponibile anche quest’anno, prevede non troppi margini di intervento per importanti provvedimenti nel nuovo Def, considerando anche il fatto che gran parte delle risorse sono destinate a misure, diciamo, obbligatorie, come le misure correttive di 3,4 miliardi di euro da presentare alla Comunità e che se non saranno fatte potrebbero portare ad una nuova procedura di infrazione nei confronti del nostro Paese, e i 19,5 miliardi di euro di coperture alle clausole di salvaguardia lasciate in eredità dal precedente esecutivo. Ma a questi problemi, si aggiunge ora anche quello del nuovo piano di salvataggio degli istituti di credito. Servono un bel po’ di soldi per questo piano ma intanto si va avanti con la stesura del nuovo Def.

Nuovo piano di salvataggio per istituti ma ancora nulla per novità per le pensioni

Dopo lo scorso piano di salvataggio per gli istituti di credito, da 20 miliardi di euro, secondo le ultime notizie il nuovo annunciato piano di salvataggio per gli istituti dovrebbe avere un valore complessivo di circa 5 miliardi di euro di aumento di capitale e pagare, ancora una volta, potrebbero essere i cittadini e non quella classe dirigente che ha provocato il fallimento degli stessi istituti. E ancora una volta ci si chiede:perché per provvedimenti come questo si trovano sempre i soldi anche se non ci sono, mentre quando si parla di novità per le pensioni vengono sempre rimandate proprio per mancanza di risorse economiche? Eppure ci sarebbero i sistemi per recuperare i soldi necessari per novità per le pensioni di quota 100 o di quota 41 per tutti senza penalità. Basterebbe, infatti, procedere:

  1. ad una concreta revisione della spesa pubblica con tagli e revisioni di bonus e agevolazioni fiscali superflue;
  2. revisione di alcune tipologie di pensioni stesse, come pensioni di assistenza o baby pensioni;
  3. estensione della fatturazione elettronica per tutti (che permetterebbe di recuperare 41 miliardi di euro);
  4. lotta alla corruzione e all’evasione fiscale (che permetterebbe di recuperare circa 150 miliardi di euro).

Tra le ultime notizie circolate per il recupero di budget, anche lo scatto dell’aumento dell’Iva e un piano di privatizzazioni (che permetterebbe di recuperare circa 8 miliardi di euro), voluti dal Dicastero dell’Economia, ma che, nel lungo periodo potrebbero avere effetti negativi, pesando sui cittadini. Ma se anche questi provvedimenti dovessero essere davvero attuati, i soldi recuperati verrebbero impiegati per le novità per le pensioni? Nonostante alcuni esponenti politici abbiano affermato, stando a quanto riportano le ultime notizie, di voler inserire le novità per le pensioni da affrontare un momento successivo di analisi nel nuovo Def, sembra che non sarà affatto semplice, viste le premesse.

Novità per le pensioni minori in Def e non in prima stesura

Il rischio, dunque, potrebbe essere quello, ancora una volta, di definizione di novità per le pensioni di scarsa rilevanza o solo di correzione delle ultime novità per le pensioni di mini pensioni, come anche trapelato in questi ultimissimi giorni, senza nulla di sostanzialmente importante che ci si aspetta. E così, mentre sembra che per il piano strategico nazionale sia stato già fissato un capitolo per misure di aiuto e assistenza in cui potrebbero rientrare anche le novità per le pensioni,non è chiaro cosa accadrà con il Def, anche se qualsiasi eventuale novità per le pensioni non sarà ormai certamente inserita nella sua prima stesura, visti i tempi stretti di presentazione.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook sulle pensioni per rimanere aggiornato su tutte le novità: