Pensioni ultime notizie mini pensioni, quota 41, quota 100 sugli atti finali e seconda fase pensioni verità entro 5 giorni

Quando arriveranno davvero gli atti finali delle ultime novità per le pensioni e cosa aspettarsi dopo ultime notizie su dettagli mancanti

Pensioni ultime notizie mini pensioni, q

pensioni novità verità atti finali chiarimenti


Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 20:01): Due importante verità vi saranno sia per tutti per la seconda fase pensioni sia per chi interessato agli atti finali delle novità per le pensioni nel primo caso tra 10 giorni circa con la prima bozza del documento economico finanziario, nel secondo caso per la mini pensioni con oneri e senza oneri e quota 41 se verranno rispettati i tempi nelle ultime notizie e ultimissime senza ulteriori proroghe

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 21:01):  Entro 5 giorni, se verranno rispettati i termini dati e che paiono essere ancora validi nelle ultime notizie e ultimissime, arriveranno gli atti finali per le novità per le pensioni in essere, seppur probabilmente non saranno ancora completi o sicuramente come spiegato da differenti esponenti saranno perfettibili e si sono già indicati potenziali modi e punti.

Il responsabile del Dicastero dell'Occupazione, stando a quanto confermano le ultime notizie, in questi giorni avrebbe confermato entro massimo 5 giorni l'arrivo degli atti finali relativi alle regole di funzionamento ufficiali delle ultime novità per le pensioni di mini pensione e quota 41, per poi confermarne l'entrata in vigore nei tempi stabiliti, cioè dal primo maggio prossimo. Ma si tratta di un annuncio che viene preso con le pinze, considerando che già nei mesi scorsi, quando si diceva che le trattative con associazione di istituti di credito e polizze assicurative, per gli accordi su tassi di interesse da calcolare sulla mini pensione e condizioni delle stesse polizze, stessero andando bene e come previsto, in realtà gli stessi atti finali sono slittati. E non una volta. Ci si chiede, dunque, se sia vero questa volta che arriveranno a giorni.

Dettagli e chiarimenti ancora attesi con atti finali su ultime novità per le pensioni

Le ultime notizie confermano come vi siano ancora diversi i dettagli mancanti sul funzionamento delle ultime novità per le pensioni di mini pensione, con e senza oneri, e quota 41. Restano, infatti, ancora da chiarire:

  1. tassi di interesse da calcolare sulla mini pensione da restituire agli istituti di credito, che gli stessi istituti potrebbero aumentare, secondo le ultime notizie;
  2. condizioni delle polizze assicurative;
  3. possibile estensione della platea delle occupazioni faticose per la richiesta di mini pensione senza oneri e quota 41, anche se stando alle ultime notizie sarà difficile che venga ampliata;
  4. una franchigia di 12 mesi per i sei anni continuativi di impiego in occupazioni faticose soprattutto per sostenere i lavoratori impiegati nel settore dell’edilizia, anche se in questi ultimissimi giorni è emersa grande divergenza sulla questione dei 6 anni consecutivi.

Se, da una parte, si attendono chiarimenti relativi ai dettagli appena riportati, dall’altra, restano ancora aperte diverse questioni. Insieme a quella dei sei anni consecutivi, le ultime notizie confermano infatti una divergenza di posizioni anche sui criteri di priorità di accesso a mini pensione e quota 41: stando alle ultime notizie, infatti, la priorità dovrebbe essere data ai più anziani, ma nei giorni scorsi, in riferimento proprio ai chiarimenti degli atti finali, si parlava di una priorità per non occupati prima e disabili poi. Qual è dunque la verità in merito?

Successivi provvedimenti per ulteriori cambiamenti e prossime riunioni in programma

Se è vero che entro la fine del mese gli atti finali ufficiali sulle ultime novità per le pensioni di mini pensione e quota 41 saranno presentati, è altrettanto plausibile pensare che se qualcosa ancora mancherà arriverà con successivi ulteriori provvedimenti. Del resto, stando a quanto riportano le ultime e ultimissime notizie, lo stesso responsabile dei tecnici avrebbe parlato della possibilità di ulteriori miglioramenti delle novità per le pensioni di mini pensione o con successive circolari, o tramite decreti, o con inserimento di eventuali correttivi nella prossima manovra, facendo particolare riferimento alla questione dei 6 anni continuativi e dei disoccupati. Intanto, nell’attesa di capire come si chiuderà partita relativa agli atti finali, sono state programmate ulteriori riunioni tra esecutivo e forze sociali per l’avvio di un momento successivo di analisi di novità per le pensioni e di discussione su ruolo, governance e gestione dell’Istituto di Previdenza, i prossimi 6 e 13 aprile.

Ultime Notizie