Pensioni ultime notizie differenti decisori su quota 100 affianco quota 41, pensioni mini, quota 100 (novità, pensioni)

Nuovi rilanci per novità per le pensioni di quota 100, altri sistemi inediti e attese per concreta approvazione di modifiche

Pensioni ultime notizie differenti decis

pensioni novità terzo sistema elezioni rilanciato diverse parti


Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 8:01): E diversi di questi decisori, non tutti si badi bene, per le novità per le pensioni rilancerebbe quota 100 rivista o con accanto quota 41 mentre cancellerebbero le mini pensioni un sistema iniquo e che è in realtà è un modo più per aiutare chi ha bisogno che per mutare il sisteme come ormai nelle ultime notizie e ultimissime appare chiaro ed evidente

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 20:01):  Quasi tutti i protagonisti per le novità per le pensioni lo hanno almeno una volta considerato ed è considerato il sistema più positivo sotto tutti gli aspetti per le novità per le pensioni se poi si declina esso stesso o si affianca nelle ultime notizie e ultimissime ad un sistema per chi ha iniziato prestissimo o ha fatto attività pesanti.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 21:01):  Ritorna dopo essere andato per un pò nel dimenticatoi, il sistema per novità per le pensioni di quota 100 che in realtà è suddiviso nelle ultime notizie e ultimissime in più modalità differenti ognuna della quali preferita da una singola parte anche se la convergenza viste le similitudini non è affatto difficile trovare tranne in un caso.

Si continua a parlare di novità per le pensioni e le ultime notizie confermano un netto rilancio della novità per le pensioni di quota 100 da più parti, con il Carroccio in prima fila che continua a parlare della novità per le pensioni di quota 100 come della migliore soluzione pensionistica per tutti, che permetterebbe al centrodestra di conquistare diversi consensi e voti in vista delle prossime elezioni, novità per le pensioni particolarmente sostenuta anche dai rappresentanti dei dipendenti, che però proporrebbero un modello di quota 100 senza alcun onere, il che non sarebbe fattibile dato lo scenario attuale di disponibilità di budget., per cui destinata a fallire come eventuale proposta.  

Novità per le pensioni di quota 100 preferibile e modelli proposti

Se i rappresentanti dei dipendenti penserebbero ad un modello di quota 100 che lascerebbe ai singoli impiegati la possibilità di lasciare anzitempo la propria attività senza prevedere alcun onere, le ultime notizie confermano oneri a carico degli impiegati che decidessero di lasciare anzitempo la propria occupazione per tutti i modelli di novità di quota 100 che sono stati avanzati finora. Tre sono infatti i principali modelli di quota 100 di cui si è parlato finora:

  1. novità per le pensioni di quota 100 proposta del presidente del Comitato ristretto;
  2. novità per le pensioni di quota 100 proposta dal Carroccio;
  3. novità per le pensioni di quota 100 proposta dell’organismo per le pensioni.

La novità per le pensioni quota 100 del Comitato ristretto per le pensioni permette di lasciare la propria attività a sessantadue anni di età con trentacinque anni di contributi e oneri crescenti, compresi tra il 4 e il 12%, in base all’anno di uscita anzitempo dalla propria occupazione rispetto all’attuale soglia dei sessantasei anni e sette mesi, lasciando al lavoratore la decisione di decidere anche a che età lasciare, se a sessant’anni di età con quarant’anni di contributi, sessant’uno di età con trentanove di contributi, sessantadue anni con trent’otto di contributi e così via purchè la somma di età anagrafica e contributiva sia cento.

La novità per le pensioni di quota 100 del Carroccio, segue la stessa logica del precedete modello appena descritto di quota 100, ma la base di uscita non è di sessant’anni di età e quarant’anni di contributi, ma di trentacinque anni di contributi o di cinquantotto anni di età, per cui permetterebbe all’impiegato di scegliere di andare in pensione a cinquantotto anni di età e quarantadue di contributi, o a cinquantanove anni di età e quarantuno di contributi, o con trentacinque anni di contributi e sessantacinque anni di età, o con trentasei anni di contributi e sessantaquattro di età, e così via. Infine, la novità per le pensioni di quota 100 dell’organismo per le pensioni prevederebbe, come confermano le ultime notizie, gli stessi requisiti di uscita della quota 100 del Comitato ristretto a sessant’anni anni di età e quarant’anni anni di contributi, con penalità comprese tra il 4% e il 12%, in base all’anno di anticipo in cui si decide di lasciare il lavoro ma gli oneri sarebbero modulati sul quoziente familiare, con oneri più bassi per chi ha un quoziente familiare basso.
La novità per le pensioni di quota 100 sarebbe decisamente da preferire alle altre novità per le pensioni e  all’introduzione dell’assegno universale, si dovesse optare una scelta, perché:

  1. avrebbe il concreto vantaggio di rilanciare possibilità di impiego, soprattutto per i ragazzi, e produttività;
  2. permetterebbe di accumulare risparmi, seppur però nel lungo periodo;
  3. rispetto all’assegno universale costerebbe meno, circa 7 miliardi di euro a fronte di circa 10 miliardi di euro.

Altri sistemi di novità per le pensioni al vaglio

Nonostante il grande sostegno alla novità per le pensioni da più parti, tutti ritengono che a questa novità per le pensioni debbano essere affiancati correttivi di sistemi di novità per le pensioni per chi ha iniziato sin da giovanissimo un’attività o per chi è impiegato in attività faticose, trattandosi delle categorie di impiegati che sono state maggiormente penalizzate dall’entrata in vigore delle attuali norme pensionistiche. Di certo c’è che accanto alla novità per le pensioni di quota 100, le ultime notizie sulle ulteriori novità per le pensioni del momento successivo, per cui vi è ancora molta incertezza, riguardano anche:

  1. novità per le pensioni per i ragazzi come tutela per un certo futuro pensionistico e sistema ibrido di assegno universale anche per chi è in avanti con l’età;
  2. novità per le pensioni di revisione delle attese vita;
  3. novità per le pensioni con sistema inedito di uscita a 62 anni valido solo per gli iscritti ai singoli comparti di settore;
  4. ampliamento delle ultime novità per le pensioni di mini pesnione senza oneri e quota 41 con ulteriori soldi.