Pensioni ultime notizie convergenza assoluta o quasi su mini pensioni, quota 100, quota 41 (novità, pensioni)

Tutti favorevoli all’introduzione di novità per le pensioni nel nostro Paese: posizioni, proposte e cosa aspettarsi

Pensioni ultime notizie convergenza asso

pensioni novità tutti favorevoli nessuno escluso


Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 22:30): E poi c'è da capire anche la reale volontà di rendere concrete le proprie posizioni per le novità per le pensioni perchè ben si conosce il rischio nelle ultime notizie e ultimissime di non attuare nulla nonostante le premesse positive

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 11:01) Tutti sembrano d'accordo che le novità per le pensioni devono avere un ruolo, il problema che non per tutti è prioritario nello stesso modo e non c'è nelle ultime notizie e ultimissime la stesa identità di vedute.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 21:01): Se solo poco fa, sembrano che la convergenza tra le varie parti per le novità per le pensioni si fosse persa non considerate più fondamentale ora pare esserci un ritorno nelle ultime notizie e ultimissime almeno apparente.

Una comune e condivisa posizione di favore all’introduzione di novità per le pensioni importanti nel nostro Paese: stando a quanto riportano le ultime notizie, rispetto a qualche tempo fa, quando tutti erano decisamente contrari a modifiche dell’attuale sistema, sembra che le cose siano cambiate. Nel giro di pochissimo tempo, infatti, si è verificata una vera e propria inversione di tendenza, con un ritorno alle novità per le pensioni sia da parte di tutti gli schieramenti, che comunque continuano a portare avanti anche altre priorità che ritengono fondamentali, come il capitolo imposte, sia da parte di organismi internazionali, da sempre contrari all’attuazione di novità per le pensioni nel nostro Paese, a partire dalla stessa Comunità.

Tutti favorevoli all’introduzione di novità per le pensioni nessuno escluso

Si sono detti particolarmente favorevoli all’introduzione di novità per le pensioni per la revisione dell’attuale sistema:

  1. attuale maggioranza, che sembrerebbe puntare su introduzione dell’assegno universale e ipotesi di novità per le pensioni per i ragazzi, pur se il segretario della stessa maggioranza continua a rilanciare principalmente su un nuovo piano di taglio delle imposte soprattutto per le famiglie;
  2. Schieramento del Cavaliere, che sembrerebbe puntare soprattutto su novità per le pensioni di crescita delle pensioni inferiori fino almeno a mille euro e novità per le pensioni con introduzione dell’assegno universale per i più indigenti;
  3. Carroccio, che, come ben sappiamo ormai, punta da sempre sulla totale revisione delle attuali norme pensionistiche, ripartendo dalla novità per le pensioni di quota 100;
  4. Pentastellati, che, esattamente come il Carroccio, vorrebbero una totale revisione dell’attuale sistema, puntando soprattutto su novità per le pensioni di quota 100 e quota 41 per tutti senza alcun onere, generale abbassamento dell’età pensionabile per tutti e novità per le pensione con totale abolizione delle alte pensioni degli esponenti. Senza dimenticare l’importanza da loro data all’introduzione dell’assegno universale per tutti;
  5. numerosi organismi internazionali che stanno rivedendo le propri idea sulle novità per le pensioni, come Ocse, Fmi e Comunità, che avrebbero ripreso a rilanciare l’importanza di novità per le pensioni nel nostro Paese soprattutto alla luce delle ultime notizie sull’attuale situazione economica che il nostro Paese sta vivendo tra mancanza di impieghi e calo della produttività. Senza dimenticare, poi, che proprio la stessa Comunità da tempo ci invita ad introdurre l’assegno universale per adeguamento al modello comunitario, considerando che si tratta di una misura di sostegno già in vigore in quasi tutti gli altri Paesi comunitari.

Le posizioni internazionali favorevoli a novità per le pensioni

Stando a quanto riportano le ultime notizie, infatti, si sarebbero detti ormai favorevoli all’introduzione di novità per le pensioni organismi internazionali come:

  1. Ocse;
  2. Fmi;
  3. Comunità.

Partendo dall’Ocse, avrebbe chiaramente spiegato l’esigenza di modificare il sistema attuale per favorire la ricerca di attività, che potrebbe essere rilanciare solo con novità per le pensioni di quota 100 e novità per le pensioni di quota 41 per tutti, che sarebbero in grado di riavviare l’interscambio, permettendo agli impiegati più anziani di lasciare anzitempo la propria occupazione e liberando posti in cui impiegare i ragazzi e questo meccanismo permetterebbe riavviare un ciclo economico positivo in generale. Insieme all’Ocse, anche il Fondo monetario Internazionale, dopo aver stimato una crescita della nostra economia dell'1,3% e non più solo dello 0,8%, avrebbe rilanciato le novità per le  pensioni, partendo da una revisione della spesa pensionistica, per evitare ulteriori sprechi e recuperare risorse economiche per poi arrivare all’attuazione di ulteriori novità per le pensioni.

Anche la Comunità, a sorpresa, come confermano le ultime notizie, avrebbe aperto all’introduzione di novità per le pensioni nel nostro Paese e, come detto, più volte invitato il nostro Paese ad introdurre l’assegno universale innanzitutto. E la sua posizione più ‘morbida’ nei nostro confronti è anche stata dimostrata dalle decisioni di aver concesso:

  1. ulteriore denaro per il raggiungimento di determinati obiettivi, come quelli relativi alle opere di ricostruzione delle zone terremotate del Centro Italia;
  2. ulteriore spazio nella gestione dei conti;
  3. ulteriore spazio per l’applicazione delle regole.

L'unica cosa che lascia dubbiosi è che le ricette proposte, sia dagli schieramenti sia dagli organismi internazionali, come quelle del Fondo monetario Internazionale, più che vere e proprie novità per le pensioni, sembrano sempre forme di aiuto e sostegno, quando in realtà profonde novità per le pensioni come la quota 100 sarebbero le ideali, perché a fronte di investimenti relativamente accessibili (per la quota 100 servirebbero tra i 7 e i 10 miliardi di euro), permetterebbe di ottenere diversi vantaggi come:

  1. rilancio di opportunità di impiego per chi è senza attività, soprattutto in giovane età;
  2. nuova spinta alla produttività;
  3. possibilità di recupero di ulteriori risparmi nel lungo periodo.

E se mentre sulla novità per le pensioni di quota 100 sembrerebbe rilanciare soprattutto il centrodestra, con il Carroccio in prima fila, sostenuto anche dai pentastellati, la maggioranza, stando alle ultime notizie, sembrerebbe cercare novità per le pensioni alternative.