Pensioni usuranti e notturni: nuove regole 2017, documenti necessari per domanda INPS più semplice. Come procedere

Nuove procedure per domande più semplici all’Inps per accedere alla pensione anticipata con l’Ape social: cosa cambia

Pensioni usuranti e notturni: nuove rego

Pensioni usuranti notturni nuove regole documenti domanda


Sembrerebbe essere stata accolta la richiesta di novità per le pensioni di semplificazione delle procedure per la richiesta di pensione anticipata da parte dei lavoratori: stando, infatti, a quanto riportano le ultime notizie, un nuovo decreto del Ministero del Lavoro avrebbe definito procedure più snelle per la domanda di pensione anticipata per lavoratori usuranti e notturni. In Gazzetta Ufficiale sono state pubblicate le linee guida varate dal Decreto del Ministero del Lavoro sulla semplificazione della documentazione da produrre per provare di aver svolto un lavoro usurante e notturno e poter andare in pensione anticipata.

Nuove regole 2017 per domanda pensione per lavoratori usuranti e notturni

Secondo quanto confermano le ultime notizie, cambiano le regole per la presentazione della pensioni per l’ape social per chi svolge lavori usuranti e notturni e cambiano le procedure di presentazione dei documenti per ottenere la pensione anticipata. I lavoratori usuranti e notturni, infatti, se assunti a partire dall’11 gennaio 2008, non dovranno più inviare all’Inps i documenti che certificano il possesso dei requisiti per l’accesso ai benefici pensionistici, ma dovranno comunque presentare alcuni documenti.

Documenti necessari per domanda pensione Inps più semplice

I lavoratori usuranti e notturni prima di inviare la domanda di pensione devono inviare una domanda all’Inps per certificare il possesso dei requisiti, entro il primo maggio dell’anno precedente a quello in cui si maturano i requisiti agevolati e una volta che l’Inps certifica il possesso dei requisiti legati allo svolgimento di lavori usuranti o di turni notturni, è possibile poi inviare la domanda di pensione vera e propria. Se la domanda di pensione ape social per lavori usuranti viene inviata in ritardo, cioè dopo il primo maggio, il pagamento della pensione potrebbe slittare da 1 a 3 mesi. I lavoratori usuranti e notturni assunti dall’11 gennaio 2008 in poi non dovranno più inviare all’Inps i documenti che certificano l’esistenza del rapporto di lavoro per il periodo minimo necessario al riconoscimento dei benefici pensionistici. Per poter presentare la domanda di pensione anticipata per lavori usuranti, è necessario:

  1. aver svolto tali mansioni per un periodo almeno pari alla metà della vita lavorativa o a 7 anni negli ultimi 10 anni di attività lavorativa;
  2. aver svolto turni notturni per un periodo almeno pari alla metà della vita lavorativa o a 7 anni negli ultimi 10 anni di attività lavorativa.

Le nuove procedure semplificate non riguardano, però, i lavoratori usuranti e notturni del pubblico impiego che la domanda di pensione anticipata con l’ape social dovranno comunque inviare all’Inps: una certificazione dell’ente pubblico che attesti lo svolgimento e la durata delle attività lavorative e degli stipendi ricevuti. Potranno beneficiare delle pratiche di semplificazione tutti coloro che hanno svolto un lavoro dipendente per almeno sette degli ultimi dieci anni o metà della propria storia lavorativa. Soddisfacendo tutti i requisiti di pensione richiesti, sarà possibile presentare domanda di pensione anticipata già a partire da quest’anno a patto di aver raggiunto un’età anagrafica non inferiore ai 61 anni e 7 mesi e di aver maturato almeno 35 anni di contributi.

Domanda di pensione anticipata Inps per chi è stato assunto prima del gennaio 2018

I lavoratori assunti prima dell’11 gennaio 2008 per andare in pensione anticipata con l’ape social dovranno inviare all’Inps:

  1. libro matricola;
  2. o il libro unico del lavoro;
  3. o il libretto di lavoro;
  4. il ruolo di equipaggio o la comunicazione al centro per l’impiego di assunzione, di cessazione ed eventualmente di variazione del rapporto di lavoro;
  5. il contratto di lavoro individuale, con indicazione dell’inquadramento e delle mansioni del lavoratore.

I lavoratori notturni dovranno invece presentare all’Inps:

  1. contratto di lavoro individuale;
  2. cedolini paga con l’indicazione delle maggiorazioni per lavoro notturno.

Pensione prima con ape social e quota 41

Ricordiamo che lavoratori usuranti e notturni, se sono anche lavoratori precoci e hanno maturato almeno 12 mesi di contributi entro il 19esimo anno di età, possono accedere anche alla pensione anticipata ordinaria, con 41 anni di contributi.