Migliaia di prepensionamenti nascosti in Legge di Bilancio. Nuove gravi ingiustizie

di Marianna Quatraro pubblicato il
Migliaia di prepensionamenti nascosti in

Prepensionamenti Alitalia migliaia nuovo piano grave ingiustizia

Prepensionamenti per migliaia di persone e taglio dei costi: il nuovo piano del commissario Alitalia ricade sui contribuenti italiani. E altri prepensionamenti anche in favore dei Grandi Gruppi Editoriali.

Nella Legge di Bilancio 2019-2020 non ci sono novità per le pensioni, nè per le pensioni anticipate 2020, nè per una maggiore rivalutazione delle pensioni. Ma spuntano fondi per dei prepensionamenti e come, al solito, sono sempre le grandi aziende ad avere la meglio e il costo ricade ovviamente su tutti i cittadini italiani, senza tenere conto delle palesi ingiustizie verso chi dovrebbe aver riconosciuta la pensione come precoci, usuranti, disoccupati, o chi comunque ha già lavorati parecchi anni.

Il primo fondo stanziato per i prepensionamenti è per il eprsonale Alitalia, mentre il secondo è per i giornalisti. 

Piano di prepensionamenti Alitalia per chi e costi

Stando a quanto riportano le ultime notizie, si parla di esuberi e di una riduzione di circa 2.500 unità del personale per Alitalia. Tuttavia tali riduzioni di personale non si tradurranno in licenziamenti: il nuovo commissario Alitalia ha, infatti, intenzione di avviare un nuovo piano di prepensionamenti ma ci sono dei ma.

Sono pochi, infatti, i dipendenti Alitalia vicino al pensionamento per cui il piano per permettere ai dipendenti di andare in pensione sarebbe quello di definizione di uno scivolo di accompagnamento alla pensione finale permettendo ai lavoratori un pensionamento anticipato rispetto ai normali requisiti pensionistici richiesti.

Lo scivolo verso il pensionamento è del resto uno strumento cui spesso si ricorre nei casi di crisi aziendali di grandi dimensioni ma se si decidesse di optare per questa soluzione i costi sarebbero a carico dei contribuenti italiani.

Il governo ha già stanziato 400 milioni di euro ulteriori per un altro prestito-ponte che comunque permetterà alla compagnia di aver vita, secondo le stime, fino al prossimo mese di maggio. Poi comunque si ricadrà nella stessa e identica situazione che si ripropone ormai a fasi alterne da anni: il fallimento all’orizzonte per la compagnia e la ricerca agognata di intese e accordi con altre società.

Prepensionamenti Inpgi, giornalisti. Contestato dalla stessa INPS

Il secondo intervento consiste nel permettere il pensionamento anticipato di massimo 5 anni a giornalisti del mondo dell'editoria del fondo previdenziale pubblico Inpgi, viste le richieste del ondo dell'editoria al Governo per argina re la crisi. Nell'accordo viene preista l'assunzione di una nuova figura ogni due andate in pensione, ma non necessariamente giornalisti. E questo sta scatendando nuerose polemiche, perchè ovviamente le nuove figure potrebbero non far parte del fondo Inpgi e creare, a detta della stessa Inps, gravi problemi di sostenibilità del fondo per le pensioni dei giornalisti

Ma non ci sono soldi per modifiche novità pensioni in Legge di Bilancio 2020

Fa però molto discutere il piano di prepensionamenti del nuovo commissario Alitalia e per giornalisti: se è vero, infatti, che non ci sono soldi per definire modifiche anche piccole per la nuova Legge di Bilancio, legate soprattutto alla necessità di novità pensioni e relativi miglioramenti, perché impiegare centinaia di milioni ancora per salvare di nuovo Alitalia in generale e pure con prepensionamenti?

Il governo ha, infatti, subito trovato i 400 milioni per Alitalia e altri milioni per l'editoria. E si tratta di una situazione, ennesima, che dimostra una nuova granve ingiustizia e come per le grandi aziende i soldi e le soluzioni ad hoc si trovano sempre, mentre si attendono ancora soluzioni per situazioni ancora più incresciose, come quella dei esodati, migliaia, che aspettano che il governo lavori con la stessa solerzia con cui si sta lavorando in questi giorni peri Grandi Gruppi Industriali e di Servizio del Paese.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook sulle pensioni per rimanere aggiornato su tutte le novità:
Puoi Approfondire
Ultime Notizie