Quota 100 emendamenti ufficiali fattibili e al via oggi mercoledý iter approvazione. NovitÓ e aggiornamenti Senato

Quali sono gli emendamenti ufficiali presentati per la novitÓ pensioni di quota 100 e iter discussione per conversione decreto in legge

Quota 100 emendamenti ufficiali fattibil

Quota 100 emendamenti ufficiali aggiornamenti Senato


Sono stati presentati circa 1.600 emendamenti al decreto pensioni con le ultime novità di quota 100, proroga opzione donna e ape social 2019, pensione anticipata con blocco delle aspettative di vita ma di questi solo alcuni potrebbero effettivamente passare e sembra che le proposte di modifica che avranno maggiori possibilità di passare sono quelli proposti dalla maggioranza, tra modifiche del Tfs per gli statali che decidono di uscire con la novità di quota 100, riscatto agevolato di laurea, misure per gli esodati. Sono anche altri gli emendamenti presentati importanti mentre mancano del tutto proposte per lavoratori precoci e usuranti disoccupati che, invece, si sperava arrivassero. Vediamo quali sono gli emendamenti ufficiali presentati per la quota 100.

Quota 100: emendamenti ufficiali presentati

Partendo dalla novità pensioni di quota 100, per uscire con 62 anni di età e 38 anni di contributi, e che prevede finestre di tre mesi per i lavoratori privati e di sei mesi per i lavoratori dipendenti pubblici, le ultime notizie confermano la presentazione, da parte della Lega, di emendamenti volti a modifiche per l’erogazione del Tfs agli statali che decidono di andare in pensione prima con la quota 100. La soglia stabilita di erogazione del Tfs con prestito bancario è di 30mila euro che però il Carroccio vorrebbe portare a 45mila.

Sempre la Lega, come riportano le ultime notizie, avrebbe presentato un emendamento per la quota 100 con la previsione di sistemi per raggiungere più facilmente i requisiti richiesti, ma anche altre forme di pensione anticipata. La proposta prevederebbe il riconoscimento di contributivi figurativi di 3 anni per ogni over 50 che abbia maturato almeno 20 anni di contributi o per le donne un anticipo dell'età anagrafica di 4 mesi per ogni figlio avuto, fino ad un massimo di 12 mesi, per il raggiungimento della pensione delle donne, anche di anzianità o anticipata.

Emendamenti ufficiali i più fattibili per l'approvazione sulle novità pensioni

Insieme agli emendamenti per la novità di quota 100 appena riportati e che potrebbero, stando alle ultime notizie, avere buone possibilità di passare, tra gli altri emendamenti più fattibili spiccano quelli relativi ad aumenti per le pensioni di invalidità 2019 e per i disabili, riscatto di laurea agevolato anche per chi ha iniziato a lavorare prima del 1996, mentre al momento sarebbe previsto solo per coloro che hanno iniziato a lavorare dopo tale data, e nuova norma per gli esodati. In quest’ultimo caso, secondo le ultime notizie, la misura prevederebbe facilitazioni per l’accesso alla pensione prima con le ultime novità di quota 100 e altre forme pensionistiche degli esodati che sono rimasti senza lavoro prima del 31 dicembre 2011 e che sono ora disoccupati, attraverso il versamento di un minimo contributo fisso.

Quota 100, iter discussione emendamenti presentati per approvazione

All’indomani della presentazione degli emendamenti ufficiali alle novità pensioni, fino alla fine della settimana, lavori e discussioni continueranno in Commissione Lavoro per capire quali proposte di modifiche ammettere o meno. Il prossimo 19 febbraio, poi, il testo è atteso in Aula e poi dovrebbe passare alla Camera. Stando alle ultime notizie, il passaggio in Aula potrebbe però slittare al prossimo 28 febbraio. Vedremo nei prossimi giorni cosa accadrà e come andranno avanti le discussioni.