Quota 100 oggi martedì novità quando diventa legge ufficiale, voto finale Senato, calcolo pensione, INPS. Aggiornamenti

Le ultime notizie sulle attese della settimana relative a novità pensioni ed emendamenti e novità dall’Inps: cosa c’è da sapere

Quota 100 oggi martedì novità quando div

Quota 100 aggiornamenti emendamenti INPS voto calcolo

Ecco il unto della situazione ad oggi martedì 19 Febbraio per quanto riguarda le novità per quota 100 sotto una serie di aspetti su cui si cocnetrao le stesse ultime notizie e ultimissime di quota 100 e decreto pensioni. Ovvero le attese per il calcolo delle pensione e l'importo, quanto sarà dovuto per chi andrà in pensione con quota 100 e poi quando diventerà legge ufficiale in modo definitivo con la conversione n legge del decreto pensioni e dell'iter parlamenttare con il calendario possibili e diversi scenari. E ancora le ultime novità sugli emdnamenti.

Dopo una settimana che si è rivelata decisamente importante sul fronte novità pensioni di quota 100 e non solo tra emendamenti in discussioni e nuove proposte, oggi lunedì inizia un’altra settimana che potrebbe rivelarsi fondamentale per l’iter del decreto pensioni in Parlamento. Vediamo cosa ci attende.

Quota 100: attese su emendamenti

Stando a quanto riportano le ultime notizie relative alle ultime discussioni sugli emendamenti relativi alle novità pensioni, è stata confermata l’eliminazione di tutti gli emendamenti non relativi a quota 100 e le altre novità pensioni nonché al reddito di cittadinanza. Resta comunque in auge l’intenzione di un maxiemendamento con tutte le proposte della maggioranza che poi rappresentano al momento gli emendamenti più fattibili. Le ultime notizie confermano, ancora una volta, che tra gli emendamenti che sembrano al momento più fattibili ci sono quelli relativi alla novità di quota 100 tra aumento del Tfs agli statali che decidono di andare in pensione prima con la quota 100 da 30mila a 45mila euro e sistemi per raggiungere più facilmente i requisiti per la quota 100 con riconoscimento di contributivi figurativi di 3 anni per ogni donna over 50 che abbia maturato almeno 20 anni di contributi o un anticipo dell'età anagrafica di 4 mesi per le donne per ogni figlio avuto, fino ad un massimo di 12 mesi, per la pensione finale.

Novità quota 100: aggiornamenti INPS e calcolo importo pensione

Nell’attesa che continuino le discussioni degli emendamenti al decreto pensioni, diverse ultime notizie riguardano anche l’Inps, sia per quanto riguarda la successione alla presidenza di Tito Boeri, sia per quanto riguarda le ultime novità attese per il software ufficiale di calcolo della pensione finale con quota 100 e le altre forme pensionistiche. In quest’ultimo caso, stando alle ultime notizie, il software di calcolo con la quota 100 ben definito dovrebbe essere reso disponibile questa settimana dopo l’aggiornamento del software stesso già disponibile per il calcolo della pensione anticipata con 42 anni e dieci mesi di contributi per gli uomini e 41 anni e dieci di contributi per le donne.

Passando alle novità Inps relative alla nuova presidenza, le ultime notizie parlerebbero di diverse ipotesi al vaglio. Il sottosegretario al Lavoro, Claudio Durigon, aveva parlato della nomina di un Commissario per l’Istituto e una task force per quota 100, poi il governo ha proposto una guida a quattro o a due. Il presidente Tito Boeri, il cui mandato è scaduto sabato 16, potrebbe, dunque, essere sostituito non da un altro unico presidente ma da una nuova commissione da quattro o da due. I nomi proposti, però, (Pasquale Tridico dal M5S e Mauro Nori già direttore generale dell’Inps) stando a quanto riportano le ultime notizie, non convincono particolarmente. E’ tuttavia necessario risolvere subito il problema perché, come riportato dagli stessi dirigenti Inps in una lettera al Governo e al Ministero del Lavoro, per poter continuare a lavorare al meglio e poter firmare gli atti necessari non bisogna perdere tempo altrimenti si rischiano rallentamenti per la definitiva entrata in vigore delle novità pensioni. In serata è in programma il vertice e vedremo cosa si deciderà.

Pensioni quota 100: prossimi passaggi voto in Senato

Le discussioni sugli emendamenti sulle pensioni continuano stasera ma, stando alle ultime notizie, le date del voto potrebbero slittare se non si deciderà nulla entro mercoledì o al massimo venerdì 22, per cui tutto sarebbe rimandato alla prossima settimana, probabilmente a inizio settimana, tra lunedì 25 e martedì 26 febbraio.

Il testo passerà poi alla Camera e questo passaggio, secondo le ultime notizie, dovrebbe essere un passaggio veloce, senza alcun emendamento da discutere, per arrivare subito al voto nella prima settimana di marzo, o al massimo la seconda. L'intenzione è quella di chiudere la partita sul decreto pensioni entro il 15 marzo anche se ci sarebbe più tempo, considerando che l’iter del decreto ha preso avvio il 30 gennaio, per cui considerando 60 giorni si potrebbe arrivare anche al 30 marzo. Ma si tratta di un tempo da non ‘sfruttare’ del tutto, perché chiudere tutto a fine mese non sarebbe vantaggioso per le prime domande per le pensioni che dovrebbero essere accolte dal primo aprile.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook sulle pensioni per rimanere aggiornato su tutte le novità: