Quota 100 oggi martedý al via una delle ultime due fasi per legge ufficiale. Quando voto Senato e altre tempistiche

Manca ormai poco alla conversione del decreto pensioni in legge ufficiale: al via oggi iter in Senato e tempi domande di pensionamento

Quota 100 oggi martedý al via una delle

Quota 100 ultime due fasi legge ufficiale

Quando il decreto pensioni con quota 100 diventa legge ufficiale? Il testo si avvia, in realtà, alla conversione in legge ufficiale oggi martedì quando inizia l’ultimo passaggio in Senato per poi essere pubblicato in Gazzetta Ufficiale. Vediamo quali sono le ultime due fasi per la conversione definitiva del testo in legge e relative tempistiche.

Quota 100: tempistiche voto finale Senato

Il decreto pensioni con la novità di quota 100 e proroga di opzione donna e ape social  2019 e blocco delle aspettative di vita per pensione anticipata arriva oggi martedì 26 marzo in Senato e il voto potrebbe arrivare in questa stessa giornata ma molto più presumibilmente nella giornata di domani mercoledì 27 marzo.

In Aula a Palazzo Madama sarà posto il voto di fiducia sul provvedimento e non sarà presentato alcun emendamento, primo perché non ci sarebbe assolutamente tempo per discuterlo, secondo perché già la maggior parte degli emendamenti presentati alle novità pensioni sono stati bocciati.

Pochissimi, infatti, sono stati gli emendamenti presentati approvati, con particolare riferimento a quelli relativi alle pensioni di invalidità 2019, e per la quota 100, l’aumento da 30mila a 45mila euro del Tfs da erogare subito agli statali che decidono di andare in pensione con la quota 100, novità approvata già nel primo passaggio in Senato. Dopo il voto finale in Senato che decreta la conversione del testo in legge ufficiale, il provvedimento sarà pubblicato in Gazzetta Ufficiale e diventerà definitivo.

Quota 100: tempi domande Inps

Mentre si attende con grande trepidazione che il decreto pensioni venga finalmente convertito in legge ufficiale, stando a quanto riportano le ultime notizie, l’Inps sta portando avanti il suo lavoro di elaborazione delle domande di pensionamento con quota 100 già presentate, la maggior parte delle quali, ricordiamo, sono state presentate da dipendenti statali.

Le domande di pensionamento presentate con quota 100, così come per altre forme pensionistiche, saranno ufficialmente approvate, come assicurato dall’Inps dal primo aprile. Tuttavia, lo stesso Inps, come riportano le ultime notizie, ha anche diffuso una nuova comunicazione precisando che 25mila domande presentate per la quota 100 saranno approvate subito dal primo aprile mentre le altre 25mila domande saranno approvate dal primo maggio con decorrenza dal primo aprile e pagamento degli arretrati.

Sono quattro i passaggi per l’approvazione finale della domanda di pensionamento e sono: accoglimento della domanda, elaborazione della domanda con verifica dei requisiti, approvazione della domanda e liquidazione della pensione, per cui però non può esser data certezza dei tempi di erogazione dei soldi, perché potrebbero arrivare in qualche settimana come anche in qualche mese.