Quota 100, quattro novitÓ per uomini, donne, precoci e usuranti con nuovo Governo

Quali sono le ipotesi di novitÓ pensioni nella prossima Manova con nuovo governo da quota 100 a quota 41 per tutti sperimentale

Quota 100, quattro novitÓ per uomini, do

Quota 100 uomini precoci usuranti nuovo Governo

Cambio ai vertici di governo e cambi in arrivo anche per le pensioni? Stando alle ultime notizie, con la costituzione di un nuovo governo potrebbero cambiare anche le misure che quello M5S-Lega ha avviato, a partire proprio dalle pensioni, le cui novità approvate, sperimentali, potrebbero essere a rischio con un nuovo governo Pd-M5S.

I risparmi derivanti dalla quota 100, che si aggirano intorno ai 4-5 miliardi di euro, se non di più, insieme ai risparmi derivanti dal reddito di cittadinanza, darebbero un totale di 8-10 miliardi che potrebbero essere impiegati per l’attuazione di diverse misure perle novità per le pensioni con novità e miglioramenti in primis er quota 100, ma difficilmente andrà così, se non in minima parte, nella prossima legge di Bilancio dove i risparmi di quota 100 saranno destinati, molto probailmente, per la quasi totalità, ad altre tematiche che andremo a vedere.

Al momento, come voluto dal governo M5S-Lega, la quota 100 prevede la possibilità di andare in pensione a 62 anni di età con 38 anni di contributi, ma si tratta di una misura sperimentale e non strutturale, particolarmente voluta dalla Lega che però, come ben noto, ha sempre puntato, entro i 5 anni di legislatura, sulla quota 41 per tutti senza paletti e condizioni.
Ora quota 100 dovrebbe rimanere fino al 2021, essendo già stati i soldi, e non ci dovrebbero essere sorprese, ma come detto, i risparmi finora ottenuti e stanziati finora per le novità per le pensioni dovrebbero prendere un'altra via e non è chiaramente un bel segnale.

Quota 100: risorse per scongiurare aumento Iva prossima Manovra

La prima novità che potrebbe interessare la quota 100 riguarda la possibilità di usare le risorse derivanti dai risparmi di quota 100 per evitare l’aumento dell’Iva nella prossima Manovra finanziaria. Si tratta dell’ipotesi più probabile, considerando che secondo quanto spiegato dal ministro dell’Economia Tria Secondo i conti pubblici italiani sono migliori del previsto e il deficit per il 2020 risulterebbe inferiore al 2,1 % del prodotto lordo previsto nel Def dello scorso aprile grazie alle minori spese legate al reddito di cittadinanza e quota 100.

Secondo quanto stimato dal ministro Tria il tesoretto di risparmi e maggiori entrate potrebbe arrivare a 8 miliardi di euro, massimo 10,  una cifra che farebbe certamente comodo da impiegare nella prossima Manovra.

Quota 100 e cuneo fiscale e salario minimo: novità possibili

La seconda ipotesi riguardante la quota 100 in vista di un nuovo governo Pd-M5S sarebbe quella di usare i risparmi per due iniziative, su cui, almeno in linea teorica i due partiti sembrano convergere ovvero potrebbero servire per un taglio del cuneo fisale, e quindi, ad una diminuzione del costo delle assunzioni per le aziende e/o all’avvio del salario minimo da definire nella prossima manovra.
In questo scenario rimarebbe, così come in tutti gli altri che abbiamo visto e vedremo, e ci teniamo a sottolinearlo, quota 100 fino al 2021, ma con un forte punto interrogativo per la sua continuazione alla fine dei tre anni sperimentali

Quota 100 con ulteriori miglioramenti: ipotesi nuova Manovra

La terza ipotesi di novità pensioni per la prossima Manovra Finanziaria, invece, punterebbe su un ulteriore miglioramento di quota 100 per uscire prima. Stando alle ultime e ultimissime notizie, infatti, l’intenzione sarebbe quella di mettere a punto miglioramenti per i requisiti di uscita con quota 100 per donne, usuranti e precoci e disoccupati e sembrerebbe essere, al momento, l’unica novità per le pensioni più fattibile anche perchè si utilizzerebbe solo una parte dei miliardi risparmiati mentre gli altri verrebbero probabilmente impiegati per scongiurare l’aumento dell’Iva.  

Si tratta di una ipotesi che, dunque, soddisferebbe tanto coloro che attendono ulteriori novità pensioni quanto coloro che invece temono l’aumento dell’Iva ma che, stando alle ultime e ultimissime notizie, sembra poco realistica.

Quota 100: impiego risparmi per quota 41 sperimentale

Poco probabile e realistica al momento sembra essere anche l’ultima ipotesi per novità pensioni per uomini e donne e precoci di una quota 41 per tutti sperimentale. Dovrebbe essere il primo passo per introdurre la possibilità per tutti di andare in pensione solo con 41 anni di contributi a prescindere dal requisito anagrafico in modo da tutelare lavoratori come precoci e usuranti senza alcun paletti come attualmente previsto ma sembra decisamente di difficile attuazione nella prossima Manovra Finanziaria. E er chi credeva fortemente in quota 41 è un peccato, perchè i soldi come visto ci sarebberoanche.

Ti Ŕ piaciuto questo articolo? star

Seguici su Facebook, clicca su "Mi Piace":


di Marianna Quatraro pubblicato il