Sindacati inviano lettera a Conte per novitÓ sulle pensioni. Le richieste immediate

di Marianna Quatraro pubblicato il
Sindacati inviano lettera a Conte per no

NovitÓ pensioni richiesta dai Sindacati a Conte

I sindacati di tutte le tre sigle principali inviano una lettera a Conte per chiedere un incontro urgente anche per le novitÓ per le pensioni e non solo, sia per interventi da fare subito ora che nella legislatura.

Una lettera da parte dei sindacati per chiedere al Premier Conte che, nelle ultime notizie riguardo le pensioni, è parso sempre propositivo, un incontro urgente per aprire tra Governo e Sindacati par affrontare i nodi della Legge di Stabilità 2019-2020 e le stesse novità per le pensioni sia all'interno della Manovra che per vedere le modifiche possibili dall'anno prossimo o dal 2021.

La Lettera dei sindacati per le novità sulle pensioni

La lettera, firmata dai segretari generali di Cisl, Cgil, Uil chiede che ci siano al più presto un incontro e l'inizio dei tre tavoli relativamente alle novità per le pensioni, cuneo fiscale e rinnovo dei contratti pubblici (e non solo) come era stato promesso e annunciato da Conte stesso e dal Ministro del Lavoro Catalfo.

Interventi da fare sia nella Legge di Stabilità fin da subito che nel corso della legislatura ha spiegato, commentando la missiva, Landini, il quale, in merito alle novità per le pensioni, ha ribadito i due grandi temi, ovvero superare la riforma fornero definitivamente e strutturalmente e l'aumento delle pensioni con il via libero a reale rivalutazioni basate, se possibile, sul taglio del cuneo fiscale come per i lavoratori.

Accanto a questi, un altro argomento, è rilanciato da Landini, vicino alle pensioni, che è una nuova legge sull'autosufficienza che dovrebbe riguardare anche le pensioni per invalidi e disabili e i servizi a loro offerti dallo Stato.

Interventi da fare subito in legge di Stabilità 2019-2020 su novità pensioni e dopo la Manovra

I sindacati per quanto riguardano gli interventi possibili, fin da subito, in manovra auspicano i riconoscimenti di contributi figurativi per le donne per permettere a più donne di accedere alle pensioni anticipate come Proroga Opzione Donna, Ape Social o Quota 100, ma anche in generale per andare prima, abbassando i contributi richiesti con questi bonus, previsti dalla Legge Fornero.

E poi, un intervento il prima possibile su precoci e usuranti, nonchè sui disoccupati, ovvero per le persone che sono più in difficoltà e hanno bisogno di interventi subito senza aspettare il 2020 o 2021. 

Magari, anche eliminando, una serie di paletti su quota 100 esistenti o Ape Social se non fosse possibile fare niente altro da subito.

E poi, la rivalutazione e l'aumento delle pensioni deve essere più ampio, fin da subito in questa Legge di STabilità.
 

Iscriviti al nostro gruppo Facebook sulle pensioni per rimanere aggiornato su tutte le novità: