Una unica novitÓ per le pensioni in Legge di Bilancio oltre quota 100, opzione donna

di Marianna Quatraro pubblicato il

Un nuovo fondo di previdenza complementare integrativo Inps oltre quota 100 e proroga opzione donna 2020: possibili novitÓ pensioni della prossima Legge di Bilancio

Una unica novitÓ per le pensioni in Legg

novita pensioni manovra oltre quota 100 donna

Si va verso la definizione delle misure che si preparano a rientrare nella nuova Legge di Bilancio e crescono le preoccupazione per l’aumento dell’Iva che potrebbe scattare se non si recuperano le risorse economiche necessarie a coprire le clausole di salvaguardia anche se scongiurare l’aumento dell’Iva è da sempre tra le priorità del governo. Occhi puntati anche su ulteriori novità pensioni, tra i temi principali della nuova Legge di Bilancio che sarà da 30 miliardi di euro. Quali potrebbero essere le novità pensioni nella prossima Legge di Bilancio?

Novità pensioni Legge di Bilancio: ultime notizie da ministro Economia

E' stato il ministro dell'Economia Roberto Gualtieri nel corso di un recente intervista a spiegare quali sono le novità pensioni che al momento, stando alle ultime notizie, si preparano a rientrare nella prossima Legge di Bilancio: riprendendo le su stesse dichiarazioni di qualche tempo fa, Gualtieri ha confermato che la novità di quota 100 introdotta dal precedente governo Lega-M5S per andare in pensione a 62 anni di età e con 38 anni di contributi resterà e così com’è fino alla sua naturale scadenza, vale a dire fino al 2021.

Nessun accenna questa volta è stato fatto all’opzione donna per la pensione anticipata delle lavoratrici sia dipendenti che autonome ma considerando tutte le autorevoli dichiarazioni che si sono susseguite in queste ultime settimane e quanto riportato nel documento programmatico del nuovo governo, sembra che sarà ancora prorogata per il 2020 come già confermato.

Oltre la conferma ulteriori di quota 100 da lasciare così com’è e della proroga dell’opzione donna 2020 già tra i punti di programma del governo Pd-M5S, il ministro dell’Economia non ha fatto riferimento a nessun’altra novità pensioni per la prossima Legge di Bilancio, né miglioramenti della quota 100 per disoccupati, precoci e usuranti come annunciato, né modiche per le finestre mobili per la decorrenza della pensione.

Tra le altre misure su cui punta il ministro dell’Economia per la prossima Legge di Bilancio vi sono:

  1. conferma del bonus Renzi di 80 euro;
  2. conferma del reddito di cittadinanza, che potrebbe essere anche migliorato;
  3. riforma fiscale per redditi medi e bassi;
  4. nessuna flat tax.

Una unica novità pensioni per nuova Legge di Bilancio: qual è

Se, dunque, come confermano le ultime notizie, il ministro dell’Economia Gualtieri sulle novità pensioni per la prossima Legge di Bilancio avrebbe esplicitamente confermato la quota 100 così com’è e lasciato intendere la proroga dell’opzione donna 2020 senza alcun altro riferimento ad ulteriori novità pensioni, una unica novità pensioni oltre conferma di quota 100 e proroga opzione donna 2020 sarebbe stata annunciata dal presidente dell’Inps, Pasquale Tridico.

Il Ministero del Lavoro avrebbe chiesto all’Inps di avviare un nuovo studio per la Legge di Bilancio per l’eventuale attuazione di un vero e proprio miglioramento per le pensioni. Secondo quanto spiegato dal presidente Inps Tridico nel fine settimana al forum Ansa sulla, lo studio per una nuova legge sarebbe sul fondo pubblico complementare.

Sembra che il governo stia vagliando la possibilità di istituire un fondo di previdenza complementare pubblico presso l’Inps: si tratterebbe, secondo le ultime notizie, di una misura per sostenere tutti coloro che avranno il calcolo della pensione finale con sistema contributivo rischiando di ricevere trattamenti pensionistici davvero bassi in futuro.

L’idea sarebbe di permettere a tutti i cittadini di aderire in maniera volontaria al fondo, versando contributi obbligatori da una parte e volontari dall’altra in modo da crearsi una pensione più consistente, potendo, alla fine della carriera, cumulare i contributi versati nei diversi fondi. Il presidente dell’Inps ha spiegato che tutti i contribuenti avrebbero la possibilità di iscriversi al nuovo fondo e potrebbe essere possibile anche un piano di defiscalizzazione per le persone più in difficoltà.

Se l’idea di creazione di questo nuovo fondo previdenziale complementare integrativo sembra piacere a governo e Inps, da una parte, dall’altra, i sindacati si sono già detti contrari all’idea.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook sulle pensioni per rimanere aggiornato su tutte le novità:
Seguici su Facebook, clicca su "Mi Piace":