Permessi di lavoro, quante ore si possono prendere ogni anno

di Marianna Quatraro pubblicato il
Permessi di lavoro, quante ore si posson

Permessi di lavoro, quante ore

In alcuni casi il datore di lavoro deve accettare la domanda di permesso del lavoratore, in altri l'assenza, seppur breve, deve essere concordata tra le parti.

Non tutti i permessi di lavoro sono uguale. Anzi, la normativa 2019 è così dettagliata che per ciascuno dei tanti permessi - permessi per visite mediche, permessi per lutto o grave malattia di un familiare, permessi ex festività, permessi per cure, Rol, permessi e congedi per motivi personali, permessi legge 104, permessi donazione sangue - esistono tempistiche e modalità diverse per presentare domanda.

Allo stesso tempo, non tutti sono retribuiti e per alcuni è previsto un taglio di stipendio proporzionale in busta paga. Il tutto senza dimenticare che in alcuni casi il datore di lavoro deve accettare la richiesta del lavoratore, in altri l'assenza, seppur breve, deve essere concordata tra le parti.

Permessi ex festività

Ammontano a 32 ore (o 4 giorni) i permessi ex festività, da maturano in ratei di un dodicesimo al mese e dunque di 2,6667 ore mensili. Nella presentazione della domanda di assenza non vanno specificati i motivi, se non che si fa riferimento proprio a questo tipo di permesso, introdotto per via dell'abolizione di alcune ricorrenze, quasi tutte di carattere religioso, ed esattamente la festa di San Giuseppe del 19 marzo, l'Ascensione del trentanovesimo giorno successivo alla Pasqua, il Corpus Domini del sessantesimo giorno successivo alla Pasqua, la festa dei Santi Pietro e Paolo del 29 giugno, la festa dell'Unità nazionale del 4 novembre.

Permessi per lutto, malattia, donazione sangue, Rol

Sono quindi 3 i giorni l'anno di permessi retribuiti nel caso di lutto o grave malattia di un familiare mentre ammonta a 24 ore il tempo concesso per assentarsi dal lavoro per la donazione del sangue. Se c'è una categoria di permessi estremamente variabile è quella dei cosiddetti Rol ovvero i permessi per riduzione dell'orario di lavoro. A fare la differenza nella determinazione delle ore è il contratto collettivo di categoria applicato, ma anche le dimensioni dell'azienda e il ruolo riconosciuto al dipendente.

Provando a fare un solo esempio e rinviando alle normative di riferimento per conoscere i dettagli specifici, nel caso del Contratto collettivo commercio, i permessi Rol sono pari a 4,6667 ore al mese.

Permessi legge 104

I permessi legge 104, legati a una condizione di grave disabilità del lavoratore o del familiare che li assistono, sono pari a 3 giorni al mese o a 2 ore al giorno giornaliero se con orario di lavoro maggiore di 6 ore, altrimenti 1 ora. Ma occorre ricordare anche l'esistenza dei permessi per figli con meno di tre anni (permesso giornaliero retribuito di 2 ore), per figli da 3 a 18 anni (3 giorni di permesso mensile retribuito), per figli maggiorenni (3 giorni di permesso mensili retribuito o 6 mezze giornate), per parenti portatori di disabilità grave (3 giorni o 6 mezze giornate al mese), oltre ai congedi retribuiti di due anni.

Dipendenti mutilati e invalidi civili maggiori del 50% hanno quindi a disposizione un congedo straordinario fino a 30 giorni nel corso di un anno. Questo periodo può essere fruito anche in più parti e non necessariamente senza soluzione di continuità.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook sui diritti per i lavoratori per rimanere aggiornato su tutte le novità: