Poste Italiane, nuove assunzioni anche portalettere ad Aprile 2019 e oltre 3mila quest’anno

Sono oltre 3mila le nuove assunzioni previste dal piano di Poste Italiane per quest’anno. Una bella iniezione di fiducia in un momento in cui il lavoro rappresenta una delle priorità del Paese

Poste Italiane, nuove assunzioni anche p

Piano Deliver 2022. Le Poste Italiane in cerca di 3mila nuove risorse lavorative. Scopri quali


Aprile dolce dormire dice il proverbio. Ma chi è in cerca di un lavoro non può certo abbandonarsi alle braccia comode di Morfeo. Per loro aprile porterà in dote alcune opportunità lavorative da non perdere. Poste Italiane, e questa è senz’altro è una buona notizia, ha comunicato un piano di nuove assunzioni che verrà realizzato a partire proprio da Aprile 2019. Sono oltre 3mila le nuove assunzioni previste dal piano quest’anno. Una bella iniezione di fiducia in un momento in cui il lavoro rappresenta una delle priorità del Paese. Vediamo nel dettaglio come Poste Italiane intende fare le nuove assunzioni previste a partire da Aprile 2019.

Nuove assunzioni Poste Italiane ora e nei prossimi mesi

Le nuove assunzioni di Poste Italiane partiranno da Aprile 2019. Sono molti gli italiani che in queste ore si stanno mettendo alla ricerca delle informazioni necessarie per partecipare alle selezioni. Il piano di Poste Italiane prevede nuove assunzioni per un totale di 3mila nuove risorse. Un’iniezione di fiducia per chi il lavoro ancora non ce l’ha o l’ha perso da poco e sta facendo di tutto per rientrare. Ma le nuove assunzioni in questo 2019 non saranno una prerogativa esclusiva di Poste Italiane visto che annunci di assunzioni sono stati fatti anche per quanto riguarda i settori della comunicazione e della logistica.

Il piano di nuove assunzioni, denominato Deliver 2022, con riferimento ai servizi finanziari e in un'ottica di rafforzamento della rete commerciale, prevede l’ingresso di 3mila nuove risorse all’interno dell’organigramma di Poste Italiane. Le richieste per le nuove assunzioni riguardano in particolare giovani laureati da impiegare nel campo della consulenza in ambito finanziario e commerciale. Per le nuove assunzioni del piano Deliver 2022, Poste Italiane ha avviato quindi le selezioni destinate ai giovani laureati in discipline economiche che verranno poi avviati al ruolo di consulenti sui prodotti finanziari ed assicurativi che ormai vengono proposti anche da Poste Italiane. I requisiti necessari a partecipare alle selezioni sono precisi. Innanzitutto c’è bisogno della laurea magistrale in discipline economiche con voto di almeno 102 su 110.

Poste Italiane, nuove assunzioni ad Aprile 2019

La prerogativa principale richiesta da Poste Italiane a chi si candida è quella di mostrare spiccate doti commerciali e la capacità di orientare senza incertezze il cliente. Tra i requisiti per partecipare al piano di nuove assunzioni di Poste Italiane a partire da Aprile 2019 bisogna avere dimestichezza con gli strumenti di Office Automation. Le informazioni sulla tipologia di contratto e sulla sede di lavoro verranno divulgate nell'ambito della rete di uffici postali in tutta Italia. Il contratto proposto è di apprendistato della durata massima di 3 anni ovvero 36 mesi. In ogni caso, tutte le nuove offerte di lavoro 2019 di Poste Italiane sono progressivamente pubblicato sul sito web ufficiale del gruppo. Il gruppo Poste Italiane è uno dei più solidi in Italia. Quindi si tratta di una opportunità da cogliere al volo.

Sono ricercati anche portalettere, inizialmente per la regione Emilia Romagna, ma sono state annunciate in arrivo anche altre offerte di lavoro in tutta Italia per organizzare la stagione estiva da Giugno anche a tempo determinato e part-time per sostituzione del personale in ferie.
Ovviamente come sempre vi aggiorneremo con le posizioni aperte man mano in tutta Italia. I portalettere ricercati ora, ma anche i prossimi, dovranno avere i seguenti requisti ovvero diploma di scuola media superiore con voto minimo di 70/100 o laurea triennale con voto minimo 102/110 e la patente di guida adatta al mezzo che si andrà ad utilizzare nelle consegne. Non sono richieste alctre conoscenze specifiche.