Isee 2019 per reddito di cittadinanza, pensione di cittadinanza, pensioni invalidità 2019 e minime

Modello Isee necessario per beneficiare delle nuove misure di reddito e pensione di cittadinanza: regole da conoscere e novità

Isee 2019 per reddito di cittadinanza, p

Isee 2019 reddito pensione cittadinanza pensioni invalidità

La compilazione del modello Isee 2019 permette di avere accesso a diverse detrazioni fiscali e benefici assistenziali, come bonus bebè o agevolazioni fiscali relative a studi dei propri figli, ma anche alle nuove misure che prevedono reddito di cittadinanza, pensione di cittadinanza, aumenti eventuali per pensioni di invalidità 2019. Anche per beneficiare di tali prestazioni, bisognerà compilare annualmente il modello Isee, Indicatore della situazione economica equivalente, che misura la ricchezza delle famiglie.

Per la compilazione del modello, si può procedere in piena autonomia accedendo al sito Inps tramite il proprio pin e seguendo la procedura indicata o rivolgendosi a Caf e patronati. Le ultime notizie confermano, però, novità per l’Isee per quanto riguarda i tempi. Il modello Isee, infatti, ha sempre avuto scadenza di validità il 15 gennaio di ogni anno e anche per l’inizio di quest’anno entro tale data bisogna procedere ad una nuova compilazione. Per quest’ultima è necessaria la Dsu, Dichiarazione Unica Sostitutiva, che contiene tutti i dati anagrafici e patrimoniali del nucleo familiare e altri dati rivelanti, e come il modello Isee ha validità di 12 mesi. Oltre al Dsu servono ulteriori documenti per l'Isee che abbiamo spiegato in un precedente articolo così come abbiamo indicato le istruzioni per una corretta compilazione degli attuali modelli Isee

Dal primo gennaio, la Dsu avrà validità dal momento della presentazione fino al successivo 31 agosto e a partire dal primo settembre si dovrà presentare nuova Dsu e fare nuovo Isee. Il rinnovo Isee, dunque, va fatto ora entro il 15 gennaio ma entro il primo settembre bisogna compilarne uno nuovo. Chi, dunque, presenta la Dsu a gennaio 2019 ha validità dell’Isee fino al 31 agosto e dal primo settembre servirà il nuovo Isee. Da ricordare che nel corso del 2019 l'Isee attuale dovrebbe essere sosituita dall'Isee precompilata. Per capire, comunque, se si può beneficiare delle avrei agevolazioni fiscali e bonus che permette l'Isee oltre a quelle nuove sotto indicate è meglio fare il calcolo e la simulazione dell'Isee stessa 2019 prima di procedere con la presentazione

Isee 2019 per reddito di cittadinanza. Regole

Sulla base del modello Isee verrà erogato il reddito di cittadinanza. Per poterlo avere, infatti, bisogna avere un Isee al massimo di 9.360 euro e per chi è solo il limite massimo di Isee scende a 6mila euro; bisogna poi avere un patrimonio mobiliare inferiore a 6mila euro cui sommare eventualmente 2mila euro per ogni familiare dopo il primo fino ad un massimo di 10mila euro, aumentati di mille euro per ogni figlio dopo il secondo e di 5mila euro per ogni componente disabile del nucleo familiare; e un limite di patrimonio immobiliare di 30mila euro oltre ad una eventuale casa di proprietà. Stando a quanto riportano le ultime notizie, per avere il reddito di cittadinanza si potranno inviare le domande a partire dal prossimo mese di marzo per poi percepirlo dal mese di aprile.

Isee 2019 per pensione di cittadinanza e pensioni minime 2019

Il modello Isee 2019, esattamente come per il reddito di cittadinanza, sarà necessario anche per le pensioni di cittadinanza o pensioni minime 2019. Stando a quanto riportano le ultime notizie, gli aumenti previsti dovrebbero partire dal prossimo mese di febbraio 2019 ma se il vicepremier Di Maio ha sempre parlato di aumenti delle pensioni minime per tutti a 780 euro, considerando le risorse economiche disponibili, gli aumenti di 780 euro non saranno per tutti. Il governo avrebbe, infatti, previsto circa 7.100 milioni di euro per il 2019, 8.055 milioni di euro per il 2020 e 8.317 milioni di euro annui dal 2021, cifre che come dimostrano i calcoli non basterebbero per garantire un aumento di 780 euro della pensione minima mensile per tutti. E’ bene precisare che la pensione di cittadinanza prevede, in particolare, l’erogazione di 630 euro al mese per scala equivalenza cui sommare 150 euro per la spesa dell’affitto.

Il modello Isee è fondamentale per la pensione di cittadinanza perché gli aumenti delle pensioni minime dipenderanno dal calcolo Isee e solo chi ha un Isee molto basso potrà effettivamente godere della pensione di cittadinanza a 780 euro. In particolare, per beneficiare della pensione di cittadinanza di 780 euro bisogna soddisfare determinati requisiti che sono: avere un Isee di 9.360 euro; che almeno uno dei due cogniugi, nel caso di una coppia, sia over 65; avere una eventuale casa di proprietà e un ulteriore valore immobiliare non superiore ai 30mila euro; avere un patrimonio mobiliare di 6mila euro al massimo che possono essere maggiorati di 5mila euro nel caso in cui in famiglia vi sia un disabile.

Isee 2019 pensione di invalidità, requisiti e regole

Anche per quanto riguarda le pensioni di invalidità 2019, gli aumenti dipendono dal valore Isee. Per l'erogazione delle pensioni di invalidità 2019, l'Isee prevede novità. Nel calcolo Isee disabili, infatti, non vengono più considerati redditi ai fini Isee i trattamenti previdenziali, assistenziali e indennitari erogati dalle pubbliche amministrazioni; per la formazione del patrimonio immobiliare, è stata cancellata la franchigia e introdotta una maggiorazione dello 0,5 del parametro della scala di equivalenza per ogni componente del nucleo familiare che abbia disabilità media grave o non autosufficiente.

Per quanto riguarda, invece, la perequazione delle pensioni e gli aumenti di 1,1 punti percentuali, con particolare riferimento alla pensione di invalidità civile, l'assegno spetta in maniera proporzionale rispetto ai limiti di reddito. In particolare, i limiti di reddito per le pensioni per invalidi civili totali, ciechi civili e sordi sono aumentati dello 0,9%, arrivando a 16.814,34 euro; mentre per invalidi parziali e indennità di frequenza il limite è 4.906,72 euro. Tali limiti si applicano anche agli assegni sociali sostitutivi dell’invalidità civile. Aumentano quest’anno anche le prestazioni assistenziali di invalidi civili, ciechi civili e sordi che saranno pari a 285,66 euro mensili, rispetto ai 282,55 euro del 2018, mentre agli invalidi civili con diritto all’indennità di accompagnamento spettano 517,84 euro al mese a fronte di 516,35 euro del 2018.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook sulle pensioni per rimanere aggiornato su tutte le novità:
Ultime Notizie