Reddito di cittadinanza calcolo importi in decreto ufficiale. Quanto spetta

di Marianna Quatraro pubblicato il
Reddito di cittadinanza calcolo importi

Reddito cittadinanza calcolo importi decreto ufficiale

Quanto viene erogato con il reddito di cittadinanza: 780 euro annunciati non per tutti. Come calcolare l’importo finale

Dal prossimo mese di marzo potranno iniziare ad essere presentate le domande per avere il reddito di cittadinanza, nuova misura introdotta dal nuovo governo come aiuto per chi ha un reddito sotto la soglia di povertà, cioè inferiore ai 780 euro mensili. Il reddito di cittadinanza è esentasse e viene erogato interamente, cioè nell’intera somma dei 780 euro annunciati, in caso di nucleo familiare che paga l’affitto o il mutuo.

Reddito di cittadinanza: calcolo importo

Chi non ha lavoro e vive in affitto percepisce l’intera somma annunciata dal governo di 780 euro mensili ma l’importo cambia al variare delle condizioni del nucleo familiare. Il calcolo dell’importo del reddito di cittadinanza, infatti, dipende da Isee, composizione del nucleo familiare, possesso eventuale di un immobile. In particolare, stando a quanto riportano le ultime notizie, se si ha una casa di proprietà i 780 euro di reddito di cittadinanza scenderanno notevolmente, arrivando a 500 euro. L’importo cambia ancora per chi ha ancora un mutuo da sostenere e in tal caso si avranno 650 euro.

Per tutti gli altrui, il valore del reddito di cittadinanza si baserà su composizione del nucleo familiare grazie a una scala di equivalenza, eventuali entrate che riducono l’entità del sussidio, del mutuo o della locazione. Se un nucleo familiare è composto da più componenti, il calcolo dell’importo è aumentato dello 0,4 per ogni componente maggiorenne e dello 0,2 per ogni componente minorenne, fino ad un massimo di 2,1, per cui la cifra complessiva arriverebbe a 1.638 euro al mese. Nel caso di un singolo componente, la soglia di reddito personale non deve essere superiore ai 6mila euro annui.

Tra le altre regole ufficiali dal reddito di cittadinanza 2019, in base all’importo erogato, sono previsti anche sconti e tariffe agevolate per le bollette di luce e gas.

Domanda reddito di cittadinanza: durata e rinnovo richiesta

Il reddito di cittadinanza ha una durata di 18 mesi e una volta terminato questo periodo è possibile presentare nuova domanda per godere ancora del beneficio per ulteriori 18 mesi, fermo restando la sussistenza dei requisiti richiesti. Prima di presentare nuova domanda al termine dei 18 mesi di fruizione bisognerà attendere un mese.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook sui diritti per i lavoratori per rimanere aggiornato su tutte le novità:

Ultime Notizie