Reddito di cittadinanza decreto legge in Gazzetta Ufficiale. Quando al via e domande INPS, sito web, Poste

La domanda di richiesta del reddito di cittadinanza si potrà iniziare a presentare dal mese di marzo: come fare e procedure

Reddito di cittadinanza decreto legge in

Reddito cittadinanza Gazzetta domande INPS sito web Poste

Dopo la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del maxi decreto pensioni con quota 100, proroga di ape social e opzione donna 2019, e blocco delle aspettative di vita, che contiene anche il provvedimento relativo all'istituzione del reddito di cittadinanza, la misura diventa ufficiale e ci si prepara a ricevere chiarimenti su quando, come e dove bisognerà presentare le domande per avere il reddito di cittadinanza da parte dell'INPS e del Ministero del Lavoro tanto più che il decreto del reddito di cittadinanza con i relativi emendamenti sta concludendo o uasi il suo iter in Parlamento per la conversione definitiva che dovrà avvenire entro il 28 Marzo. Ma le domande per richiedere il reddito di cittadinanza partiranno già dal prossimo 6 marzo.

Reddito di cittadinanza ufficiale, quando si potrà fare domanda su sito ufficiale, Poste e Inps

La domanda ufficiale di richiesta del reddito di cittadinanza si potrà iniziare a presentare a partire dal mese di marzo, esattamente il 6 marzo come data ufficiale per fare domanda. Una volta presentata la domanda all’Inps, l’Istituto ha cinque giorni di tempo per verificare i requisiti per richiedente e, stando a quanto stabilito, il riconoscimento del reddito di cittadinanza da parte dell’Inps avviene entro la fine del mese successivo alla trasmissione della domanda all’Istituto e ciò significa che le prime erogazioni partiranno dal mese di aprile.

Le domande inizieranno ad essere fatta dal 6 Marzo sul sito web ufficiale, alle Poste e all'INPS. Ci sono già alcune Poste dove hanno diviso i giorni della settimana che partono dal 6 Marzo con 1-2 lettere alfabetiche al giorno. Il 6 Marzo lo potranno fare tutti coloro che iniziano con la lettera A, il giorno successivo B, e così via....E tra poco, dunque, saranno ufficiali anche i modelli e moduli da presentare insiema tutta la documentazione necessaria rimanente tra cui anche la dichiarazione e modello Isee aggiornato

Entro 30 giorni dal riconoscimento del reddito, quindi a maggio, bisogna riconoscere l'immediata disponibilità al lavoro nei centri per l'impiego, i patronati o sulla piattaforma online appositamente predisposta dall’Anpal SIUPL. I richiedenti vengono convocati dai centri per l’impiego per sottoscrivere il patto per il lavoro.

Reddito di cittadinanza dove presentare la domanda

La domanda per la richiesta del reddito di cittadinanza con tutta la modulistica può essere presentata all’Inps, che, come sopra già riportato, si occupa della verifica dei requisiti del richiedente; può essere richiesta online nei Caf che abbiano già stipulato una convenzione con l’Inps; o può essere anche inviata alle Poste. Agli sportelli degli uffici postali la carta da ricaricare ogni mese con la somma dovuta può essere consegnata o ricaricata solo a partire dal sesto giorno del mese, per evitare eccessiva affluenza nei primi giorni in cui alle Poste si ritira anche la pensione.

Il reddito di cittadinanza, come confermano le ultime notizie, può essere richiesto online anche tramite un apposito sito web che dovrebbe essere attivato entro il mese di marzo. Si tratta di una nuova piattaforma online che conterrà tutti i dati dei singoli cittadini in possesso delle diverse banche dati, da Inps a Comuni, Agenzia delle Entrate, Centri per l'impiego, Anpal e Centri per la formazione privata.

Ricordiamo che una volta ottenuto il beneficio e ricevuta la carta ricaricabile, i soldi si possono spendere in supermercati, farmacie, parafarmacie e alle Poste per pagare le bollette di luce e gas; e si possono prelevare fino a 100 euro in contanti mentre si può effettuare un bonifico bancario solo nei casi di pagamento dell’affitto.

Ultime Notizie