Reddito di cittadinanza, documenti su sito web ufficiale necessari per fare domanda

di Marianna Quatraro pubblicato il
Reddito di cittadinanza, documenti su si

Documenti necessari domanda reddito cittadinanza

Sul sito web ufficiale del reddito di cittadinanza o tramite le Poste ed altri enti sono necessari diversi documenti per fare domanda oltre lo Spid per accere

Dal prossimo 6 marzo sarà ufficialmente possibile presentare domanda per il reddito di cittadinanza direttamente accedendo al portale del reddito di cittadinanza www.redditodicittadinanza.gov.it che al momento ha solo funzione informativa e chiarisce nel dettaglio a tutti coloro che vi entrano quali sono i requisiti per avere il reddito, quali sono i documenti sono necessari per presentare la domanda per il reddito di cittadinanza e le modalità per richiedere l’Isee e lo Spid, l’identità digitale.

Reddito di cittadinanza: come richiedere lo Spid

Lo Spid è uno degli elementi essenziali per l’avvio della procedura di richiesta del reddito di cittadinanza. Per richiedere lo Spid, che è un codice, bisogna accedere al sito istituzionale www.spid.gov.it/richiedi-spid, scegliere la modalità di richiesta più comoda tra i fornitori, come Poste Aruba, Infocert, IntesaId, Lepida, Tim, Namirial, Sielte, SpidItalia, rilasciare un indirizzo mail, un numero di cellulare, un documento d'identità valido, la tessera sanitaria con codice fiscale ed effettuare la richiesta online. Lo Spid si può avere in quattro modi: di persona (che prevede il pagamento di 15 euro), via internet tramite webcam, via internet tramite Cns/nuova Cie (Carta di identità elettronica 3.0), via internet tramite firma digitale.

Reddito di cittadinanza: documenti necessari per domanda

La domanda per la richiesta del reddito di cittadinanza deve essere accompagnata da una serie di documenti che sono:

  1. modello Isee (che permette di conoscere dati anagrafici, fiscali e patrimoniali, sia mobiliari che immobiliari del richiedente il reddito e componenti del nucleo familiare);
  2. documenti relativi a cittadinanza e residenza;
  3. dichiarazione di disponibilità immediata ad accettare un'offerta di lavoro proveniente dai centri per l'impiego;
  4. firma del cosiddetto patto del lavoro quando si viene convocati la prima volta al centro dell'impiego.

Una volta inoltrata la domanda, l’Inps provvederà a verificare i requisiti e in caso di esito positivo il richiedente riceve una carta che sarà distribuita da Poste Italiane. La procedura prevede che sia l'Inps ad avvisare le Poste che, a sua volta, convoca il richiedente il beneficio cui viene personalmente consegnata la carta previa presentazione di un documento di identità valido.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook sui diritti per i lavoratori per rimanere aggiornato su tutte le novità:

Ultime Notizie