Reddito di cittadinanza, date e tempi accettazione domanda INPS, quando card data e primo importo erogato

Tra il 20 e il 25 aprile consegnate le prime card per erogare il reddito di cittadinanza: comunicazione ufficiale dall’Inps

Reddito di cittadinanza, date e tempi ac

Reddito cittadinanza date accettazione domanda importo erogato


Tra il 20 e il 25 aprile saranno consegnate le card per erogare il reddito di cittadinanza, con il credito mensile già disponibile. Vediamo come e quando i beneficiari ricevono comunicazione dall’Inps sull’accettazione eventuale delle proprie domande di accesso al reddito di cittadinanza.

Reddito di cittadinanza: le date da conoscere

Da ieri 16 aprile coloro che hanno presentato domanda per avere il reddito di cittadinanza hanno iniziato a ricevere la comunicazione ufficiale da parte dell’Inps di accoglimento della stessa domanda con successivo appuntamento per ritiro di relative card presso gli uffici postali.

La comunicazione ufficiale Inps di accettazione ella domanda per il reddito di cittadinanza avviene tramite sms o email indirizzata al richiedente il beneficio e dopo la comunicazione di accettazione della domanda e ritiro della card i primi soldi arriveranno ai beneficiari del reddito di cittadinanza tra Pasqua e il 25 aprile. Tra il 20 e il 25 aprile saranno distribuite le prime 480mila card con il credito erogato, stando all’annuncio fatto dal presidente dell’Inps, Pasquale Tridico.

Inoltre, stando alle ultime notizie, l’importo medio sarà di 520 euro a famiglia, come fatto sapere sempre dal presidente dell’istituto di previdenza. Il massimo sarà invece di 1.380 euro al mese. Tutto, dunque, è perfettamente funzionante e organizzato.

Il presidente dell'Inps ha spiegato che il reddito di cittadinanza non viene riconosciuto in modalità provvisoria e se le informazioni sono nelle banche dati dell’Inps o in archivi collegati, il controllo è preventivo e a tappeto, mentre se si evidenziano situazioni che comportano la decadenza, la prestazione sarà revocata e, in caso di dichiarazioni mendaci, sarà notificato un indebito, oltre alle sanzioni, anche penali, previste dalla legge.

Reddito di cittadinanza: cosa fare con soldi della card

I fortunati che ricevono comunicazione di accettazione della domanda per il reddito di cittadinanza, una volta ritirata la loro card presso gli uffici postali, potranno spendere i soldi accreditati mese per mese solo ed esclusivamente per le spese ammesse. Le spesse ammesse sono specifiche e chi viola il regolamento rischi anche di perdere il beneficio. In particolare, i soldi del reddito del cittadinanza si possono spendere per:

  1. acquistare beni di prima necessità, come generi alimentari o abbigliamento;
  2. pagare le bollette;
  3. fare un bonifico al mese per il pagamento del canone di locazione, nel caso di persone in affitto;
  4. fare un bonifico al mese per il pagamento della rata del mutuo, nel caso di acquisto dell'immobile.

Con la carta del reddito di cittadinanza si possono anche effettuare per prelievi di denaro contante ma solo fino ad un limite di 100 euro al mese per i single e di 210 euro al mese per famiglie più numerose.

Ultime Notizie