Reddito di cittadinanza novità oggi mercoledì ritardi possibili per iter mancanti e modello mancante domanda INPS, sito web, Poste

di Marianna Quatraro pubblicato il
Reddito di cittadinanza novità oggi merc

Reddito cittadinanza oggi ritardi possibili modello mancante

Come funziona il reddito di cittadinanza e tempi e modalità per farne domanda: regole e ultime notizie Cosa c’è da sapere

La conferma di poter presentare la domanda con la richiesta del reddito di cittadinanza è arrivata dall’Inps che ha ribadito come la procedura di erogazione del beneficio potrà ufficialmente prendere il via a partire dal prossimo 6 marzo, esattamente come annunciato. Ma le ultime notizie ad oggi mercoledì non sono poi così positive per quanto riguarda i lavori Inps: manca, infatti, il decreto ufficiale per la nomina del nuovo presidente dell’Istituto che dovrà firmare il provvedimento e manca ancora il modulo specifico per la richiesta del reddito di cittadinanza che deve essere predisposto dall’Inps.

Reddito di cittadinanza: problemi e possibili ritardi

Ciò che ci si chiede è se effettivamente nonostante i problemi appena riportati, i tempi annunciati per la richiesta del reddito di cittadinanza saranno rispettati o meno. In tal senso, lo stesso Inps rassicura sul fatto che, a prescindere dalle attuali situazioni, non ci saranno problemi e ritardi per domande ed erogazione del reddito di cittadinanza rispetto a quanto annunciato. Stessa rassicurazione, del resto, è arrivata anche per quanto riguarda l’accoglimento delle prime domande di pensione con le ultime novità approvate dal prossimo primo aprile. Ma quali sono le procedure di presentazione della richiesta del reddito di cittadinanza e quali i requisiti da rispettare?

Reddito di cittadinanza: come e dove effettuare domanda

La domanda per il reddito di cittadinanza si potrà presentare a partire dal prossimo 6 marzo o direttamente online accedendo al sito web ufficiale del reddito di cittadinanza www.redditodicittadinanza.gov.it, o rivolgendosi a Caf o a uffici di Poste Italiane. Presentata la domanda, cui allegare alcuni documenti a partire dal modello Isee fondamentale per l’ottenimento del beneficio, l’Inps verificherà i requisiti e in caso di esito positivo avviserà Poste Italiane che, a sua volta, convocherà il richiedente il beneficio per consegnare la carta su cui verranno mensilmente accreditati i soldi previsti dal reddito di cittadinanza. Le carte, stando alle ultime notizie, dovrebbero iniziare ad essere caricate dal prossimo mese di aprile.

Reddito di cittadinanza 2019: requisiti necessari per domanda

Il reddito di cittadinanza non può essere richiesto da chiunque ma solo ed esclusivamente da coloro che soddisfano i seguenti requisiti:

  1. essere cittadino maggiorenne italiano o dell’Unione Europea, o suo familiare che sia titolare del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente o cittadino di Paesi terzi in possesso del permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo;
  2. essere residente in Italia per almeno 10 anni, di cui gli ultimi due in modo continuativo;
  3. avere un ISEE inferiore a 9.360 euro;
  4. avere un valore del patrimonio immobiliare, oltre alla prima casa di abitazione, non superiore a 30.000 euro;
  5. avere un valore del patrimonio mobiliare non superiore a 6.000 euro per il single, aumentato di 2mila euro in base al numero dei componenti della famiglia fino a 10.000 euro, e di 5mila euro nei casi di nucleo familiari con componenti con disabilità;    
  6. non avere autoveicoli immatricolati la prima volta nei 6 mesi antecedenti la richiesta, o autoveicoli di cilindrata superiore a 1.600 cc oppure motoveicoli di cilindrata superiore a 250 cc, immatricolati la prima volta nei 2 anni antecedenti (sono esclusi gli autoveicoli e i motoveicoli per cui è prevista una agevolazione fiscale in favore delle persone con disabilità);
  7. non avere navi e imbarcazioni da diporto.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook sui diritti per i lavoratori per rimanere aggiornato su tutte le novità:
Ultime Notizie