Verifica e aggiornamento dei requisiti reddito di cittadinanza 2020. Nuove scadenze, proroga per coronavirus

di Marianna Quatraro pubblicato il
Verifica e aggiornamento dei requisiti r

Verifica aggiornamento requisiti reddito cittadinanza proroga scadenze

E’ stata prorogata al primo giugno la verifica dei requisiti per l’accesso al reddito di cittadinanza 2020: le modifiche da comunicare su nucleo familiare, lavoro e patrimonio

A causa dell’emergenza coronavirus, è stata prorogata la verifica dei requisiti per l’accesso al reddito di cittadinanza. A comunicarlo è stato l’Inps. Quali sono le nuove scadenze di verifica e aggiornamento dei requisiti per avere il reddito di cittadinanza 2020?

Proroga verifica requisiti reddito di cittadinanza 2020

Stando a quanto riportano le ultime notizie, è stata prorogata al primo giugno la verifica dei requisiti per l’accesso al reddito di cittadinanza 2020 e di quelli legati alla comunicazione di modifiche su nucleo familiare, lavoro e patrimonio.

A comunicare ufficialmente la proroga è stato l’Inps che con un messaggio ha chiarito come a causa dell’emergenza epidemiologica da Covid-19, dal 23 febbraio 2020 al primo giugno 2020 è sospeso il decorso dei termini di decadenza relativi alle prestazioni previdenziali, assistenziali e assicurative erogate dall’Inps e dall’Inail con slittamento di aggiornamento dei requisiti.

Aggiornamento requisiti reddito di cittadinanza 2020

La verifica dell’aggiornamento dei requisiti necessari per avere il reddito di cittadinanza dovrà ancora aspettare, nel frattempo chiariamo che tutti coloro che percepiscono il sussidio devono comunicare all’Inps ogni modifica rilevante che interessa:

  • nucleo familiare, perché in caso di variazione del nucleo familiare rispetto a quanto dichiarato ai fini Isee, i nuclei devono presentare la Dsu (Dichiarazione Unica Sostitutiva) aggiornata entro due mesi dalla variazione, altrimenti rischiano di perdere il beneficio;
  • attività lavorativa, perché i caso di lavoro iniziato da uno o più componenti del nucleo familiare iniziato in corso di erogazione della prestazione, avvio del lavoro stesso e relativi redditi devono essere comunicati all’Inps, altrimenti decade il beneficio;
  • patrimonio, che sia mobiliare, immobiliare o di beni durevoli.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook sui diritti per i lavoratori per rimanere aggiornato su tutte le novità:
Ultime Notizie