Resoconto incontro su aumento stipendi e pensioni Governo-Sindacati oggi martedì

di Marianna Quatraro pubblicato il
Resoconto incontro su aumento stipendi e

lavoro, stipendi, pensioni decreto

Cosa è stato detto nell'incontro di oggi martedì 12 Luglio sull'eventuale decreto di Agosto su aumento stipendi e pensioni tra Sindacati e Governo Draghi

Come è andato l'incontro tra il Governo Draghi e i sindacati oggi martedì 12 Luglio?

Si è appena conclusa la riunione tra il Governo e le sigle sindacali convocate dopo parecchio tempo per un confronto su interventi per salvaguardare il potere di acquisto degli italiani attraverso aumenti di stipendi o bonus una tantum.

Chi ha partecipato e cosa è stato detto nell'incontro di oggi

Non c'èra solo Mario Draghi, ma per il Governo erano presenti il Ministro del Lavoro Andrea Orlando, Stefano Patuanelli dell'Agricoltura, Renato Brunetta della Pubblica Amministrazione e Giancarlo Giogetti dello Sviluppo Economico, segno dell'importanza che l'esecutivo pone per un potenziale decreto di Agosto (o fine Luglio) concentrato in particolare sull'aumento dei salari. 

Presenti tutti i segretari dei sindacati ovvero Pierpaolo Bombardieri, Maurizio Landini e Luigi Sbarra.

E proprio l'intenzione di un decreto estivo con una serie di leggi per sostenere stipendi e pensioni e più in generale le famiglie è stato confermato da Luigi Sbarra della Cisl che ha spiegato che il Governo lo vorrebbe fare prima della pausa per le vacanze, decidendo le misure da inserire con una serie di confronti strutturali e continui tra le parti sociali.

Tanto è vero che il prossimo incontro è stato fissato con i Sindacati per il 26-27 Luglio prossimo.

Più cauto Landini, che ha confermato le parole di Sbarra, ma ha sottolineato che al momento non si è parlato assolutamente di numeri e di proposte concrete e tangibili anche se certamente un passo avanti è stato fatto

Il Ministro Orlando avrebbe proposto da circa il 20 Luglio, tavoli di lavoro congiunti su tre temi ovvero:

  • taglio cuneo fiscale 
  • impostazione salario minimo
  • precarietà lavoro

E si dovrebbero fare a quanto si apprende.

Aumento stipendi ma anche importo pensioni? E le pensioni anticipate?

Nonostante le speranza di molti, non si è parlato affatto di soluzioni e metodi per le pensioni anticipate nel 2023, mentre per gli aumenti sulle pensioni, l'idea è stata portata avanti dai sindacati, ma non risulterebbe nei tavoli di lavoro previsti dal Ministro del Lavoro.

Certo, rimane un tema caldo e sentito anche dal Governo, come dimostra lo stesso bonus di 200 euro dato a Luglio anche ai pensionati.

Ora rimane da capire cosa si vorrà fare in questo decreto stipendi, se anticipare il taglio del cuneo fiscale per i lavoratori di una certa percentuale aumentando, più o meno, anche le pensioni oppure tra AGosto e Settembre continuare con una politica di bonus per accrescere i salari nell'attesa della manovra finanziaria e della riforma fiscale che conteranno, probabilmente, leggi sulla detassazione e salario minimo più sostanziali e per il lungo periodo da far entrare in vigore a Gennaio 2023