Sono un lavoratore dipendente quali sono per me gli aiuti Marzo-Aprile per coronavirus

di Chiara Compagnucci pubblicato il
Sono un lavoratore dipendente quali sono

Coronavirus, aiuti marzo-aprile per lavoratore dipendente

Pensiamo al premio ai lavoratori dipendenti che sono chiamati ad assicurare la propria presenza anche in questi giorni, alla cassa integrazione straordinaria che sarà rinnovata.

L'improvvisa e prolungata sospensione dell'attività lavorativa sta avendo un impatto immediato sulla quotidianità dei dipendenti ed è lecito credere che possa essere ancora maggiore nelle prossime settimane.

Da qui la tempestività con cui il governo ha predisposto una serie di misure per affrontare l'emergenza.

Pensiamo al premio ai lavoratori dipendenti che sono chiamati ad assicurare la propria presenza anche in questi giorni, alla cassa integrazione straordinaria che sarà rinnovata e ampliata nel mese di aprile alla sospensione dei termini degli adempimenti tributari.

Non solo, ma i lavoratori dipendenti possono fruire del congelamento del versamento dei carichi affidati all'agente della riscossione e del differimento termini rottamazione-ter e saldo e stralcio.

Per tutto il periodo di durata dell'emergenza viene data la possibilità di rinunciare alla sospensione dei versamento e di effettuare detrazioni sulle erogazioni liberali a sostegno delle misure a contrasto del coronavirus. Analizziamo tutti i provvedimenti nel dettaglio ed esattamente

  • Coronavirus, aiuti marzo-aprile per lavoratore dipendente
  • Lavoratore dipendente, facilitazioni fiscali anche ad aprile

Coronavirus, aiuti marzo-aprile per lavoratore dipendente

La prima importante facilitazione da segnalare è il bonus di 100 euro concesso ai dipendenti che stanno continuando a lavorare in questi giorni di rischio contagio da coronavirus.

Al dipendente, con reddito inferiore a 40.00 euro, viene chiesto di aver svolto nel mese di marzo 2020 l'attività lavorativa nella sede di lavoro prevista dal contratto. Il premio è assegnato in base alle giornate effettivamente lavorate.

Ecco quindi i trattamenti di integrazione facilitati tra cassa integrazione ordinaria, cassa integrazione in deroga e assegno a carico del Fondo di integrazione salariale con possibilità di richiedere subito un anticipo dell'assegno fino a 1.400 euro e procedure a carico del datore di lavoro.

Ecco quindi la sospensione anche per i lavoratori dipendenti di tutti gli adempimenti tributari differenti dai versamenti e dalla effettuazione di ritenute e trattenute addizionali regionali e comunali.

Lavoratore dipendente, facilitazioni fiscali anche ad aprile

Fino al 31 maggio 2020, cartelle di pagamento, accertamenti esecutivi, avvisi di addebito Inps, accertamenti dogane, ingiunzioni e accertamenti esecutivi degli enti locali sono quindi congelati.

Anche per i lavoratori dipendenti scatta il differimento dei termini di versamento della rata del 28 febbraio 2020 della cosiddetta rottamazione-ter e della rata in scadenza il 31 marzo 2020 del cosiddetto saldo e stralcio.

Per i contribuenti per i quali sono applicabili le misure di sospensione dei versamenti sono quindi previste forme di menzione per i contribuenti che rinunciano alla sospensione ed effettuano i versamenti sospesi.

Segnaliamo quindi la possibilità di detrarre il 30% dall'imposta lorda per un importo non superiore a 30.000 euro delle erogazioni liberali in denaro e in natura a favore di Stato, regioni, enti locali e associazioni senza scopo di lucro.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook sui diritti per i lavoratori per rimanere aggiornato su tutte le novità:
Puoi Approfondire
Ultime Notizie