Broccoli anti-tumurali: ecco perchŔ aiutano per il cancro

Mangiare broccoli fa bene alla salute e aiuta a combattere il cancro: ultime novitÓ e proprietÓ di questa verdura

Broccoli anti-tumurali: ecco perchŔ aiut

Broccoli anti tumurali perche aiutanto contro cancro

Mangiare broccoli fa bene la salute e sarebbero ottimi alleati contro il cancro: stando a quanto emerso dalle ultime notizie riportate da un gruppo di ricercatori Usa, guidati dall'italiano Pier Paolo Pandolfi, il broccolo conterebbe una molecola che riesce a contrastare diversi tumori.

Broccolo anti-tumorale: lo studio

I ricercatori hanno spiegato i broccoli contengono una molecola che avrebbe la capacità di contrastare un gene tra i responsabili della nascita di diversi tumori. Secondo lo studio, estraendo la molecola dai broccoli, si riesce a bloccare la crescita tumorale in topi resi vulnerabili alla malattia in laboratorio. In termini medici, la molecola contenuta nei broccoli attiverebbe un potente gene oncosoppressore, Pten.

I ricercatori, dopo diversi esperimenti, hanno, però, scoperto che un gene responsabile dello sviluppo dei tumori, il Wwp1, produce un enzima che blocca l'azione anti-cancro del Pten, rendendolo inefficace nella cura dei tumori. E i broccoli servirebbero proprio contrastare questo effetto contrastante grazie alla loro molecola che potrebbe contrastare l'effetto cancerogeno del gene Wwp1.

Broccoli e altri alimenti anti-tumorali: quali sono

I broccoli, che appartengono alla famiglia delle crucifere insieme ad altri ortaggi come cavoli e cavolini di Bruxelles, rapa, verza, cavolfiore ecc, per poter sprigionare le loro capacità anti-tumorali devono essere cucinati a cucina rapida a vapore. Ma insieme alle crucifere tra altri alimenti anti-tumorali troviamo soia e curcuma, rispettivamente contenenti isoflavoni, sostanze che interferiscano con lo sviluppo dei tumori di base ormonale (seno, prostata), e una sostanza chiamata curcumina che sembrerebbe inibire la crescita tumorale e avere proprietà antinfiammatorie, antiossidanti ed antiangiogeniche.

Anche l'aglio è considerato un alimento anti-tumorale, contenente l’allina, sostanza che in seguito alla rottura degli spicchi entra in contatto con un enzima che la trasforma in allicina, dalla quale derivano numerose sostanze capaci di inibire lo sviluppo delle cellule tumorali.

Ti Ŕ piaciuto questo articolo? star

Commenta la notizia
di Marianna Quatraro pubblicato il