Candida Auris, fungo provoca morte in 90 giorni. Rischi in Italia, come riconoscere, sintomi

Cos定 il Candida Auris, cosa provoca e infezione: tutto quello che c定 da sapere del fungo mortale resistente ai farmaci

Candida Auris, fungo provoca morte in 90

Candida Auris Rischi Italia sintomi morte

Nel 2050, stando a quanto riportano le ultime notizie, potrebbe essere una causa di morte più frequente rispetto ai tumori: stiamo parlando del Candida Auris, un fungo responsabile di morti fulminee. Vediamo di cosa si tratta, come si contrae il Candida Auris e come riconoscere i sintomi da infezione.

Candida Auris: rischi e situazione in Italia

Il Candida Auris è un fungo che uccide al metà dei pazienti in circa 90 giorni, capace di resistere ad ogni trattamento farmacologico. Stando a quanto reso noto dai Centers for Disease Control and Prevention (CDC), i casi accertati negli Stati Uniti sono già quasi 600, di cui oltre 300 sono stati diagnosticati nello Stato di New York. Il Candida Auris è un fungo lievitoforme in grado di provocare infezioni anche mortali.

Centinaia i casi registrati finora: circa 600 negli Usa che in Europa salgono, invece, 620, con il maggior numero dei malati concentrati in particolare nel Regno Unito e Spagna. Stando a quanto riportano le ultime notizie, il fungo avrebbe colpito anche in Francia, Germania, Austria e Norvegia mentre nessuna notizia arriva al momento per quanto riguarda l’Italia dove, però, secondo le ultime e ultimissime notizie, nelle grandi strutture ospedaliere i rischi sarebbero decisamente minimi perchè l’aria sarebbe sempre controllata.

Infezione Candida Auris: quali sono i sintomi

L’infezione da Candida Auris si manifesta con sintomi come febbre, affaticamento, dolori muscolari, sintomi facilmente confondibili con altre malattie, per cui è difficile da diagnosticare precisamente e soprattutto tempestivamente.

Il fungo Candida Auris è responsabile della cosiddetta candidosi che provoca infezioni nelle ferite, nel flusso sanguigno e nelle orecchie. Sue tracce si trovano anche nel tratto urinario e in quello respiratorio. Non è chiaro ancora come avvenga la trasmissione, ma è possibile che la causa possa essere il contatto con persone e superfici contaminate.

Questo fungo, però, è capace di resistere alla maggior parte dei farmaci utilizzati per combattere le infezioni micotiche: in particolare, più del 90% delle infezioni causate dal Candida auris risultano resistenti ad almeno uno di questi farmaci, per cui si tratta di un fungo molto pericoloso per chi ha difese immunitarie basse, anziani, pazienti diabetici e neonati.