Cioccolato fondente e olio di oliva per stare in forma, dimagrire e per il cuore. E benefici segreti

Sono tante e per molti versi sorprendenti le proprietà riconosciute al cioccolato fondente e all'olio di oliva, sia per il corpo e sia per la mente.

Cioccolato fondente e olio di oliva per

Cioccolato fondente per il corpo e la mente


Due alimenti davvero preziosi, anche molto conosciuti per i loro benefici, ma non per tutti i benefici, alcuni dei quali si possono definire sgreti o per lo meno non così, appunto, conosciuti dal grande pubblico. Ecco qui, dunque, tutte le proprietà e perchè sono davvero interessanti

Se le proprietà benefiche di cioccolato fondente e olio di oliva sono note a tutte le latitudine, in quanti sanno che possano far parte delle diete per perdere peso e vivere più a lungo. Proprio così: entrambi gli alimenti hanno dalla loro parte proprietà unica e irrinunciabili. Con una sola raccomandazione: evitare abusi e consumi oltre limite. Il cacao, l'ingrediente principale nel cioccolato, è un superfood che porta con sé un'alta quantità di antiossidanti e magnesio, in grado di migliorare la circolazione sanguigna, la funzione cognitiva e la struttura ossea. Da parte sua, l'olio di oliva è una specialità anche italiana: la regola di base è di evitare quegli oli in cui non è indicato il punto preciso di produzione nell'etichetta. Si tratta di un passaggio fondamentale per individuare quelli più sani,

Cioccolato fondente: virtù per il corpo e la mente

Chi non ci crede puà consultare il British Journal of Nutrition nella parte in cui elenca i benefici del consumo regolare di dosi moderate di cioccolato fondente sul metabolismo del glucosio e nel controllo della pressione arteriosa. In buona sostanza significa che è in grado di prevenire diabete e sovrappeso. E poi il cacao è un noto esaltatore di umore per le sue elevate concentrazioni di anandamide. In buona sostanza si tratta di un toccasana per chi è giù di morale e per combattere la depressione. Migliora l'umore, certo, ma in quanti sanno che il cioccolato è amico dell'intelligenza? Stando a recenti studi della Columbia University di New York, il cosiddetto cibo degli dei sarebbe in grado di stimolare le capacità intellettuali. Una buona occasione in più per lasciarsi coinvolgere da dolci, biscotti, budini e dalle tazze schiumose di cioccolata calda.

Ma quale preferire? Come scegliere il miglior cioccolato fondente? Il consiglio di base è di selezionare cioccolato con almeno il 70 per cento di contenuto di cacao. In questo modo ci saranno maggiori possibilità che il cioccolato fondente possa esprimere al meglio la sua azione antiossidante. Altri studi legano il consumo di cioccolato fondente con la riduzione del rischio di malattie cardiache e con il miglioramento della funzione cerebrale. Il secondo suggerimento è di preferire una tavoletta di cioccolato fondente con pochi ingredienti in etichetta. Difficilmente sono totalmente esclusi polvere di cacao, granella di cacao e burro di cacao. Tutti o parte di loro sono aggiunti per migliorarne aspetto, sapore e conservazione, ma l'importante è che siano presenti in basse percentuali.

Il cioccolato fondente è spesso aromatizzato con spezie, estratti e oli per migliorare il suo gusto. Il più comune è la vaniglia. Il problema è che non è semplice riuscire a distinguere sapori naturali da quelli artificiali. Certamente da evitare sono i grassi trans così come attenzione alla lecitina, se non altro perché è un ingrediente opzionale nel cioccolato fondente, utilizzato come emulsionante.

Olio di oliva per tutte le diete

La regola di base è di evitare quegli oli in cui non è indicato il punto preciso di produzione nell'etichetta. Si tratta di un primo passaggio fondamentale per individuare l'olio d'oliva più sano e sicuro, quello ricco di antiossidanti. Solo in questo modo è possibile godere in pieno delle sue innumerevoli proprietà. L'olio d'oliva, soprattutto se extravergine

  1. aumenta il senso di sazietà
  2. combatte il diabete e protegge il fegato
  3. fa bene come il latte materno
  4. previene il tumore al colon
  5. previene l'Alzheimer
  6. protegge cuore e arterie
  7. riduce il rischio di cancro al seno
  8. riduce il rischio di ictus

A tal proposito, c'è chi sostiene che in caso di riscaldamento, in padella ad esempio, vengano distrutte le qualità nutrizionali. In caso di frittura è preferibile l'olio extravergine di oliva per via del più alto livello di antiossidanti resistenti al calore. Per quanto riguarda il processo di raffinazione, l'olio viene estratto con l'utilizzo di soventi chimici, poi eliminati per distillazione. L'olio viene quindi reso commestibile con l'utilizzo di sostanze alcaline che ne abbassano l'acidità, riportandola a valori accettabili.