Dieta: controllando glicemia e insulina si dimagrisce di più e in modo duraturo

Controllare glicemia e insulina per dimagrire velocemente: alimenti consigliati e regole da seguire per non riprendere peso

Dieta: controllando glicemia e insulina

Dieta controllo glicemia insulina dimagrimento duraturo


Tenere sotto controllo glicemia e insulina per regolare la perdita di peso in maniera graduale, progressiva ma soprattutto per avere risultati duraturi nel tempo: è questo l'ultimo segreto svelato per dimagrire velocemente e mantenere i risultati acquisiti. Si tratta della dieta che prevede il controllo di glicemia e insulina che, come del resto professato dalla dieta dell'indice glicemico, rappresentano valori importanti da 'gestire' per gestire forma e benessere del nostro organismo.

Dieta glicemia e insulina: cosa prevede

La dieta che controlla la glicemia si basa sulla scelta e la combinazione di alimenti che modulano il rilascio d’insulina, per controllare contestualmente peso e massa corporea, infatti, l’eccesso di zuccheri semplici ma anche di cereali e derivati raffinati come pasta, riso e pane, pasta, soprattutto se abbinato ad uno stile di vita sedentaria rappresenta la principale causa di sovrappeso e insorgenza del diabete di tipo 2. I livelli di glucosio nel sangue crescono rapidamente appena mangiamo un cibo ricco di zuccheri e la velocità con cui il cibo viene assimilato cambia a seconda dell’alimento e del tipo di nutrienti che lo compongono e dalla presenza di altri alimenti già presenti nello stomaco e nell’intestino durante la digestione. Proprio per evitare l’accumulo di zuccheri e grassi nel sangue responsabili non solo di sovrappeso e obesità ma anche di problemi di diabete e cardiaci, si tiene sotto controllo l’indice glicemico.
 
L’indice glicemico classifica gli alimenti in base agi effetti che provoca sui livello di glucosio nel sangue (glicemia) e riguarda quelli ad alto contenuto di carboidrati, non le proteine e i grassi. Nella dieta che controlla glicemia e insulina, in cibi, dunque, vengono classificati in base al loro indice glicemico e consigliati o meno nel regime alimentare di chi decide di voler peso e in maniera durature. Secondo quanto stabilito più un alimento ha un indice vicino a 100, più l'organismo tende a trasformarlo in grasso, mentre più l’indice di un alimento è vicino allo 0, più l'organismo lo brucia, favorendo la perdita di peso. Gli alimenti consigliati con un basso indice glicemico, inferiore a 55, sono:

  1. pasta (non integrale) al dente;
  2. lenticchie;
  3. carote;
  4. fagioli cannellini;
  5. mela e succo di mela;
  6. pere;
  7. uva;
  8. arancia e succo d'arancia;
  9. frutti di bosco;
  10. cioccolato fondente;
  11. yogurt magro.

Gli alimenti con un IG medio compreso tra 55 e 70), e quindi da consumare con moderazione sono:

  1. pane integrale;
  2. pizza;
  3. riso basmati;
  4. mais;
  5. fiocchi d’avena;
  6. muesli;
  7. semola;
  8. banane;
  9. ananas;
  10. fagioli borlotti in scatola;
  11. piselli;
  12. bibite gassate;
  13. marmellata.

Infine, gli alimenti con un IG alto (maggiore di 70), dunque da limitare, comprendono:

  1. pane bianco;
  2. riso bianco;
  3. biscotti e briosche;
  4. patate a vapore;
  5. patatine fritte e purè;
  6. polenta;
  7. carote cotte;
  8. glucosio;
  9. pasticcini.

Dieta glicemia e insulina per dimagrire velocemente e risultati possibili

Secondo quanto reso noto da esperti e recenti ricerche, considerando la lista di alimenti sopra riportati, tenendo sotto controllo glicemia e insulina si può dimagrire velocemente, fino a sette volte più delle classiche diete e in maniera duratura, mantenendo nel tempo i risultati acquisiti. Arne Astrup del Dipartimento di nutrizione, esercizio e sport dell’università di Copenaghen, fra gli autori di una delle ricerche che hanno sottolineato l’importanza di tenere sotto controllo glicemia e insulina per dimagrire, ha spiegato che seguire un tale regime alimentare permette di perdere peso fino a sei, sette volte di più e controllare la glicemia serve perchè è direttamente correlata ad aspetti del metabolismo fondamentali per il controllo del peso stesso.

Quando aumenta la quantità di zuccheri nel sangue, entra in campo l’insulina che permette alle cellule di trasformare il glucosio in fonte di energia, ma se lo zucchero in circolo è troppo, l’eccesso viene immagazzinato sotto forma di grasso. Se la glicemia è spesso alta, a causa di una alimentazione sbagliata, l’accumulo di grasso sarà costante e anche l’insulina nel sangue finché è alta non permetterà di dimagrire. Tuttavia una dieta basata sul controllo di glicemia e insulina deve essere personalizzata, in base, ovviamente, a condizioni e funzionamenti dei diversi organismi e considerando i fattori tipici di ogni persona. In generale, però, come sopra riportato, bisogna eliminare tutti i cibi ad alto indice glicemico, ricchi di zuccheri, preferendo verdure e proteine vegetali o animali magre e i carboidrati ma derivanti dai cereali integrali.