Dieta delle spezie, il vantaggio di avere effetti duraturi nel perdere peso

Come funziona la dieta delle spezie e benefici: le migliori spezie, proprietà e risultati per la forma fisica. Consigli

Dieta delle spezie, il vantaggio di aver

Dieta spezie dimagrire velocemente effetti


Spezie per dimagrire? Si, avete capito bene. Sono tanti i benefici per la salute e per la propria forma fisica, che si ottengono seguendo un regime alimentare che comprenda anche le spezie. Ecco qualche consiglio utile.

Perdere peso senza rinunciare a gusti e sapori: è la ricetta perfetta della dieta delle spezie. Proprio queste ultime possono, infatti, rivelarsi perfette alleate della buona salute e della forma fisica, sia perché rendono gustoso ogni piatto che non apparirà così noioso e tremendamente triste, come spesso accade quando si segue una dieta per perdere peso, sia contribuiscono a bruciare i grassi e ad accelerare il nostro metabolismo, soprattutto in riferimento a piatti con peperoncino.

Dieta delle spezie: cos’è e cosa prevede

La dieta delle spezie aiuta, dunque, a perdere i chili di troppo senza rinunciare a piatti gustosi ma anzi traendo benefici per la linea proprio dalle spezie di condimento degli alimenti. E non solo, perché usando come condimenti le spezie si evita di usare il sale, uno dei principali responsabili della ritenzione idrica, favorendo, invece, l’uso di spezie che hanno, al contrario, effetti benefici sul nostro organismo, azioni diuretiche e disintossicanti, come il pepe, e favoriscono varie funzionalità digestive e, soprattutto, stimolano il metabolismo, come peperoncino, zafferano e curcuma.

Proponiamo di seguito un esempio di alimentazione da seguire decidendo di fare la dieta delle spezie. Per colazione e spuntini, sono sempre previsti, per colazione, una tazza di tè verde con dolcificante, 200 ml di yogurt magro bianco o latte scremato con 30 grammi di fiocchi di cereali e un cucchiaio di semi di sesamo, oppure una tazza di tè con dolcificante, 80 grammi di ricotta con un cucchiaino di miele e cannella in polvere e una fettina di pane; e come spuntino un frutto o una coppetta di macedonia di frutta di stagione con qualche goccia di limone e mezzo cucchiaino di miele.

Passando alla giornata, per esempio, del lunedì, per pranzo, insalata preparata con 50 grammi di grana in scaglie, due carote alla julienne, una mela affettata, una manciata di prezzemolo fresco tritato fine, un cucchiaio di capperi senza sale, un pizzico di noce moscata e cannella, un cucchiaio di olio e succo di limone, e una fetta di pane toscano; per cena, vellutata di lenticchie e mele spolverata con cannella e zenzero in polvere, verdure alla piastra a piacere condite con un cucchiaio di olio di oliva, limone e peperoncino, una fetta di pane integrale.

Martedì, per pranzo 70 grammi di pasta al tonno e peperoncino, peperoni stufati o grigliati con prezzemolo conditi con cucchiaio di olio e spezie a piacere; per cena, 150 grammi di bocconcini di pollo saltati in padella con cipolla tritata, un cucchiaio raso di olio, curry e noce moscata, spinaci al vapore con un cucchiaio di olio extravergine e pepe bianco, e una fetta di pane integrale. Mercoledì, per pranzo 80 grammi di cuscus lessato con due pomodori freschi, un cucchiaio di olio e una miscela di cerfoglio, prezzemolo ed erba cipollina, 60 grammi di crescenza con insalata lattuga condita con due cucchiai di yogurt magro, succo di limone e peperoncino; per cena, 150 grammi di tagliata di manzo con rosmarino e pepe, verdure a foglia verde (crude o al vapore) condite con un cucchiaio di olio di oliva, succo di limone e maggiorana, una fetta di pane integrale.

Giovedì, per pranzo, zuppa di legumi aromatizzata con un pizzico di cumino, coriandolo e curcuma, insalata mista condita con un cucchiaio di olio extravergine, succo di limone e peperoncino in polvere, una pera al forno con polvere di cannella; per cena, 120 grammi di tofu stufato con due cucchiai di salsa di soia, 10 grammi di zenzero fresco grattugiato, verdure miste in padella con scalogno e peperoncino e fetta di pane al sesamo. Venerdì, per pranzo, 70 grammi di riso con gamberi e zafferano, cannella e due bacche di cardamono, insalata mista condita con un cucchiaio di olio extravergine emulsionato con succo di limone e peperoncino in polvere; per cena, due uova al tegamino o strapazzate con churna, accompagnate da broccoletti, carote e patate al vapore conditi con una salsa a base di yogurt magro, succo di limone e peperoncino, una fetta di pane integrale.

Sabato, per pranzo, 80 grammi di spaghetti ai frutti di mare allo zafferano, insalata mista condita con un cucchiaio di olio extravergine emulsionato con succo di limone e peperoncino in polvere; per cena, 150 grammi di orata in forno al cartoccio con uno spicchio di aglio, due patate novelle, un pomodoro a fette, un pizzico di aneto, finocchio e semi di sesamo, macedonia al naturale. E infine domenica, per pranzo, un piatto di polenta con un cucchiaino di burro crudo, un cucchiaio di parmigiano e pepe, verdure grigliate con limone e peperoncino; per cena, 150 grammi di merluzzo al verde con prezzemolo e aglio, insalata di funghi crudi con un cucchiaio di olio e spezie a piacere e una fetta di pane integrale.

Le spezie che aiutano a dimagrire

Nel favoloso mondo delle spezie, quelle che aiutano a dimagrire sono:

  1. peperoncino piccante, e tutte le altre spezie derivanti da questo come tabasco, chili, paprica che contengono la capsaicina, che aumenta il consumo calorico addirittura del 25%, vitamina E e K, che favoriscono la coagulazione del sangue, hanno proprietà antinfiammatorie e antiossidanti;
  2. pepe nero, dalle incredibili proprietà dimagranti perché la piperina contenuta nel pepe nero accelera il metabolismo, stimolando la secrezione dei succhi gastrici;
  3. curcuma, che agisce direttamente sulle cellule adipose, stimolando la produzione di adiponectina, una molecola in grado di spingere il nostro organismo ad utilizzare i grassi di riserva, aiuta a ridurre il senso di fame e a favorire la digestione, e grazie alle sue proprietà antinfiammatorie combattono la cellulite e i ristagni;
  4. zenzero, ottimo antinfiammatorio e antinausea, che aiuta anche a velocizzare il metabolismo e a combattere la cellulite;
  5. cannella, un vero e proprio brucia-grassi, che stimola la termogenesi, processo che, aumentando la produzione di calore del nostro organismo, favorisce l’eliminazione dei grassi;
  6. chiodi di garofano, ottimi per curare le infezioni ma anche per gli effetti benefici nel nostro organismo considerando che contengono diversi antiossidanti;
  7. timo, ideale per chi vuole accelerare il proprio metabolismo, per chi ha problemi alle vie respiratorie e per chi soffre di gastriti;
  8. origano, antiossidante, ottimo protettivo del fegato e che aiuta a combattere anche le infezioni virali e i funghi;
  9. rosmarino, ottimo sia per la sua azione sul metabolismo sia come prevenzione per quello che riguarda tumori al colon e ai polmoni;
  10. basilico, che aiuta a combattere i radicali liberi.







Ti è piaciuto questo articolo?





Commenta la notizia
di Chiara Compagnucci pubblicato il