Dieta: alimenti non così banali e scontati per stare in forma e dimagrire

Ecco una serie di cibi, anche sorprendenti, alleati della buona forma fisica. A fare la differenza sono anche le quantità, oltre che i condimenti.

Dieta: alimenti non così banali e sconta

I 15 migliori alimenti per dimagrire


Vi è una lista di alimenti alcuni, non tutti, provenienti dalle ultime ricerche scientifiche e studi che servono per dimagrire e stare in forma, e alcuni di essi non sono affatto banali.

Non piace a tutti, ma soprattutto è sempre difficile da smaltire. Il grasso della pancia può essere un problema per molti e dimagrire e rimettersi in forma diventa quasi un obbligo. Non tanto a livello estetici, ma soprattutto per la salute. Rassodare e tonificare la zona del basso ventre può rivelarsi un'operazione molto complicata, tuttavia ci sono alcuni semplici espedienti che possono aiutare a raggiungere l'obiettivo con maggiore facilità ovvero ci sono alimenti che offrono un aiuto non da poco.

I 15 migliori alimenti per dimagrire, anche sorprendenti

Proviamo allora a elencare una serie di alimenti che possono rientrare in qualunque dieta. Ma ne aggiungiamo anche altri che possono apparire sorprendenti, come la polenta. Valgono infatti le regole che le quantità fanno la differenza, al pari dei condimenti.

  1. avocadi
  2. asparagi
  3. verdura
  4. fiocchi di pepe rosa
  5. cumino
  6. zenzero
  7. riso integrale
  8. fagioli
  9. fiocchi di crusca
  10. semi di girasole
  11. semi di chia
  12. salmone
  13. zucca
  14. polenta
  15. sushi

Dal punto di vista alimentare è consigliato il consumo di fibre, ma senza esagerare perché l'eccesso porta a gonfiare la pancia. Tra le fonti di fibra ci sono frutta fresca e verdura, fagioli e cereali come i fiocchi di crusca. Quando ci si siede a tavola, non aspettare di essere totalmente affamati perché l'istinto porta a mangiare di più e più in fretta. Sempre consigliati gli avocadi, ricchi di acidi grassi monoinsaturi che fermano i picchi di zucchero nel sangue, e i semi di girasole con cui arricchire le insalate. Il salmone e i pesci in generale sono una fonte di acidi grassi omega 3 che aiutano a contrastare la formazione di grasso sulla pancia.

L'autunno è poi il tempo delle zucche. Possono essere conservate per tutto l'inverno purché l'ambiente sia fresco e asciutto. Se sono state già fatte a pezzi, occorre invece consumarle nel giro di pochi giorni e tenerle in frigorifero. Se necessario, la polpa può essere congelata. Le principali proprietà sono la ricchezza di beta-carotene, strategica per la salute della pelle. A trarre giovamento da un consumo regolare sono anche il sistema immunitario e la vista. Fra le proprietà più interessanti ci sono quelle antidiabetiche e antipertensive. Essendo ricca di vitamine e minerali, fra cui zinco e fosforo, e povera di zuccheri, è possibile favorire un riequilibrio del peso corporeo e mantenere regolari i livelli di glicemia nel sangue. Svolge anche una funzione di prevenzione di problemi dell’apparato urinario.

Abbinata con alimenti sempre differenti, perfino la polenta diventa una pietanza irrinunciabile anche da chi è attento a non mettere su qualche chilo di troppo. Meglio non friggerla, ma condirla con un sugo di funghi o di baccalà o associarla a uno spezzatino di manzo preparato con poco olio. Non è dunque la polenta in sé a rappresentare un attentato alla forma fisica. Sono piuttosto le salse e gli intingoli a far schizzare in alto il contenuto calorico. In regime ipocalorico può essere arricchiti con petto di pollo, piselli, salmone affumicato, sarde e tonno.

Anche il sushi si rivela ideale per chi vuole sistemare la propria linea. Il sushi viene arrotolato in una striscia di alga, accompagnato da salsa di soia o sughi dal sapore deciso come il wasabi, e servito in una ciotola di riso bianco. Niente condimenti grassi, dunque. Di tradizione giapponese, il piatto si compone generalmente di branzino, gamberetti, salmone e tonno. Proprio perché non cotti mantengono inalterati gli elementi nutritivi.

E poi ci sono i cibi da evitare

A proposito di abitudini alimentari da evitare, attenzione al troppo sale che porta a trattenere più liquidi e dunque ad aumentare di peso. Appare quasi superfluo ricordare come le bevande gassate e zuccherate siano nemiche della pancia piatta. Per un buon effetto dissetante c'è sempre il tè freddo non zuccherato. Se l'obiettivo è perdere peso o comunque stare bene e in forma, vanno messe al bando le bevande alcoliche: sono portatrici di calorie, aumentano il livello di cortisolo e sono generatrici di grasso sul ventre.