Nuove verità su quello strano animale venduto in un noto supermercato italiano

A osservare con attenzione la foto non si può che rimanere interdetti. Si intravede infatti la parte posteriore di un animale scuoiato con tanto di lunga coda.

Nuove verità su quello strano animale ve

Coniglio con la coda lunga o gatto?

Uno scatto, una condivisione sul web e migliaia di rilanci. È bastato poco per scatenare la psicosi del coniglio con la coda lunga venduto in un supermercato italiano. Perché non esistono conigli con la coda lunga e allora quello impacchettato per bene nella confezione per il reparto carne non può che essere un gatto. Qual è la verità?

Le opinioni in Rete sono perfettamente bilanciate tra chi pensa che i conigli non possono avere una coda così lunga come quella dell'animale morto catturato nello scatto virale e chi invece si dice pronto a dimostrare, con documenti alla mano, che non può trattarsi altro che di un coniglio, ma che la suggestione del web porta a credere che sia un altro animale. La risposta definitiva non può che fornirla il supermercato che l'ha messo in vendita.

Coniglio con la coda lunga o gatto?

A osservare con attenzione la foto non si può che rimanere interdetti, almeno inizialmente. Si intravede infatti la parte posteriore di un animale scuoiato con tanto di lunga coda, anch'essa privata di pelle e peli. Il raccapriccio nei clienti più sensibili è evidente. E considerando che sarebbe stato messo in vendita in un supermercato a Vicenza, i cui abitanti sono appellati mangiagatti, ecco che arrivare alla conclusione più semplice e immediata non può che essere la più condivisa: si tratta senza dubbio di un gatto. A cercare di scrivere la parola fine a questa vicenda ci ha provato lo stesso Eurospin.

E per farlo ha scelto il medesimo strumento che ha contribuito alla diffusione del presunto scandalo ovvero la piattaforma social Facebook. Nella presa di posizione pubblica riferisce di un fotomontaggio di cattivo gusto. Ma sarà realmente così?

Fotomontaggio o realtà?

C'è però chi ha provato a scoprire se davvero si tratta di un fotomontaggio o meno. Esiste infatti un programma, Fotoforensics, che aiuta a scoprire questi raggiri. Il responso è chiaro: non c'è stata alcuna modifica così come non risultano a oggi ispezione dei Nas. C'è infatti chi scrive che in questo frequentato supermercato non ci sono i sigilli "e mi fido di chi è al banco carni".

La verità sul coniglio con la coda lunga

L'ipotesi più credibile è siamo davanti a una bufala in riferimento alla vendita di un fatto scuoiato. E che l'animale in questione sia proprio un coniglio a cui non è stata mozzata la coda. Stando a quanto si apprende sul web, il coniglio selvatico mostra una lunghezza tra testa e corpo tra 40 e 45 centimetri, con un peso ta 1,5 e 2,5 chili, ma soprattutto con una coda di circa 6 centimetri.

Si tratta di indicazioni tutte compatibili con l'animale raffigurato nella foto. E poi ci sarebbe un altro evidente elemento che inchioderebbe i fautori della teoria del gatto morto: a differenza del coniglio, non ha grasso sulle spalle e nelle immagine ce n'è in abbondanza.

Il problema è anche un altro: anche se una catena commerciale che fa della tracciabilità e della qualità il suo tratto distintivo è destinata a fronteggiare un vento calunnioso e solo dopo che il presunto scandalo si consuma, si fanno domande.

Ti è piaciuto questo articolo? star

Commenta la notizia
di Chiara Compagnucci pubblicato il