Bici elettrica: tutti pazzi, grande successo. E non confondere con i motorini

Settore grande spolvero e crescita quello delle biciclette elettriche con vendite che vanno a gonfie vele e un forte interesse in costante crescita E l’ultima innovazione italiana si chiama bicicletta di Batman.

Bici elettrica: tutti pazzi, grande succ

Bicicletta Batman grande successo mondo Reggio Emilia

Un grande successo per la bici elettrica che dovrebbero aumentare con l'arrivo di quella elettronica. E i nuovi modelli non mancano, vanto tutto italiano.

Grande crescita del settore delle biciclette elettriche stanno vivendo un veroe proprio boom con un aumentod elle vendite di oltreil 100% che può solo continuare grazie all'arrivo delle biciclette elettriche elettroniche e ulteriori innovazioni come quella che è stata battezzata ‘La bicicletta di Batman’ la nuova invenzione italiana dall’idea di un 21enne di Bagnolo in provincia di Reggio Emilia, Filippo Beltrami e dal suo professore Zeno Panarari, insegnante di meccanica all’Itis Nobili, progettista per Lambretta, ItalJet e Catheram.

Biciclette elettriche, è un vero e proprio boom

Grande, grandissimo successo in Italia così come dall'altra parte del resto dell'Europa delle biciclette elettriche, che nonostante non abbiamo sostegni economici statali, hanno cresciuto e stanno continuando a conoscere un un grandissimo successo come spiega Confindustria Ancma. che rivela anche alcuni numeri. Da una parte il settore delle bici tradizionali è in leggeroc alo di vendite con un -2,6%, mentre dal'altra la bici elettrica ha un vero e proprio boom passate in due anni da 56mila unità e poco più a oltre 14mila unità vendute. E non siamo che agli inizi, perchè molti attendo il ribasso dei costi delle biciclette elettriche elettroniche, che al momento hann ancora prezzi alti, ma potrebbero essere il prossimo traino.
E la bicicletta elettronica va a sostituire non tanto la bicicletta tradizionale, secondo gli studi, ma soprattutto i motorini permettendo un aumento delle distanze percorse e c'è anche chi la vuole per allenarsi al meglio come chi va in mountain bike per aumentarela percorrenza e i dislivelli fatti.
La velocità media di una biciclette elettrica arriva fino ai 25 Km/h, ma può essere aumentata anche fino a 50 Km/h cambiando il software ma è un operazione che seppur viene fatta è assolutamene illegale e fa decadere la garanzia perchè rende la bici assolutamente insicura. Da sottolineare come sia impossibile rubarle, perchè basta staccare il computerino e la bicilctta elettrica non funziona più.

Bicicletta Batman: la bella invenzione italiana e nuovi progetti

Con la bicicletta di Batman, l’Italia si impone ancora una volta nel panorama delle belle invenzioni mondiali, primeggiando in fatto di innovazione. La bicicletta di Batman è una e-bike che esteticamente è molto simile ad una moto ma caratterizzata da un design decisamente futuristico rispetto a quello di una tradizionale bici: è dotata di un motorino, ha un telaio realizzato quasi interamente in carbonio, integra una batteria che vanta, secondo quanto dichiarato, un’autonomia fino a 80 chilometri, pesa 35 chili ed è in grado di andare a 25 km/h.

L’ideatore di questa innovativa bici, Filippo, ha chiaramente spiegato che per la realizzazione di Carbon Vip e  Carbon Club, bici uguali nelle novità ma diverse per dimensioni, ammortizzatori e gomme, è stato scelto il motore italiano, marchiato Bikee Bike, reggiani ma con l’azienda a Mantova, adatto ad ogni tipo di superficie. E si è tratta di una scelta che ha portato questa bella novità a trionfare sul mercato delle innovazioni, tanto da approdare all’Interbike di Los Angeles, considerata tra le fiere di settore più importanti al mondo, e da presentarsi al Gran Premio di F1 in Messico e ad altre fiere del lusso.

E i progetti di espansione non finiscono qui: dopo questo gradissimo successo odiale, Filippo ha annunciato di essere a lavoro sulla fase due, cioè il completamento della gamma. E l’intenzione sarebbe quella di svelare, in breve tempo, prima la Ultra Carbon con un motore da 3mila watt, per poi concentrarsi sull’impiego del titanio come materiale per la produzione. I primi esemplari della ‘bicicletta di Batman’, i cui costi sono di 5.400 euro per la versione base e due mila euro in più per la versione top class, hanno raggiunto un immediato sold out riscuotendo un vero e proprio boom negli Usa, in Germania e in Inghilterra, ma vendite sono state registrate anche in Giappone, Corea e Africa.

Le invenzioni degli italiani che piacciono al mondo

La cosiddetta bicicletta di Batman è solo l’ultima innovazione italiana in ordine di tempo di arrivo che ha spopolato nel mondo ponendo il Belpaese sulla vetta. Del resto, da lontanissimi tempi addietro uno dei tanti campi in cui l’Italia si è sempre distinta è quello delle invenzioni, con le tante idee più geniali e rivoluzionarie di sempre, invenzioni che sono anche riuscite a cambiare il mondo. Per citarne qualcuna:

  1. la radio, inventata da Guglielmo Marconi nel 1894;
  2. il telefono, inventato da Antonio Meucci nel 1871;
  3. l’amatissima Moka, inventata da Alfonso Bialetti nel 1933;
  4. la pila, inventata da Alessandro Volta nel 1799;
  5. l’elicottero, realizzato da Corradino D’Ascanio nel 1930;
  6. il microchip, inventato da Federico Faggin negli anni Settanta.