Epatite C come si cura: in Italia grazie ai farmaci 96% di successo

Salgono le persone che guariscono dall’Epatite C e si riducono le morti: ultime notizie sulle cure, dati recenti e prossimi obiettivi

Epatite C come si cura: in Italia grazie

Epatite C cure Italia farmaci successo

Le cure per l’Epatite C in Italia funzionano e hanno portato ad un notevole aumento delle guarigioni, riducendo, al tempo stesso, al 65% le morti. Vediamo quali sono le cure previste per chi contrae l’Epatite C.

Epatice C: cure possibile

L’Epatite C, come riportano le ultime notizie, si cura con terapie basate sui farmaci ad azione diretta anti-Hcv che riescono ad eliminare del tutto il virus dell’epatite C in oltre il 96% dei pazienti trattati. Inoltre, l’eliminazione del virus, stando alle ultime notizie, sarebbe efficace anche per ridurre altre comorbidità nelle persone trattate con Daa.

Risultati cure Epatite C: dati recenti

Stefano Vella, direttore del Centro nazionale per la Salute Globale dell’Istituto Superiore di Sanità (Iss), ha spiegato che l’Italia ha raggiunto il primo target dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms), e vale a dire ridurre al 65% le morti collegate all’epatite C grazie agli oltre 180mila trattamenti effettuati.

E ha anche anticipato che mantenendo alto il numero dei pazienti trattati sarà possibile raggiungere anche gli altri obiettivi di eliminazione Hcv dell’Organizzazione Mondiale della Sanità. In particolare, come riferito da Vella, i pazienti arruolati sono un campione di oltre 11.000 individui in cura, seguiti per 5 anni.

Per Loreta Kondili, responsabile scientifico della piattaforma Piter creata nel 2014 per studiare l’effetto del trattamento dell’epatite C con farmaci antivirali ad azione diretta (Daa), al fine di informare le istituzioni sulle politiche più adeguate, raggiungere gli obiettivi attesi dall'uso di farmaci antivirali è legato sia alla loro elevatissima efficacia e all'ottimo profilo di sicurezza, sia allo sviluppo della ricerca per la valutazione del loro impatto sulla vita reale in un contesto specifico epidemiologico come quello italiano.

Ti è piaciuto questo articolo? star

Commenta la notizia
di Sara Melchionda pubblicato il