Fiocchi di Avena contaminati da larve insetti. E sei alimenti ulteriori ritirati. Marche e lotti infetti

L'ennesimo caso di emergenza alimentari potrebbe minare alla base la già flebile fiducia dei consumatori. Almeno di quelli più attenti. Un calo dei consumi non sarebbe auspicabile di questi tempi

 Fiocchi di Avena contaminati da larve i

Ancora un caso di prodotti alimentari avariati. Questa volta è toccato ai fiocchi di avena nei quali sono state ritrovate larve ed insetti


Si sta vivendo una vera e propria emergenza alimentare nel'ultimo periodo in Italia con ora i fiochi di avena contaminati, ma che sono solo uno degli ultimi cibi (bottiglie di acqua minerale compresa) che sono stati trovati infetti.

Le emergenze alimentari si rincorrono ormai quasi quotidianamente. E per l’Italia, patria del bello e del buono che sono i pilastri su cui si può costruire anche un buon vivere. Se avete acquistato di recente confezioni di fiocchi di avena fate attenzione alla marca perché potrebbero appartenere al lotto incriminato. Scatole di Fiocchi di Avena nelle quali sono state ritrovate larve ed insetti.

Segno di uno stato di conservazione tutt’altro che a norma di legge. E intanto, pur se ormai non si tratta di una novità visto che ogni settimana esce fuori un caso diverso, le emergenze alimentari rappresentano davvero una piaga che rischia di minare alla base anche la fiducia e la sicurezza dei consumatori che restano sbalorditi per quel che accade. E se crolla la fiducia dei consumatori, si sa, l’economia, che sta molto faticosamente provando a risalire la china, ne verrebbe nuovamente investito in pieno. Vediamo quale è la marca del prodotto in questione e in quali supermercati sono state vendute le scatole di questo alimento.

Fiocchi di Avena larve ed insetti

Non deve essere stata davvero una bella sorpresa per il primo consumatore che, aprendo il pacco di Fiocchi di avena che si accingeva a mangiare dopo aver desiderato forse da diversi giorni, ha trovato i fiocchi infestati da uno spettacolo davvero disgustoso. Tra i fiocchi si agitavano piccole larve ed insetti che, non per colpa loro, si venivano a trovare nel posto sbagliato in un momento decisamente sbagliato. Il ritiro dagli scaffali dei supermercati Coop, dove sono state acquistate le scatole incriminate è stata la più ovvia delle conseguenze.

Il lotto sospeso porta questa dicitura: “Fiocchi di avena da 500 gr con scadenza del sette settembre del 2018 e con il codice EAN13 8002885011128 prodotta da Fiorentini Alimentari S.p.A., Strada del Francese 156 – 10156 Torino (TO)”. Se avete acquistato questo prodotto fareste bene, come consiglia la stessa Coop, a riportare indietro, nel supermercato dove è avvenuto l’acquisto, il prodotto se corrisponde alle indicazioni che abbiamo dato appena adesso fornito.

Marca e supermercati

La marca dei fiocchi di avena infestati da larve e insetti, come abbiamo già detto, è Fiorentini Alimentari S.p.A e la COOP, la celebre cooperativa che opera anche nella grande distribuzione ha fatto sapere che oltre all’immediato ritiro è previsto anche un rimborso per i consumatori che sono stati vittima di questa ennesima emergenza alimentare. Certo ora bisogna comprendere che cosa sia successo all’interno della filiera distributiva del prodotto. Bisogna rintracciare le cause precise e individuare le responsabilità tenendo presente che nella linea di produzione non risultano esserci problemi.

Le altre emergenze alimentari

Le emergenze alimentari tra poco non si potranno nemmeno più chiamare emergenze. Ormai quasi ogni giorno si hanno notizie di alterazioni alimentari. E' iniziato in Agosto le uova al Fipronil, che poi si è scoperto hanno intaccato anche la carne di pollo (non sembra in italia) per poi passare più di volta a vari tipi di formaggio taleggio. Senza dimenticare la fesa di taccino, poi ancora al salame piccante. E addirittura l’acqua minerale non è stata risparmiata con un allarme europeo dove è entrata anche l'Italia.-

Qualcuno ricorda le cime di rapa contaminate solo dell'altro ieri? E si, purtroppo nemmeno una delle materie prime che hanno reso celebre le orecchiette baresi, è stata salvata da questa triste consuetudine

Ultime Notizie