Abbronzatura come far durare di più dopo l'estate con soluzioni naturali

Come far durare l’abbronzatura più a lungo una volta finite le vacanze e tornati in città: consigli e soluzioni naturali

Abbronzatura come far durare di più dopo

Abbronzatura maggiore durata dopo estate soluzioni naturali


Scrub del corpo, creme specifiche e alimentazione adeguata: sembrerebbero questi i segreti della ricetta per mantenere un’abbronzatura più duratura dopo l’estate che, come riportano gli esperti, potrebbe essere mantenuta semplicemente con soluzioni naturali. Dopo aver trascorso settimane e mesi sotto il sole alla ricerca della tintarella perfetta, sono in tanti coloro, e soprattutto le donne, che si chiedono come fare per mantenere l'abbronzatura più a lungo una volta tornati in città. Stando a quanto riportano le ultime notizie e le ricerche scientifiche sarebbe lo scrub il migliore amico della sopravvivenza dell’abbronzatura. Se, infatti, eseguito una volta a settimana aiuterebbe a eliminare lo strato superficiale di cellule morte in modo omogeneo e a lasciare la pelle luminosa e libera di respirare. Ma non solo lo scrub è un ottimo rimedio naturale per prolungare l’abbronzatura.

Soluzioni naturali per far durare più a lungo l’abbronzatura

Le migliori soluzioni naturali per prolungare l’abbronzatura acquisita durante le vacanze potrebbero, dunque, essere così riassunti:

  1. eseguire uno scrub su tutto il corpo;
  2. preferire ai bagni nella vasca da bagno la doccia, che invece aiuta la pelle a mantenersi compatta ed elastica, cercando di sostituire i bagnoschiuma con gel idratanti e olio da bagno e di evitare di strofinare la pelle con l’asciugamano, ma tamponandola con delicatezza;
  3. seguire una dieta sana ed equilibrata, ricca di cereali, frutta e verdura, ricca di betacarotene, che aiuterà a fissare la tintarella. Una dieta adeguata per una abbronzatura da prolungare prevede anche il consumo di cibi ricchi di vitamina A, che favorisce la produzione nell’epidermide del pigmento melanina per donare il classico colore scuro alla pelle, da carote ad albicocche, ad insalate, pomodori, radicchio, peperoni, cicoria, lattughe, meloni, fragole o ciliegie;
  4. utilizzare qualche integratore, come coenzima Q10, licopene, e acido pantotenico (vitamina B5).

Altre soluzioni per far durare di più l’abbronzatura

Per mantenere l’abbronzatura più a lungo, una volta tornati in città, se si ha un balcone o terrazzo ci si potrà adattare per prendere il sole in quelle poche ore di tempo disponibili una volta tornati a lavoro, in modo da prolungare il colore acquisito. Ma c’è chi potrebbe preferire anche gli auto abbronzanti, perfetta soluzione nel caso in cui tornati in città non si avesse più la possibilità di andare al mare, nemmeno durante il week end, per chi volesse comunque mantenere un colorito invidiabile. Per evitare poi che il bel colore acquisito durante le settimane di vacanze al mare ed esposizione al sole vada via subito, si può ricorrere anche all’uso di bagnoschiumi e creme idratanti adatte proprio ad evitare che la pelle perda il colorito acquisito. Si tratta di prodotti particolari fissanti del colore che si possono acquistare in tutti i negozi e rivenditori specifici.

E’ possibile, per esempio, acquistare, al costo di 22 euro, Aqua-Gelée Autobronzante Biotherm, siero autoabbronzante per il viso che si applica facilmente per un risultato naturale appena un'ora dopo l'applicazione. Una volta applicato questo siero, la pelle appare subito idrata con un colore naturale e uniforme. Con una spesa un pò più elevata, circa 40 euro, si può invece acquistare Soleil Tan de Chanel, sublimatore del colorito effetto abbronzatura in crema-gel, metà crema-gel metà cipria ricca di cere minerali, capace di donare un colorito abbronzato e naturale, applicare prima o dopo il proprio fondotinta abituale.

Ultime Notizie