La folle moda americana di mangiare i cibi con gli involucri

La nuova folle e pericolosa sfida degli adolescenti negli Stati Uniti: mangiare cibi con involucri. Cosa prevede e conseguenze

La folle moda americana di mangiare i ci

folle moda americana mangiare cibi involucri


L'ennesima moda folle arriva ancora dagli Stati Uniti, dove i giovani adolescenti hanno lanciato una nuova sfida: mangiare cibi con gli involucri. Si tratta della Shell on challenge lanciata dai ragazzi attraverso Snapchat. In cosa consiste questa strana nuova moda?

Magiare cibi con involucri: la strana sfida

Stando a quanto riportano le ultime notizie, la nuova folle moda, considerata dagli stessi ragazzi divertente ma in realtà dannosa, consiste nel mangiare e ingoiare la frutta, per esempio, banane o arance, con la buccia, o mangiare merendine con il relativo l'incarto, ingoiando anche la plastica, o i panini del fast food con tutta la carta che li avvolge.

La sfida, come sopra accennato, è stata lanciata su Snapchat da Liam Hamm, studentessa al secondo anno presso la McClintock High School in Arizona (Usa) che mangia le carote con tutto l’involucro di plastica. E sotto la sua immagine scrive: 0Mangerete il pranzo con o senza il guscio’, lanciando pertanto una sfida ai suoi coetanei e in men che non si dica questo strano modo di fare è diventato una moda.

Secondo quanto raccontato dalla ragazza, però, non sarebbe stata lei a lanciare la nuova folle moda, perché esistono video precedenti di persone di tutto il mondo che mangiano cibi con le bucce. Lei ha solo deciso di aggiungere alle bucce anche gli involucri di plastica, carta e altri materiali non commestibili da ingurgitare.

Mangiare cibi con involucri: le conseguenze

Si tratta, però, di una folle moda che risulta decisamente dannosa per il corpo umano considerando che ingerire plastica o carta non fa affatto bene. Come spiegato al New York Post il medico Max Plitt, mangiare plastica può essere pericoloso e il Bisfenolo A è stato indicato come capace di influenzare gli ormoni, mentre i prodotti chimici in Pvc come il cloruro di vinile sono stati collegati ai tumori.

Ti è piaciuto questo articolo?





Commenta la notizia
di Sara Melchionda pubblicato il