Manzo ritirato supermercati e altri 89 alimenti solo ultima settimana. Lista aggiornata cibi richiamati

La lista aggiornata dei cibi richiamati dagli scaffali dei negozi italiani diventa quindi una consultazione obbligatoria prima di andare a fare la spesa.

Manzo ritirato supermercati e altri 89 a

Altri 89 cibi richiamati dai supermercati


Diventa sempre più lungo l'elenco dei prodotti alimentari ritirati dai supermercati. Numeri alla mano, sono state 89 le segnalazioni del Sistema rapido di allerta europeo per alimenti e mangimi solo nell'ultima settimana. E tra queste rientrano alcune confezione di filetto di manzo congelato dalla Germania per la presenza di corpi estranei ovvero lama metallica e frammenti di metallo e di scaloppine di tonno per rischio istamina.

La lista aggiornata dei cibi richiamati dagli scaffali dei negozi italiani diventa quindi una consultazione obbligatoria prima di andare a fare la spesa. Spesso e volentieri si tratta infatti di prodotti acquistati di frequente e non necessariamente alimenti esotici e poco comuni.

Altri 89 cibi richiamati dai supermercati

Entrando allora nei dettagli, i rischi denunciati riguardano adesso aflatossine in purea a base di frutta destinata all'infanzia a marchio Babylove e prodotti per dm Drogerie Markt proveniente dalla Germania, corpi estranei in filetto di manzo congelato dalla Germania, istamina in scaloppine congelate di tonno dalla Spagna, listeria monocytogenes in formaggio Coulommiers dalla Francia, escherichia coli in cozze vive dalla Spagna. Il suggerimento è di non consumare questi cibi e di restituirli al punto d'acquisto per farsi rimborsare la spesa effettuata oppure per la sostituzione con un altro prodotto.

Il punto è che nell'elenco degli alimenti ritirati finiscono anche prodotti industriali, come alcune confezioni di caramelle dalla Cina per la presenza di allergene non dichiarato.

Non sono invece arrivati nei supermercati perché bloccati al confine un altro bel pacchetto di alimenti per via di residui di pesticida in radice di zenzero fresco proveniente dalla Cina, bacillus cereus enterotossigeno in cocco grattugiato dall'Indonesia, aflatossine in mandorle sgusciate dagli Stati Uniti, aflatossine in arachidi con guscio dall'Egitto. A cui si aggiunge tentativo di importazione illegale dalla Cina di uova di anatra conservate.

Altri casi di alimenti ritirati

Basta poi sfogliare le pagine delle cronache italiane per scoprire la presenza di tanti altri cibi richiamati dai supermercati italiani da parte del Ministero dello Salute. L'ultimo in ordine di tempo è statao lotto di scaloppine di tonno surgelate (prodotto dalla ditta Congelados Noriberica SA nello stabilimento di Ronda Don Bosco 24 a Vigo, in Spagna) che sarebbero risultate contaminate da istamina.

Pochi giorni prima era stato il turno di un lotto di trance di verdesca surgelate (prodotte da Panapesca Spa nello stabilimento di via Mazzini 31, nel comune di Massa e Cozzile, in provincia di Pistoia) richiamato dai supermercati Carrefour.