Prosecco con pesticidi così come pasta in ricerca Salvagente. Rischi per la salute denuncia Striscia la Notizia

Non solo pasta: anche il prosecco contaminato da pesticidi. La nuova ricerca de Il Salvagente e la denuncia a Striscia la Notizia

Prosecco con pesticidi così come pasta i

Prosecco pesticidi ricerca Salvagente rischi salute Striscia

Il prosecco come la pasta nel mirino di Striscia la Notizia a causa di risultati di una ricerca ancora una volta condotta da Il Salvagente da cui sarebbe emerso che anche nel prosecco sarebbero presenti tracce di pesticidi, in alcuni casi anche dosi massicce, esattamente come tempo fa evidenziato per la pasta. Vediamo quali sono i risultati della ricerca condotta.

Prosecco con pesticidi: la nuova inchiesta

Nella puntata di Striscia la Notizia andata in onda ieri sera, Max Laudadio, insieme al direttore de Il Salvagente, ha raccontato l’inchiesta condotta sul prosecco ed è stato chiaramente spiegato come anche il prosecco possa risultare nocivo per la salute dell'organismo umano a causa di una serie di pesticidi che vi sarebbero stati riscontrati. Prendendo in esame alcuni dei prosecchi più venduti nei supermercati, è emerso che dei dodici prodotti analizzati, la maggior parte sono risultati contaminati da ben 352 sostanze tra solfiti, erbicidi, diserbanti, fungicidi.

La ricerca condotta da Il Salvagente ha analizzato 12 bottiglie selezionate tra le più vendute in Italia, ricercando la presenza di diverse sostanze chimiche quali: fungicidi, erbicidi, diserbanti e solfiti. La bottiglia ‘più virtuosa’ è risultata quella di un prodotto etichettato come biologico, in cui comunque è stata trovata una minima parte di pesticida folpet, vietato in agricoltura, la cui quantità ha evidenziato comunque una contaminazione; mentre la ‘meno virtuosa’ è risultata quella di una bottiglia in cui sono stati trovati sette fungicidi differenti. Ciò che spaventa i consumatori è la combinazione dei pesticidi ritrovati nelle diverse bottiglie di prosecco e il loro effetto sulla salute umana.

Prosecco e pesticidi: i rischi per la salute

Secondo quanto spiegato dal responsabile agricoltura per il WWF Italia, Franco Ferroni, il mix di contaminazione che riguarda il prosecco provoca maggiori problemi per la salute umana rispetto, chiaramente, ad un singolo principio attivo e, infatti, i rischi sono legati proprio alla combinazione dei diversi funghi riscontrati. E l’oncologa Patrizia Gentilini, specialista in Oncologia generale ed ematologia, che fa parte dell’associazione Medici per l’Ambiente- ISDE Italia, ha confermato nel servizio di Striscia la Notizia che i pesticidi sono molto dannosi per la salute umana, perché provocano rischio di cancro, per tutti i tipi di tumore e danni a livello neurologico in particolare per i bambini.

Non solo prosecco: anche la pasta italiana contaminata

L’inchiesta de Il Salvagente sul prosecco contaminato, i cui risultati risalgono in effetti allo scorso mese di maggio, segue quella resa nota qualche tempo fa sulla pasta italiana. Il prodotto Made in Italy per eccellenza, infatti, sarebbe risultato anch’esso contaminato da pesticidi, in particolare da glisofato, un pesticida cancerogeno ma molto usato ovunque e anche nel nostro Paese. E stando a quanto emerso dall’indagine de Il Salvagente, tra le peggiori paste italiane risultate ‘pericolose’ vi sono Combino (Lidl) e Tre Mulini (Eurospin), seguita dalla Del Verde, mentre tra le migliori marche di pasta considerate di buona e ottima qualità vi sono invece: Barilla Bio, De Cecco Bio, Coop Bio, Buitoni, Alice Nero Bio, Garofalo integrale, Rummo Bio integrale, De Cecco e De Cecco integrale, Voiello 100% grano aureo, La Molisana e Rummo.