Salame ritirato dai supermercati. Marca e motivi. E lista aggiornata alimenti richiamati

Ancora un altro prodotto ritirato dalla vendita: qual è e motivi. Gli altri alimenti recentemente richiamati e lista

Salame ritirato dai supermercati. Marca

Salame ritirato Marca motivi lista aggiornata richiami


Ancora prodotti ritirati dalla vendita nei nostri supermercati: le ultime notizie riguardano il salame Golfetta commercializzato da Conad.

Salame Conad ritirato: i motivi

A dare notizia del richiamo dalla vendita è stata la stessa azienda a causa del rischio che un lotto sarebbe risultato contaminato da salmonella. Sul sito della Conad si legge che il numero di lotto ritirato del salame Golfetta da 100 grammi è il 26910002 con data di scadenza 08/05/2019. L’affettato è stato prodotto da Golfera in Lavezzola Spa e confezionato da Grandi Salumi Italiani Spa, in provincia di Parma, nello stabilimento di via Gandiolo 2/A, a Noceto.

Secondo le ultime notizie, il lotto di salame prodotto per Conad e richiamato potrebbe mettere a rischio la salute dei consumatori a causa della salmonella che potrebbe essere presente nel lotto incriminato e che potrebbe causare la salmonellosi.

Si tratta di un’infezione pericolosa soprattutto per alcune categorie di persone a rischio come anziani, donne incinte, bambini e tutti coloro che hanno il sistema immunitario debole. I sintomi, in caso di infezione, sono principalmente gastrointestinali come nausea, vomito e diarrea ma anche febbre.

L’azienda invita a non consumare il prodotto acquistato nel caso in cui ci si accorgesse di aver comprato il lotto contaminato e a riportarlo immediatamente al punto vendita per cambiarlo o avere il rimborso.

Altri prodotti ritirati negli ultimi tempi: quali sono

Il salame Golfetta a marchio Conad è solo l’ultimo dei prodotti richiamati dalla vendita nei supermercati. Nelle scorse settimane sono stati, infatti, i richiami resi noti dal Ministero della Salute e nella lunga lista degli alimenti ritirati dalla vendita rientrano:

E’ lungo l’elenco degli alimenti rischiosi per la salute che il Ministero della Salute, dall’inizio dell’anno, ha deciso di ritirare dagli scaffali dei supermercati per presenza di allergeni e rischi microbiologici. Tra questi:

  1. Zucchero classico di Sudzuccheri;
  2. un lotto di tartare di Angus di Sogegross e Basko;
  3. Fagiolini finissimi surgelati Delizia del Sole di Eurospin Italia Spa;
  4. Citterino di Giuseppe Citterio Salumificio spa;
  5. Luganega di Fattorie Novella Sentieri;
  6. Gorgonzola Dop Dolce di Colle Maggio, di Igor blu, di Novarì, e di Bella Italia;
  7. cannelloni di carne e lasagne di Esselunga e Ragu di vitello top di Esselunga;
  8. dolcetti marshmallow Sostak Skumtopp di Ikea;
  9. insalata mista Capricciosa della Centrale del latte di Brescia spa;
  10. scaloppine di tonno a pinne gialle della Noriberica prodotte in Spagna.

Ti è piaciuto questo articolo?





Commenta la notizia
di Marianna Quatraro pubblicato il